Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Dispersione scolastica, progetti FSE online per oltre 3.000 studenti

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Anche il Fondo Sociale Europeo, in linea con quanto effettuato nelle scuole altoatesine, per affrontare le difficoltà scolastiche conseguenti all’emergenza COVID-19 ha autorizzato, da metà marzo 2020, periodo estivo compreso, il ricorso alla formazione e al supporto personale e formativo a distanza a favore di studenti e studentesse per le attività da esso cofinanziate.

Si sono dunque svolti a distanza progetti contro dispersione e abbandono scolastico rivolti agli allievi delle scuole secondarie di primo e secondo grado e dei percorsi di istruzione e formazione professionale per i tre gruppi linguistici. Complessivamente sono stati circa 900 gli allievi e 220 i docenti che hanno preso parte alle lezioni a distanza per un totale di 4.134 ore, di cui 1.300 d’aula e 2.800 individualizzate. Nel servizio socio-pedagogico gli studenti coinvolti sono stati 2.137 per un totale di 16.590 ore di cui almeno 10.000 a distanza da 250 tra docenti ed educatori.

Importanza del servizio socio-pedagogico 

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Grande importanza ha rivestito il servizio socio-pedagogico, che, accanto ad un’attività di prevenzione dell’abbandono scolastico, offre una sorta di “sportello” con un importante punto di riferimento per i ragazzi capace di ridare motivazione evitando la fuoriuscita dello studente dalla scuola. Vi si approfondiscono le capacità personali, situazioni di conflitto, si supporta l’orientamento professionale ma anche si offre un sostegno per affrontare i problemi personali, individuare un metodo di studio o supplire alla necessità di compagnia.

Dopo le difficoltà inziali, grazie al “filtro” tecnologico imposto dalla distanza le relazioni tre educatori e studenti sono risultate in molti casi agevolate. La flessibilità offerta e l’utilizzo di canali vicini al mondo degli adolescenti, quali Zoom, Microsoft Teams, Skype ma anche WhatsApp e Instagram, hanno rappresentato un ulteriore punto di forza. Ideale sarebbe un affiancamento anche per il futuro alle tradizionali modalità di erogazione delle attività. Claudia Weiler, direttrice del Fondo sociale europeo, si è detta soddisfatta: “Siamo contenti che, nonostante la complessità delle regole, siamo riusciti, in breve tempo, ad adattare il sistema alle nuove esigenze riuscendo a dare in tal modo un supporto concreto ai ragazzi”. 

Positivo anche il giudizio espresso dai dirigenti scolastici

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Quando i primi di marzo 2020 nelle scuole è stata sospesa l’attività didattica in presenza, gli educatori hanno dato la loro disponibilità a supportare gli alunni a distanza” spiega Vincenzo Gullotta, direttore per l’istruzione e la formazione italiana. “Questo è avvenuto grazie all’impegno dei dirigenti scolastici, dell’ente gestore, ma soprattutto grazie alla flessibilità organizzativa dell’Ufficio FSE, che ha dato il consenso a destinare a supporto della didattica a distanza le risorse già assegnate.

In poche settimane tutte le scuole hanno saputo “riconvertire” le ore di didattica in presenza in un numero considerevole di ore di didattica a distanza, salvaguardando così la continuità di un servizio già attivato, mantenendo agganciati alle attività della scuola alunne e alunni per i quali il rischio della dispersione e dell’abbandono scolastico in quel particolare momento cresceva”, ha detto Gullotta.

“Questa preziosa collaborazione si ritrova anche oggi, prima di tutto nella gestione di una situazione mutevole, a causa delle quarantene, che impone la convivenza tra attività in presenza e a distanza. Ma anche nelle attività di sostegno all’orientamento per gli studenti di terza media proposte dagli educatori per fare in modo che gli studenti abbiano gli strumenti necessari ad effettuare una scelta più corretta possibileha concluso Gullotta.

Per Gustav Tschenett, direttore per l’istruzione e la formazione tedesca, è “importante e prezioso che, anche in tempi di crisi, sia possibile garantire un servizio di consulenza e confronto ai ragazzi”. 

NEWSLETTER

Merano3 ore fa

Politica senza privilegi. I Verdi di Merano donano una parte del loro gettone di presenza

Alto Adige10 ore fa

Termovalorizzatore di Bolzano, in visita la terza commissione

Merano10 ore fa

PM rimuove le accuse di lesioni costali nel caso Gruber

Trentino10 ore fa

Il governo non impugnerà la legge trentina sugli orsi

Val Pusteria11 ore fa

Confindustria Alto Adige: l’assemblea in Val Pusteria ha confermato Peter Rech rappresentante comprensoriale

Oltradige e Bassa Atesina12 ore fa

La prima tappa di “Borgo diVino in tour 2024” fa sosta a Egna con un ricco programma

Laives13 ore fa

Il sottopasso al contrario: “Barriera architettonica che non protegge i più deboli”

Val Pusteria13 ore fa

Rio Pusteria, l’incontro tra i Carabinieri e il Sindaco Heinrich Seppi

Oltradige e Bassa Atesina14 ore fa

Lamentele per impennate, derapate, guida a folle velocità. Aumentano i controlli al ponte Ischia Frizzi

Bolzano14 ore fa

Tentano la rapina e scatta una rissa. Espulsi tre cittadini marocchini

Val Pusteria1 giorno fa

Patenti di guida irregolari in Val Pusteria. I controlli dei Carabinieri

Valle Isarco1 giorno fa

Vipiteno, un inverno in crescita e il lancio della nuova ActivCard

Merano1 giorno fa

Quattro giorni d’immersioni nella bellezza del verde con “Merano Flower Festival”

Merano1 giorno fa

La cooperativa sociale Ginko pensa all’apertura del negozio nel rione Maria Assunta a Merano

Val Pusteria1 giorno fa

Denunciata falsa operatrice dell’assistenza domiciliare che ha tentato di rubare in casa di persone anziane

Alto Adige4 settimane fa

Carabinieri di Bolzano lanciano una campagna di sensibilizzazione contro le truffe agli anziani

Alto Adige4 settimane fa

Hotel altoatesini bersaglio di truffe seriali, denunciato un 46enne napoletano

Bolzano4 settimane fa

Rissa al Druso: quattro daspo emessi dal questore

Alto Adige4 settimane fa

Automobilista ferito gravemente dopo un impatto con un camion in valle Aurina

Salute4 settimane fa

Servizio Sanitario Nazionale, per l’89% degli italiani è sacro

Politica4 settimane fa

Tensione in giunta sulla commissione pari opportunità: critiche da Galateo di Fratelli d’Italia

Alto Adige4 settimane fa

Incidente sulla MeBo: camper in fiamme sulla corsia sud

Val Pusteria4 settimane fa

Operazione di controllo a Brunico e Bressanone: irregolarità in bar e sanzioni del Questore

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

Girava tra le case con arnesi da scasso a Montagna: denunciato

Italia ed estero4 settimane fa

Ungheria: Ilaria Salis in tribunale ancora con manette e catene

Alto Adige4 settimane fa

Polizia intensifica i controlli su alcol e droga tra i conducenti in Alto Adige

Merano4 settimane fa

Controlli speciali a Merano: il questore notifica altri decreti di espulsione

Motori4 settimane fa

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio eletta “Sedan of the Year”

Alto Adige3 settimane fa

Albanese arrestato con undici chili di droga e biciclette rubate: permesso di soggiorno revocato

Alto Adige4 settimane fa

Polizia arresta ricercato al rientro in Italia e intensifica controlli a Vipiteno e Brennero

Archivi

Categorie

più letti