Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Gruppi linguistici assieme nella Chiesa: visita altoatesina in Carinzia

Pubblicato

-

Come nella Diocesi di Bolzano-Bressanone, il multilinguismo è un tema che tocca tutti gli ambiti della vita ecclesiale anche nella Diocesi austriaca di Gurk-Klagenfurt.

Da anni proseguono quindi i contatti tra le due Chiese locali in tema di collaborazione dei gruppi linguistici nelle parrocchie e nella diocesi. Una delegazione altoatesina è stata in Carinzia, dove ha incontrato il vescovo Josef Marketz e la sezione slovena dell’Ufficio pastorale e ha visitato diverse parrocchie bilingui. “Abbiamo constatato il lavoro congiunto e la naturale collaborazione vissuta nei consigli parrocchiali. In tal senso in Alto Adige c’è ancora molto potenziale da sviluppare“, dice il direttore dell’Ufficio pastorale Reinhard Demetz.

Come dovrebbe funzionare l’attività pastorale nelle parrocchie multilingui? Come dovrebbero essere animate le celebrazioni per soddisfare le esigenze delle diverse lingue e culture? Sono domande che sorgono sempre più spesso in molte parrocchie della Chiesa altoatesina, soprattutto dove si incontrano persone di lingua tedesca, italiana o ladina. Per rispondere a queste sfide, sulla base delle indicazioni del Sinodo diocesano è stato creato un gruppo di lavoro impegnato a rafforzare la coesistenza dei gruppi linguistici nella Chiesa.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nel 2019 una delegazione della diocesi carinziana di Gurk-Klagenfurt, dove vive una minoranza slovena, ha visitato la diocesi altoatesina per approfondire le questioni comuni in tema di bilinguismo e multilinguismo. La visita degli altoatesini in Austria, prevista nel 2020 ma rimandata causa pandemia, è stata recuperata nei giorni scorsi.

La delegazione composta da Carmen Seebacher (parrocchia Cristo Re/Bolzano), Fabio Righetti (parrocchia San Giacomo/Bolzano), Giuseppe Ganarini (referente diocesano per le parrocchie), Reinhard Demetz (direttore dell’Ufficio pastorale), Benedetta Michelini (casa di formazione diocesana Accademia Cusanus e Ufficio scuola e catechesi) e Günther Rautz (Istituto per i diritti delle minoranze, Eurac) ha incontrato in Carinzia il vescovo Josef Marketz e una rappresentanza della sezione slovena dell’Ufficio pastorale e ha visitato le parrocchie bilingui di Bleiburg/Pliberk, Feistritz/Bistrica, Ludmannsdorf/Bilčovs, Ebriach/Obirsko e la casa di formazione diocesana Sodalitas a Tainach/Tinje.

Il vescovo Marketz, egli stesso sloveno di Carinzia, ha sottolineato che la convivenza richiede tolleranza. È fondamentale che i giovani possano svilupparsi liberamente e avere prospettive per il futuro, indipendentemente da madrelingua e gruppo etnico. Il rispetto per la dignità di ogni individuo e il rispetto reciproco sono gli elementi più importanti del vivere assieme.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Al termine della visita, il direttore dell’Ufficio pastorale Reinhard Demetz sottolinea che la tutela della minoranza resta ancora la grande sfida per il gruppo linguistico sloveno di Carinzia rispetto all’Alto Adige. “In Carinzia la tutela delle minoranze è agli inizi. Ma dalla Carinzia possiamo imparare buone pratiche nella convivenza vissuta in modo naturale nei consigli parrocchiali, nelle celebrazioni liturgiche e nella vita parrocchiale in generale: in questi ambiti in Alto Adige abbiamo ancora margini di miglioramento”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Incidente sul lavoro, travolto dal suo trattore: è morto Remo Rossi a 64 anni

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano2 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige2 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Bolzano4 settimane fa

Drammatico incidente in A22, muore 36 enne residente a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Alto Adige3 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Merano3 settimane fa

Auto esce di strada e si ribalta su un sentiero forestale: una persona all’ospedale in gravi condizioni

Alto Adige4 settimane fa

Il Gruppo Volontarius cerca volontari per l’Emporio solidale di Piazza Mazzini a Bolzano ed a Merano

Archivi

Categorie

di tendenza