Connect with us

Alto Adige

Giro d’Italia in Alto Adige, dal 22 ottobre strade chiuse e bus deviati

Pubblicato

-

La 18esima tappa dell’edizione numero 103 del Giro d’Italia attraverserà l’Alto Adige. I ciclisti, che parteranno alle 10.15 di domani (giovedì 22 ottobre) da Pinzolo, in Trentino, attraverseranno Lauregno, Proves e Ultimo, prima di accedere alla strada statale della Val Venosta. Da qui si dirigeranno poi verso il Passo dello Stelvio per poi raggiungere il traguardo di Laghi di Cancano.

Il passaggio del Giro, ovviamente, porterà con sè qualche disagio per gli automobilisti e per gli utenti del trasporto pubblico. Il tratto di statale della Val Venosta tra Foresta e Spondigna, ad esempio, sarà chiuso al traffico dalle 10.30 alle 14.30 circa, e sarà riaperto non appena i corrridori saranno transitati. In generale, le strade attraversate dalla corsa rosa rimarranno chiuse per circa due ore e mezza.

Per tutti gli spettatori che desiderano seguire il passaggio del Giro d’Italia, va ricordato che devono essere rispettate le misure di sicurezza legate al distanziamento di un metro fra le persone e all’obbligo di indossare le mascherine a protezione di naso e bocca. Le forze dell’ordine vigileranno, a questo proposito, sul rispetto di tali disposizioni.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda il trasporto pubblico, è prevista la sospensione e la deviazione di alcuni bus di linea di SAD e SASA (i dettagli nei documenti allegati), tutte le informazioni saranno a disposizione in tempo reale sul portale web della Centrale viabilità traffico.provincia.bz.it. La prevista tappa Prato allo Stelvio – Laghi di Cancano del Giro E, riservata alle e-bike, è stata invece annullata.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza