Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Dal 1° luglio in vigore la Certificazione europea Covid valida anche per l’Alto Adige

Pubblicato

-

Foto: ASP/F. Brucculeri

Dal 1° luglio entra in vigore la certificazione europea per il Covid. I cittadini riceveranno in questi giorni (ed alcuni l’hanno già scaricato) un messaggio da Parte del Ministero della salute sul proprio telefonino o al proprio indirizzo di posta elettronica con il quale vengono invitati a scaricare un certificato e a consultare il sito del Governo https://www.dgc.gov.it/web/. Restano anche in vigore i certificati cartacei emessi dall’Azienda.

L’assessore provinciale alla salute, Thomas Widmann, ha sottolineato che “il Corona Pass Alto Adige dal 6 maggio scorso è stato scaricato 283.000 volte è stato registrato ed utilizzato quasi 600.000 volte e quindi è stato molto utilizzato dalla popolazione. I dati relativi al Corona Pass Alto Adige sono sati trasmessi senza problemi al Ministero della salute che li utilizza ora per l’invio della certificazione europea a tutti gli interessati“.

Dal 1° luglio questa certificazione denominata ufficialmente “Certificazione verde Covid-19 (EU Digital Covid certificate) sarà quindi valida in tutti i Paesi che fanno parte dell’Unione Europea. La certificazione verde europea è disponibile sia in formato digitale che cartaceo, come una sorta di patente. Il Qr code stampato sul certificato potrà essere controllato/letto con un’apposta applicazione e la certificazione, molto sicura sotto il profilo informatico, è sia in lingua italiana che in inglese. È valido in tutti gli Stati membri anche se ciascuno Stato può adottare regole proprie. I test fai da te non rientrano nelle tipologie di attestazioni valide per ottenere il green pass europeo.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Clicca qui per la tua piscina da sogno



Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per quanto riguarda la campagna vaccinale finora sono state somministrate complessivamente 411.234 dosi (262.310 prime dosi e 198.924 seconde dosi); sono stati conclusi complessivamente 169.420 cicli vaccinali. L’82,1% della popolazione oltre gli 80 anni sono stati vaccinati, l’81% nella fascia d’età 70-79, il 74,4% nella fascia d’età 60-69, il 65,9% nella fascia 50-59. Il 58,9% nella fascia 40-49,  36,7%  oltre i 40 anni.

Entro il 12 luglio giungeranno in Alto Adige 90.030 dosi Pfizer, 7.260 dosi Moderna, 5.170 dosi AstraZeneca, 3.850 dosi Johnson & Johnson per un totale di 106.310 dosi. Nelle prossime settimane sono stati inoltre programmati numerosi vax days in varie località della provincia. I dati particolareggiati verranno forniti nel Power point allegato al presente comunicato.

Widmann ha infine ribadito che è in corso una sorta di gara di velocità con la variante Delta del virus per limitarne al massimo la diffusione. È quindi necessario proseguire rapidamente con le vaccinazioni per consentire alla popolazione altoatesina di affrontare con maggiore tranquillità il prossimo autunno.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per ulteriori informazioni ed informativa sulla privacy riguardo al certificato europeo si può consultare i seguenti siti del Governo italiano: https://www.dgc.gov.it/web/  www.salute.gov.it

nonché il sito dell’Unione Europea https://ec.europa.eu/info/live-work-travel-eu/coronavirus-response/safe-covid-19-vaccines-europeans/eu-digital-covid-certificate_de.

fg

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza