Connect with us

Alto Adige

Il 30 aprile 2021 i Servizi sociali dell’Alto Adige compiono 30 anni

Pubblicato

-

Infografica: Dipartimento Politiche Sociali

Quando il 30 aprile 1991 è stata approvata, su proposta dell’assessore competente, Otto Saurer, la legge provinciale per la riorganizzazione dei servizi sociali, è stata realizzata una vera e propria pietra miliare per tutto il settore in Alto Adige. Anche a 30 anni dalla sua entrata in vigore questa legge costituisce la base stessa del settore sociale altoatesino.

Con la creazione di 20 distretti sociali e sanitari si è rafforzato l’approccio socio-sanitario e si sono instaurati anche l’assistenza ed il sostegno sociale a livello territoriale. L’importanza dei servizi e dei distretti sociali è diventata ancora più evidente nell’attuale momento di crisi. È in quest’ambito che vengono forniti i servizi a favore della popolazione“, afferma l’assessora Waltraud Deeg. La legge provinciale 13/1991 ha trasferito i poteri amministrativi per la gestione dei servizi sociali ai Comuni, che a loro volta li hanno affidati alle Comunità comprensoriali.

30 anni della legge provinciale: uno sguardo ai numeri

Pubblicità
Pubblicità

Negli ultimi 30 anni sono cambiate molte cose: mentre all’inizio degli anni ’90 circa 184 milioni di euro sono confluiti nel settore sociale, ora questa somma ha quasi raggiunto i 570 milioni. Anche il numero dei lavoratori che operano in quest’area è passato da 2.950 agli attuali 8.829. I servizi sociali offrono importanti servizi di supporto ed attraverso il distretto sono stati creati dei punti di riferimento decentralizzati per informazioni, consulenza, supporto ed assistenza. Per la fornitura dei servizi l’ente pubblico stipula convenzioni con organizzazioni private, associazioni o istituzioni attraverso le quali è possibile coprire un’ampia gamma di prestazioni. “Il networking e la cooperazione si sono costantemente rafforzati in questi anni, il che significa che molte persone con particolari esigenze di sostegno possono usufruire di importanti servizi e prestazioni”, sottolinea il direttore di Dipartimento, Luca Critelli, che, grazie alla sua lunga esperienza come direttore della Ripartizione politiche sociali, ha una profonda conoscenza di questo settore.

Distretti sociali: punti di riferimento per il territorio

I distretti svolgono principalmente compiti nei settori della prevenzione, intervento e riabilitazione. I loro servizi di base includono il sostegno economico-sociale, l’assistenza domiciliare, il supporto socio-educativo di base, il servizio ai cittadini e il punto di contatto per la cura e l’assistenza. A livello inter-distrettuale vi sono inoltre a disposizione della popolazione servizi per persone con disabilità, minori o vittime di violenza domestica.

Il servizio si è progressivamente trasformato ed ampliato per far fronte alle mutate esigenza della società altoatesina. Negli ultimi decenni, ad esempio, la domanda di servizi come l’assistenza domiciliare è passata da 1.460 persone all’anno alle attuali oltre 6.400. C’è stato anche un costante aumento dei servizi riguardanti l’inserimento lavorativo e l’alloggio per persone con disabilità: nel 1991, 213 persone erano ospitate in alloggi mentre oggi sono oltre 500, nel 1991 erano 646 le persone con disabilità che lavoravano in laboratori protetti o strutture diurne mentre oggi sono 1290. Una particolare crescita viene registrata per quanto riguarda l’accompagnamento di minori ed adulti nell’ambito dell’assistenza socio-educativa di base: mentre 30 anni fa le persone assistite dai distretti erano 2049 oggi sono oltre 10.000.  Il numero di posti nei servizi residenziali per minori ha avuto una crescita inferiore passando da 157 agli attuali 230.

ck/fg

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze
    Dopo anni di pressione dell’Unione Europea, Whasington cede e apre la possibilità di una tassa digitale globale per le multinazionali del web. Di cosa si tratta e come funziona L’accordo parla di un’imposta minima del... The post Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze appeared first on Benessere Economico.
  • Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano
    Con il nuovo Decreto varato dal Governo, esce anche il nuovo Portale del Reclutamento per la Pubblica Amministrazione, un luogo rivoluzionario dove si incontrerà domanda e offerta di lavoro pubblico. Di cosa si tratta All’interno... The post Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano appeared first on […]

Categorie

di tendenza