Connect with us

Alto Adige

I costi del Covid: per la Provincia di Bolzano oltre 900 milioni di euro

Pubblicato

-

Oltre 900 milioni di euro: tanto è costato il Covid alle casse della Provincia di Bolzano. La somma fra le minori entrate (543,5 milioni di euro) e le maggiori spese (370,3 milioni) rappresenta il costo totale delle misure anti Covid a carico della mano pubblica per il 2020.

Questo bilancio è stato tracciato ieri (28 luglio) dal presidente della Provincia Arno Kompatscher nella conferenza stampa a margine della seduta di Giunta, sulla base dei dati del bilancio di assestamento esposti nella seduta del 14 luglio.

In quell’occasione il tema erano le risorse disponibili, oggi abbiamo parlato solo dei costi del Covid: ci siamo confrontati insieme ai colleghi della Giunta, facendo il punto della situazione attuale e stabilendo le priorità per destinare le misure anti-Covid per il futuro” ha detto il presidente Kompatscher. Si tratta di dati in continua evoluzione, che saranno pubblicati sul portale web della Provincia e costantemente aggiornati.

Pubblicità
Pubblicità

I settori più sostenuti dalla mano pubblica

Nel 2020 sono state sanità, economia, turismo e agricoltura le voci più consistenti dedicate a misure anti Covid. Dei 370,3 milioni di euro di maggiori spese rispetto a quanto previsto, la voce più consistente riguarda sovvenzioni per le piccole imprese e misure generali per l’economia e il turismo: in tutto 148,5 milioni di euro.

Seguono le voci occupazione e lavoro (60,2 milioni), sanità 54 milioni), famiglia, sociale, giovani e sport (37,4 milioni) e agricoltura (16,4 milioni). La voce principale delle minori entrate del 2020 fa riferimento al minore gettito derivante da misure Covid e altre agevolazioni fiscali a vantaggio della popolazione (429,5 milioni).

Minori entrate e maggiori spese per Covid in futuro

Per il 2021 la Provincia stima maggiori costi legati alle misure anti Covid per circa 600 milioni di euro.

Questa è la somma che abbiamo messo a disposizione, ma potranno essere necessarie ulteriori risorse” ha detto il presidente.

I circa 500 milioni di euro di minori entrate derivanti dalle agevolazioni statali alla popolazione saranno interamente compensati dallo Stato grazie al recente accordo con il Governo per il ristoro integrale dei costi del Covid“.

Parallelamente occorre prevedere anche ulteriori misure economiche per il contrasto alla pandemia e per il sostegno delle categorie economiche e sociali più colpite dalle conseguenze del Covid.

Pacchetto per rivitalizzare la congiuntura economica

Per mettere in sicurezza i posti di lavoro e creare nuova occupazione, la Giunta sta lavorando a un pacchetto complessivo per rivitalizzare la congiuntura economica. Si tratta di investimenti aggiuntivi nei settori ambiente, formazione e infrastruttura digitale.

Tali misure saranno da finanziarsi con le risorse europee del Recovery Fund. Il programma di investimenti dev’essere pronto entro agosto e sottoposto al Governo italiano, affinché le proposte possano essere integrate nel piano nazionale che deve essere inviato entro il 15 ottobre alla Commissione europea.

Evitare un secondo lockdown

Tutto questo, ha detto il presidente, è necessario per attenuare le conseguenze del primo lockdown: “Dobbiamo essere disciplinati e attenti. Un secondo lockdown non possiamo semplicemente permettercelo”. Di qui l’appello alle altoatesine e agli altoatesini ad attenersi alle regole in modo attento e rigoroso: “Vedo in giro una leggerezza crescente. I nostri dati epidemiologici, per quanto relativamente buoni allo stato attuale, non devono farci peccare per troppa sicurezza: il virus è ancora fra noi!” ha detto il presidente della Provincia.

A questo proposito, ha ricordato il presidente, basti pensare ai nuovi focolai sviluppatisi in Alta Austria, Baviera e a Rovereto, oltre che alla crescita trasversale dei casi in molti Paesi europei che hanno dovuto introdurre nuovamente l’obbligo di mascherina o di quarantena per i cittadini che rientrano dai viaggi all’estero.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]

Categorie

di tendenza