Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Incontro di “Alto Adige sociale“ con il Governatore Kompatscher

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Costruire insieme una rete sociale capillare: il governatore Arno Kompatscher ha incontrato i dirigenti di nove grandi organizzazioni no-profit dell’Alto Adige. È stata sottolineata la partnership tra fornitori di servizi pubblici e privati e la necessità di aumenti salariali e contributi sicuri.

Pochi giorni fa il gruppo di nove organizzazioni senza scopo di lucroAlto Adige sociale” ha presentato a Bolzano un manifesto sociale. Sul posto era presente anche il Governatore Arno Kompatscher, che ha invitato le organizzazioni sociali ad un incontro successivo, durante il quale sono stati discussi i punti chiave del documento.

Kompatscher ha sottolineato la partnership tra i fornitori di servizi del settore non-profit e la pubblica amministrazione. Per garantire ai cittadini una buona assistenza è necessario cercare finanziamenti stabili e garantiti a lungo termine, ha affermato Kompatscher. Per raggiungere questo obiettivo è necessario riformare il sistema contributivo e le altre forme di finanziamento attraverso l’assegnazione di contributi pluriennali: questo faciliterebbe notevolmente la pianificazione e il lavoro delle organizzazioni.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per quanto riguarda il tema del lavoro e della retribuzione, Kompatscher vede la necessità di non svantaggiare finanziariamente i dipendenti del settore non-profit privato. Pertanto, i recenti adeguamenti salariali nel settore pubblico devono applicarsi anche a tutti i dipendenti delle organizzazioni senza scopo di lucro. A tal fine è necessario adeguare il quadro giuridico del sistema dei contributi.

Si è parlato infine del tema dell’abitare, ovvero degli spazi abitativi necessari per le persone più vulnerabili, e dei servizi di assistenza residenziale. Sono state discusse le possibilità abitative necessarie per i dipendenti e l’auspicabile aumento del numero di persone disponibili a lavorare nel sociale e nella sanità, anche per poter garantire assistenza e cura.

A tal fine occorre facilitare l’accesso ai tirocini per avvicinare i giovani a questo percorso lavorativo. Allo stesso tempo, sono necessarie misure adeguate per promuovere il volontariato.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

più letti