Connect with us

Politica

Galateo a Kompatscher: “Non fare il figo, lavora nell’interesse dei cittadini”

Pubblicato

-

Dopo l’improvvisa decisione della Volkspartei e del Presidente Arno Kompatscher di bloccare la cooperazione con il Governo di Roma (qui l’articolo Volkspartei shock si ribella a Roma: “Stop alla cooperazione con il governo”) arriva la risposta di Marco Galateo, consigliere comunale di Fratelli d’Italia:

“Kompatscher non fare il figo. Ieri il Presidente della Provincia di Bolzano ha dichiarato “guerra” al governo nazionale, minacciando anche “nessuna collaborazione futura” per la gestione della fase 2. Sarei anche d’accordo, se non fosse che il suo (del governatore altoatesino) altro non è che un gioco prepotente sull’autonomia.

Va ricordato al dittatorello locale (così si pone in questa situazione) che proprio il suo partito (Svp) ha votato stabilmente la fiducia a questo governo e che finora non ha certo brillato per la gestione del Covid.

Pubblicità
Pubblicità

Ricordiamo infatti bene i numeri falsati di guariti e morti, i tamponi non eseguiti nemmeno a chi ha dichiarato di essere stato a stretto contatto con un positivo (in diversi casi accertati, anche deceduto), il ritardo nella chiusura, deceduti in ospedale all’insaputa dei familiari.

E ancora le ordinanze scritte male, tanto da necessitare di correzioni e interpretazioni, senza sentire i sindaci che poi hanno dovuto cavarsela da soli. Famiglie con bambini completamente dimenticate dal legislatore locale, competente in materia.

La manovra straordinaria da quattro miliardi di euro, solo annunciata, di cui non c’è traccia scritta. E come non ricordare quello che ricorderemo come lo scandalo degli scaldacollo, inutili sciarpette prodotte dal parente dell’assessore alla sanità o dell’ordine di dieci milioni di dollari di mascherine bloccate e risultate un tarocco. Quelle sarebbero finite sui volti del personale sanitario che ci sta curando, senza sottoporsi a tampone per evitare il distacco da quarantena obbligatoria.

Ci aspettiamo invece che ascolti le categorie e che permetta la ripartenza in totale sicurezza per tutti. Ci aspettiamo che collabori con il governo, perché qui arrivino i soldi che ci servono, perché da soli non possiamo farcela.

E che anche in Europa si batta per evitare le maglie del Mes, con cui anche gli altoatesini diverrebbero debitori del proprio denaro. Sì, in Europa, dove il suo partito governa con la Merkel ed è rappresentato oltremisura, con un’eccezione rispetto a tutti gli equilibri europei tra eletti e rappresentati.

Ecco Presidente, se a Roma abbiamo il peggior governo della storia ad affrontare la più grande crisi degli ultimi cento anni, lei non faccia il figo, non può permetterselo”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza