Connect with us

Alto Adige

Eutanasia, Pro Vita e Famiglia: “Nessuno avrà certezza che il medico opererà per il suo bene”  

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Gli italiani saranno chiamati presto a decidere sulla legalizzazione dell’eutanasia. In una società come quella che sta prospettando la Cappato & C. nessuno avrà più la certezza che il medico che ha di fronte opererà davvero in vista del bene oggettivo della vita e non in direzione di una soluzione più ‘sbrigativa’.  L’allarme lanciato dal presidente della Pontificia Accademia per la Vita è più che mai condiviso: così il presidente di Pro Vita e Famiglia, Toni Brandi, sul raggiungimento di 500 mila firme per il referendum sulla legalizzazione dell’eutanasia legale dell’Associazione Luca Coscioni.

Lo Stato non può, in verità, riconoscere un ‘diritto al suicidio’ in quanto contrario alla sua stessa ragion d’essere. Ma oggi si cerca di capovolgere questa prospettiva e lo si fa barando. Siamo a 11 anni dalla promulgazione della legge 38 sulle cure palliative ma manca una reale diffusione ed applicazione della legge. Questo è grave e per questo occorrerebbe attivarsi con urgenza” ha aggiunto il portavoce Jacopo Coghe.

Siamo pronti a lanciare la nostra campagna informativa sul tema dell’eutanasia, mobilitando associazioni, politici e semplici cittadini per contrastare questa deriva di morte via referendum” ha concluso la nota. Nel frattempo, anche a Bolzano non sono mancati la scorsa settimana gli appuntamenti per firmare la petizione a favore dell’eutanasia.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport2 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi2 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Alto Adige4 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Trentino2 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Eventi2 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Alto Adige2 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Bolzano4 settimane fa

Tentano la rapina e scatta una rissa. Espulsi tre cittadini marocchini

Alto Adige4 settimane fa

Espulsi madre e figlio per violenze sessuali, riti magici, obbligo del velo e lesioni sulla giovane moglie e nuora

Consigliati3 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Bolzano3 settimane fa

Aggressione in discoteca: giovane percosso e contuso. Scattano gli accertamenti di pubblica sicurezza

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Laives2 settimane fa

Impianto sportivo Galizia a Laives, con la Provincia aperto il discorso per la riqualificazione totale

Archivi

Categorie

più letti