Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Doppio passaporto, Urzì: “Arrogante richiesta dell’Austria. Da Vienna pretese unilaterali”

Pubblicato

-


Discutibili e francamente irricevibili le nuove unilaterali pretese presentate nelle scorse ore dalla sottocommissione parlamentare ai problemi dell’Alto Adige del Parlamento austriaco in visita al Consiglio provinciale di Bolzano“.

Comincia con queste parole la nota stampa diffusa dal consigliere provinciale di Fratelli d’Italia Alessandro Urzì sulla richiesta di concessione da parte di Vienna del doppio passaporto ai sudtirolesi di madrelingua tedesca e ladina.

Porre in questo grave momento di contesto internazionale il tema dell’unilaterale concessione della cittadinanza austriaca ad una porzione di popolazione di un paese terzo costituisce una provocazione irricevibile e contraria al diritto internazionale per assenza del principio della bilateralità – sottolinea Urzi – . L’autonomia ha realizzato una condizione di straordinario favore per le popolazioni di lingua tedesca in Italia ed è stata sancita come la soluzione definitiva alla vertenza altoatesina anche da parte delle autorità austriache nel 1992“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

E ancora: “Rimettere in discussione quelle condizioni proponendo un allargamento della sovranità austriaca sul territorio italiano rappresenta un approccio su modello russo.

L’interferenza della delegazione parlamentare austriaca poi sulla questione dei pronunciamenti della Corte costituzionale italiana sulle norme della Provincia che la violino, costituisce un grave precedente che il Governo italiano dovrebbe respingere con la più assoluta fermezza. Come pure i giudizi espressi sull’ipotesi di cancellazione della toponomastica italiana in Alto Adige“.

La scelta della sottocommissione parlamentare austriaca di non incontrare, peraltro, le autorità nazionali italiane nel corso della sua visita in provincia di Bolzano rafforza l’idea di una bilateralità di rapporti alla pari fra un’Istituzione nazionale austriaca e una provincia italiana che mortifica ogni regola della diplomazia internazionale“, conclude il consigliere.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Incidente sul lavoro, travolto dal suo trattore: è morto Remo Rossi a 64 anni

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano2 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige2 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Bolzano4 settimane fa

Drammatico incidente in A22, muore 36 enne residente a Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Alto Adige4 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Merano3 settimane fa

Auto esce di strada e si ribalta su un sentiero forestale: una persona all’ospedale in gravi condizioni

Alto Adige4 settimane fa

Il Gruppo Volontarius cerca volontari per l’Emporio solidale di Piazza Mazzini a Bolzano ed a Merano

Archivi

Categorie

di tendenza