Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Coronavirus, garantita la continuità dell’assistenza domiciliare

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Sono circa 12.000 in Alto Adige le persone che ricevono assistenza domiciliare. Piò meno 1.000 di queste ricevono una parte dell’assegno di cura sotto forma di buoni di servizio che vengono utilizzati per beneficiare, appunto, dei servizi di assistenza.

A causa delle restrizioni dovute all’emergenza epidemiologica diversi di questi servizi non possono essere erogati. Su richiesta dell’assessora Waltraud Deeg, la Giunta provinciale ha deciso che i buoni di servizio non utilizzati sono rimborsabili a partire dal mese di febbraio per l’intero periodo di emergenza.

I servizi di assistenza domiciliare danno un importante sostegno anche in questo momento. Tuttavia, i servizi non urgenti sono stati temporaneamente sospesi a causa dell’emergenza sanitaria e in molti luoghi molti assistiti fanno riferimento alle case di riposo”, sottolinea l’assessora Waltraud Deeg.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per non danneggiare chi non beneficia dei servizi, gli importi previsti vengono rimborsati il mese successivo”, aggiunge. I beneficiari dei buoni di servizio non devono fare alcuna domanda, il calcolo e il pagamento avvengono attraverso l’Asse.

Con la stessa delibera l’esecutivo ha deciso che le giornate aggiuntive di aspettativa retribuita fruite in questo periodo non determinano una riduzione dell’assegno di cura.

Come noto, in base alla legge 104/92 possono essere concessi tre giorni al mese per la cura di familiari che hanno bisogno di assistenza.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Attraverso il decreto “Cura Italia è stata data la possibilità di fruire di altri giorni aspettativa.

In tempi normali un prolungamento dell’aspettativa porta ad una riduzione dell’assegno di cura, mentre ora il maggior tempo a disposizione viene considerato come necessario per far fronte alla situazione di emergenza e per questo l’assegno di cura non viene ridotto.

Gli interessati devono solo comunicare il prolungamento dell’aspettativa agli uffici dell’Asse. “Il prendersi cura di familiari non deve portare a degli svantaggi”, afferma Deeg.

Come per le prestazioni di assistenza economica sociale riguardanti il reddito minimo di inserimento, il contributo per i canoni di locazione, anche per gli assegni di cura in scadenza è stato deciso un prolungamento d’ufficio fino alla fine dell’emergenza.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Anche le richieste per persone che hanno malattie gravi in fase avanzata vengono prolungate automaticamente di sei mesi.

E’ importante garantire continuità alle prestazioni e dare sicurezza ai cittadini”, conclude Deeg.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano31 minuti fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Alto Adige34 minuti fa

Abitare nella terza età, simposio a Bolzano

Eventi1 ora fa

«The In – The Out»: sabato a Salorno la sfilata che mette al centro le storie delle persone

Val Pusteria3 ore fa

Trattore in fiamme a San Lorenzo di Sebato: decisivo l’intervento dei vigili del fuoco

Bolzano4 ore fa

Bolzano, la aspetta sotto casa e tenta di violentarla: le urla mettono in fuga l’aggressore

Alto Adige5 ore fa

Nell’estate del 2022 quasi 7000 giovani, tra i 15 e i 19 anni, hanno svolto un tirocinio

Alto Adige5 ore fa

Coronavirus: un decesso,12 casi positivi da PCR e 567 test antigenici positivi

Politica5 ore fa

Proseguono gli accordi tra Stato e Provincia per attuare il trasferimento delle aree militari dismesse

Alto Adige5 ore fa

Lago di Resia, bimbo di 5 anni cade dalla bici: elitrasportato all’ospedale di Bolzano

Bolzano6 ore fa

Caso Neumair, parla l’ultimo testimone: “Laura faceva preferenze tra i figli, Benno di serie B”

Politica7 ore fa

Commissione speciale stipendi dei politici: il presidente Vettori si è dimesso

Politica20 ore fa

Suedtirol sprezzante verso Fratelli d’Italia. Urzì (FdI): risponde ormai agli ordini di Kompatscher

Alto Adige20 ore fa

In 21 Comuni dell’Alto Adige c’è carenza di alloggi

Alto Adige20 ore fa

Assegno di cura: la Giunta provinciale adegua i criteri

Alto Adige20 ore fa

Giunta provinciale: seduta suppletiva su misure contro il caro-energia

Val Pusteria4 settimane fa

Pannelli fotovoltaici da balcone per attutire il caro-bollette

Vita & Famiglia3 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano3 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

IPES, insostenibili per le famiglie gli importi delle spese condominiali richieste a partire da settembre

Italia ed estero3 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano3 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, crolla un albero secolare nel centro città: un ferito in ospedale – L’IMPRESSIONANTE VIDEO

Alto Adige3 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano3 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Alto Adige4 settimane fa

Proporzionale Trentino Alto Adige, sondaggio: PD primo partito, Fratelli d’Italia sorpassa la Lega

Laives2 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria3 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano3 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Incendi in Alto Adige, convalidato l’arresto del presunto piromane: il 21 enne ha fatto scena muta

Archivi

Categorie

di tendenza