Connect with us

Politica

Cooperazione tra Comuni, ulteriore sostegno economico

Pubblicato

-

Dall’ufficio di registrazione, i servizi di segreteria e l’amministrazione del personale, ai lavori pubblici e le licenze, alla contabilità e il servizio di segreteria comunale, i servizi e i compiti assegnati ai Comuni sono numerosi e stanno diventando sempre più complessi.

Per assicurare che le amministrazioni locali possano gestire bene l’ampia gamma di compiti e che la qualità dei servizi pubblici venga garantita in modo sostenibile, la Provincia punta ad un percorso di cooperazione intercomunale. Questo passaggio è stato previsto nell’ambito della riorganizzazione giuridica degli enti locali (LP n. 18/2017) ed è stato sostenuto finanziariamente dalla fine del 2019. La Provincia, in accordo con la Consulta dei Comuni, ha anche specificato i bacini di utenza che raggruppano i Comuni con caratteristiche socio-economiche e geografiche il più possibile omogenee.

Fondamentale la cooperazione tra i Comuni

Pubblicità
Pubblicità

Per il presidente della Giunta ed assessore provinciale ai Comuni, Arno Kompatscher, la cooperazione tra i Comuni rappresenta una tematica molto attuale.  “Molti Comuni collaborano insieme in diverse aree. Tuttavia, l’esperienza acquisita finora dimostra che questa cooperazione deve essere ben organizzata per essere il più possibile efficace, orientata agli obiettivi e sostenibile” sottolinea Kompatscher . Insieme al presidente del Consorzio dei Comuni, Andreas Schatzer, il presidente Arno Kompatscher ha firmato ieri (22 luglio), nel corso di una videoconferenza con i Comuni, un accordo supplementare al finanziamento comunale di quest’anno con il quale la Provincia garantisce fondi aggiuntivi per il monitoraggio esterno e le attività di consulenza. L’accordo, preparato dal Dipartimento degli Enti Locali e dello Sport e l’Associazione dei Comuni, stabilisce anche le procedure.

La qualità e la qualificazione di questi servizi nel campo della consulenza aziendale, gestionale e organizzativa sono di particolare interesse per il Consorzio dei Comuni. “Tutte le aziende, i liberi professionisti e i lavoratori autonomi che desiderano svolgere questo lavoro di consulenza per i Comuni possono registrarsi in una corrispondente lista di fornitori, che è accessibile sul sito web dell’Associazione dei comuni all’indirizzo www.gvcc.net e su intranet“, spiega il presidente del Consorzio dei Comuni Schatzer, che auspica che questo passaggio garantisca servizi uniformi e trasparenza.

Contributi sino all’80% dei costi riconosciuti

Per beneficiare del sussidio, i Comuni devono presentare una domanda con una ripartizione dettagliata dei costi all’Ufficio delle finanze comunali entro il 31 ottobre di ogni anno” – spiega Marion Markart, direttrice del dipartimento responsabile. I vari servizi sono poi sovvenzionati fino all’80 per cento dei costi riconosciuti. “Con una guida, vogliamo sostenere i segretari comunali e i dirigenti delle amministrazioni comunali nel loro lavoro organizzativo e nella realizzazione della cooperazione intercomunale“, informa la direttrice Markart.

I Comuni possono trovare le informazioni ed i moduli sul sito web provinciale sul tema dell’amministrazione sotto Autorità Locali e Comuni (www.provincia.bz.it/amministrazione/enti-locali/comuni/480.asp)

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Great Green Wall, la grande muraglia verde per evitare la desertificazione e creare nuove economie
    Il problema dell’emergenza climatica, sta coinvolgendo il mondo intero non solo incidendo sull’intera economia, con effetti gravi sui bilanci mondiali ma anche in termini di qualità della vita, salute e sicurezza alimentare. Un passo verso... The post Great Green Wall, la grande muraglia verde per evitare la desertificazione e creare nuove economie appeared first on […]
  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza