Connect with us

uncategorized

I Foxes pescano un altro centro: Sebastien Sylvestre è un giocatore biancorosso

Pubblicato

-

L’HCB Alto Adige Alperia continua ad operare sul mercato in entrata e piazza un altro colpo, ingaggiando il centro canadese Sebastien Sylvestre. 

Il 25enne di stecca sinistra è un attaccante dall’ottima visione di gioco, non disdegna il gioco fisico ed è capace di punire con regolarità sotto porta. Ha giocato la prima parte della scorsa stagione a Zagabria e ha quindi già assaggiato i ghiacci della Erste Bank Eishockey Liga. 

Dopo la trafila nelle giovanili, Sylvestre (185 cm x 86 kg) sbarca in ECHL nel 2014, mettendo a segno 47 punti in 69 presenze con i Bakersfeld Condors. Nei due anni successivi resta in East Coast, facendo registrare altri 91 punti tra Missouri Mavericks ed Elmira Jackals.

Pubblicità
Pubblicità

Nel 2017 si trasferisce oltreoceano, accasandosi con i Belfast Giants in EIHL e risultando il top scorer della formazione britannica, con 75 punti in 56 partite (31+44). Nel 2018 viene ingaggiato nel Medvescak Zagabria, risultando ancora tra i migliori con 12 goal e 5 assist nelle prime 24 partite: a seguito dei problemi economici della formazione croata, termina la stagione a Kassel, in DEL2 (33 punti in 30 presenze).

Nelle scorse settimane ha svolto un try-out con gli Eisbären Berlin, prima di accettare la chiamata dall’HCB, che lo riporterà quindi in Erste Bank Eishockey Liga, sponda biancorossa. 

Il Bolzano negli ultimi anni è sempre stata una squadra competitiva – così Sylvestre – non vedo l’ora di farne parte quest’anno: il try-out a Berlino di quest’ultimo periodo ha rappresentato per me una bella esperienza e un’ottima occasione per migliorarmi, adesso sono pronto a mettermi al servizio della maglia biancorossa, dove sono pronto a dare il meglio di me”. 

Pubblicità
Pubblicità

uncategorized

A Ferragosto Musei provinciali aperti: tutti e dieci i Musei provinciali altoatesini sono aperti

Pubblicato

-

Al Museo storico-culturale della Provincia di Bolzano Castel Tirolo, oltre al percorso con l’esposizione permanente, sono di scena due mostre temporanee: una dedicata all’imperatore Massimiliano I e alla sua politica artistica, l’altra sulla storia di una famiglia sudtirolese di optanti.

Al Forte di Fortezza protagonista è l’arte contemporanea, con la biennale “50x50x50 Spazi liberi” che espone opere di 69 artiste e artisti legati all’Alto Adige, mentre continua nella sede del Ciastel de Tor del Museum Ladin il progetto espositivo sulla scuola ladina e la sua storia.

A Bolzano, al Museo Archeologico si può ammirare la mostra “Lost & Found. Archeologia in Alto Adige prima del 1919”, e al Museo di Scienze Naturali “Pazzi per la Luna”, con la ricostruzione dell’ambiente del primo allunaggio avvenuto 50 anni fa, approfondimenti sulle missioni Apollo e un vero e proprio pezzo di roccia lunare. 

Pubblicità
Pubblicità

A Ferragosto sarà inoltre aperto regolarmente anche il Museo provinciale Miniere, con i consueti tour guidati a Ridanna, Predoi e Monteneve e, a Cadipietra, lo spazio espositivo sulla storia dell’attività estrattiva e la mostra fotografica “Ritratti. Gente di miniera”.

Lo stesso 15 agosto nel villaggio dei minatori di San Martino in Monteneve sarà inaugurata (ore 14.30) la nuova mostra permanente a 2.300 metri di quota. Completano l’offerta il Touriseum a Merano, che offre un viaggio attraverso i 200 anni di storia turistica del Tirolo, il Museo degli usi e costumi a Teodone con le sue collezioni etnografiche e l’area all’aperto disseminata di masi storici, il percorso di Castel Wolfsthurn dedicato a caccia e pesca e alla vita dei nobili in età barocca e il Museo del vino di Caldaro, ricco di testimonianze della storia della viticoltura altoatesina e immerso in uno splendido vigneto.

Le aperture di Ferragosto dei Musei provinciali dell’Alto Adige:

Castel Tirolo: ore 10-17
Forte di Fortezza: ore 10-18
Museum Ladin (sedi di San Martino e San Cassiano): ore 10-18
Museo Archeologico, Bolzano: ore 10-18
Museo di Scienze Naturali, Bolzano: ore 10-18
Museo provinciale Miniere: Ridanna ore 9.30-16.30, Cadipietra ore 10.30-18, Predoi ore 9-17.30, Monteneve a seconda della visita guiata scelta.
Touriseum, Merano: ore 9-19
Museo provinciale degli usi e costumi, Teodone/Brunico: ore 14-18
Castel Wolfsthurn – Museo provinciale della caccia e della pesca, Mareta: ore 13-17
Museo provinciale del vino, Caldaro: ore 10-12

Info su musei e orari disponibili anche sul portale www.musei-altoadige.it 

agenzia del turismo di bolzano, alto adige, archeologische museum, bozen, l’uomo dei ghiacci, l’uomo millenario, lineematiche, museo archeologico, ötzi, ötzi tour, room numbers, Südtirol, the millenial man, val senales

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

uncategorized

La tassazione dell’economia digitale: Web tax e le novità della legge n.145/2018

Pubblicato

-

I commi da 35 a 50 dell’art.1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, meglio nota come “legge di bilancio per il 2019“, ripropongono in chiave nazionale il tema dell’imposizione sui ricavi derivanti dalla fornitura di taluni servizi digitali, al ricorrere di specifici presupposti soggettivi, oggettivi e territoriali.

La novella, chiaramente ispirata all’iniziativa assunta dalla Commissione Europea nel marzo dello scorso anno costituisce un elemento di profonda discontinuità rispetto all’omologa misura contenuta nei commi 1011-1019 dell’art. 1 della legge 27 dicembre 2017, n. 205, per quanto riguarda – per esempio – l’individuazione del presupposto imponibile, dei soggetti tenuti agli adempimenti necessari alla liquidazione nonché al pagamento del tributo, delle modalità e dei termini per la loro esecuzione.

Dopo una premessa su questi temi, il documento approfondisce gli elementi costitutivi del nuovo prelievo e talune sue criticità.

Pubblicità
Pubblicità

In particolare, volendo trarre delle conclusioni, pur nella consapevolezza che le forme di ricchezza oggi qualificate quali manifestazione di capacità contributiva segnano il passo alla luce dell’evoluzione in senso digitale dell’economia, si teme che le formule prescelte dal legislatore per individuare i nuovi presupposti imponibili possano, data la loro genericità ed astrattezza, rivelarsi fonti di accese controversie fra Amministrazione finanziaria e contribuente, ben maggiori rispetto all’entità del gettito atteso.

Ragion per cui si esprime un incondizionato sostegno all’ipotesi del rinvio dell’entrata in vigore del prelievo fintantoché non ne possano essere delineati tutti i presupposti con maggiore rigore (e, magari, con una maggiore condivisione a livello internazionale ).

Il documento completo è disponibile online sul sito della Fondazione Nazionale dei Commercialisti (www.fondazionenazionalecommercialisti.it)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

uncategorized

Merano, WC high-tech al parco Marlengo: il bagno pubblico che si pulisce da solo

Pubblicato

-

Pochi giorni fa è stato installato e messo in funzione al parco di via Marlengo un bagno pubblico autopulente.

Si tratta di un impianto sanitario tecnologicamente avanzato e privo di barriere architettoniche. Dopo che l’utente ha lasciato il vano, la tavoletta e le pareti del gabinetto vengono pulite, disinfettate e asciugate in pochi secondi grazie a getti d’acqua e d’aria ad alta pressione. Un sistema centralizzato regola i tempi di chiusura della porta“, ha spiegato l’assessore al patrimonio Nerio Zaccaria.

Inoltre l’impianto è dotato di sensori per il riconoscimento della presenza di persone all’interno del servizio, di un tasto di chiamata in caso di emergenza e di un sistema di autodiagnosi di possibili malfunzionamenti che vengono comunicati in tempo reale al team addetto alla manutenzione tramite rete mobile GSM.

Pubblicità
Pubblicità

Per utilizzare il WC basta inserire nell’apposita fessura una moneta da 50 centesimi.

L’installazione di un simile impianto era assolutamente necessario, considerato l’alto numero di frequentatori del parco. Questo WC costa un po’ di più rispetto a un impianto sanitario tradizionale, ma consente di risparmiare in termini di igiene e di manutenzione. E poi è meno esposto ad atti vandalici“, ha sottolineato il vicesindaco e assessore alle relazioni con i quartieri Andrea Rossi.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza