Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bressanone

Evade, forza un posto di controllo e aggredisce i carabinieri: in manette 25 enne macedone pluri pregiudicato

Pubblicato

-

I militari dell’aliquota radiomobile della Compagnia Carabinieri di Bressanone hanno arrestato un giovane del luogo per i reati di resistenza a pubblico ufficiale ed evasione.

Lo hanno inoltre denunciato per i reati di ricettazione e di rifiuto di sottoporsi al test etilometrico, sanzionandolo infine per guida senza patente.

Il concitato episodio si è verificato alle due di stanotte quando una pattuglia radiomobile della compagnia CC di Bressanone era impegnata in un posto di controllo nel piazzale tra via Ratisbona e via San Cassiano (in pieno centro vicino all’ufficio turistico).

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Poco dopo i militari hanno sentito sopraggiungere un’auto a forte velocità e immediatamente hanno intimato l’alt al conducente della stessa, un grosso suv di marca giapponese.

I militari hanno subito riconosciuto il conducente, un giovane macedone residente a Bressanone con svariati precedenti penali che in quel momento sarebbe dovuto essere agli arresti domiciliari perchè accusato lo scorso agosto di violenza, resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale oltre che di quello di danneggiamento.

Il conducente ha ignorato completamente la paletta che gli era stata mostrata e anzi ha accelerato ulteriormente dileguandosi a velocità molto sostenuta.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ne è nato un folle inseguimento in cui il fuggitivo ha anche imboccato un incrocio contromano, tra via San Cassiano e viale Mozart fino al quartiere Miland.

Fortunatamente a quell’ora della notte non c’era nessuno in giro e non vi è stato quindi alcun pericolo per i pedoni. Il veicolo si è fermato proprio davanti a casa dove il giovane doveva trovarsi agli arresti domiciliari.

E infatti è stato visto scendere dal mezzo in fretta e furia per dirigersi verso casa. Peraltro nella fretta di scendere e fuggire, il giovinastro ha tamponato un mezzo parcheggiato sulla via.

I due militari hanno quindi chiesto il rinforzo di una seconda pattuglia e nel frattempo hanno suonato al campanello di casa. Aprendo la porta il giovane ha finto di essersi appena svegliato dicendo di non sapere nulla. Peraltro si trovava in uno stato pietoso, emanando un forte odore di bevande alcoliche, reggendosi a fatica in piedi e faticando a parlare.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il macedone è stato dichiarato in stato di arresto per i reati di evasione e resistenza a un pubblico ufficiale (la fuga con manovre pericolose costituisce tale reato secondo giurisprudenza).

L’arrestato peraltro non ha mai conseguito la patente di guida e gli è quindi stata contestata tale violazione del codice della strada che prevede una salatissima sanzione amministrativa pecuniaria.

I militari dell’Arma hanno quindi scoperto che il veicolo usato per la fuga è intestato a un uomo di Chiusa che, chiamato in piena notte, è sobbalzato dal letto per lo spavento e ha quindi riferito ai carabinieri che l’auto l’aveva lasciata qualche giorno prima presso un’officina di Bressanone.

L’officina in questione guarda caso è poco distante dalla casa dell’arrestato. Ovviamente quest’ultimo ha insistito negando di aver qualcosa a che fare col furto del veicolo, che comunque è stato sequestrato.

I militari hanno anche invitato l’arrestato a sottoporsi all’etilometro ma questi si è fermamente rifiutato. Pertanto è stato denunciato anche per il reato del rifiuto dell’accertamento.

Una volta terminato il verbale di arresto e sottoposto a fotosegnalamento, il 25enne brissinese è stato condotto al carcere di Bolzano.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano3 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport3 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Musica4 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Benessere e Salute3 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Merano3 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: tre i nuovi decessi, inoltre14 casi positivi da PCR e 536 test antigenici positivi

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: controlli della Polizia di Stato nel capoluogo, un denunciato per detenzione di cocaina e due espulsioni

Bolzano1 settimana fa

Eroina e kit per lo spaccio: coppia arrestata a Don Bosco dalla Polizia

Italia ed estero4 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Vita & Famiglia3 settimane fa

DDL Zan. Coghe, Pro Vita Famiglia: emergenza omofobia è fake news

Società4 settimane fa

Anziani: Deeg ha incontrato il direttivo dell’Associazione pensionati

Archivi

Categorie

di tendenza