Connect with us

Politica

Laives, Galateo: “Gravina ha tradito gli elettori, si deve dimettere”

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Il consigliere comunale (e dirigente nazionale) di Fratelli d’Italia Marco Galateo ha commentato così il comportamento di Maurizio Gravina, consigliere di FdI di Laives: “Maurizio Gravina è fuori da Fratelli d’Italia per incoerenza con gli impegni presi con gli elettori. Ha usato il partito dei patrioti solo per farsi eleggere per chissà quali vantaggi personali, per poi svendere se stesso e la comunità alla Svp. L’ex poliziotto ha tradito l’elettorato e sta rubando il posto ad una patriota coerente. Ora si deve dimettere.

Gli aspetti di questa vicenda sono due, uno politico ed uno personale, ma come spesso accade nelle pagine della brutta politica, uno si intreccia a vantaggio della seconda. Alle elezioni amministrative di Laives il centrodestra si è presentato unito per volontà del candidato sindaco unitario di centrodestra Christian Bianchi e di tutte le forze politiche, con i loro candidati che hanno sottoscritto un programma.

Quella coalizione e quel programma erano evidentemente alternativi agli altri candidati sindaci, anche a quello della Svp che pure usciva da cinque anni di governo con il centrodestra. E’ stato il partito della stella alpina a tentare di accaparrarsi la poltrona di primo cittadino di Laives, decidendo di competere come alternativa sia al candidato di centrodestra che di quello di centrosinistra.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per quanto ci riguarda il nostro programma era chiaro fin da subito ai candidati e agli elettori: proseguire il lavoro svolto con Bianchi. Se si vuole parlare di coerenza, va ricordato che nel programma elettorale di coalizione non c’era nemmeno una menzione ad eventuali accordi con Svp. La coalizione di centrodestra ha vinto con un vantaggio tale da non dover nemmeno andare al ballottaggio. Ha avuto subito dopo il primo turno, i numeri per governare da sola, come promesso agli elettori. Bianchi ha autonomamente voluto allargare la maggioranza alla sconfitta stella alpina, nonostante non fosse necessario per i numeri in consiglio e nonostante in tanti altri comuni della provincia si sia coraggiosamente deciso per la strada dell’alternanza di governo.

Dopo le offese di impresentabilità rivolte a Fratelli d’Italia (e quindi anche a Gravina) dagli esponenti della Svp, si è aperto uno scontato scenario sul tavolo nazionale del partito di Giorgia Meloni. A questo punto FdI si è riunito a livello provinciale e comunale riportando la linea dettata da Roma: mai al governo con chi insulta il nostro elettorato.

Dalla sezione di Laives del partito di centrodestra era uscita una posizione maggioritaria di votare no alla fiducia alla neonata giunta Bianchi-Seppi, in coerenza con quanto promesso agli elettori in campagna elettorale. Posizione poi mitigata in una riunione di partito cittadino nella scelta dell’astensione, dettagliatamente spiegata in consiglio dal consigliere Cantoro. Fratelli d’Italia si sarebbe astenuta, dichiarando totale sostegno a sindaco e programma di coalizione, ma dichiarando contestualmente attenta attività di controllo sull’operato in giunta della sconfitta Svp.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Gravina ha scelto invece di dichiarare ossequiosa fedeltà alla Svp di Achammer e Seppi, senza peraltro nemmeno conoscere il contenuto dell’accordo di maggioranza, accontentandosi della promessa di un posto in giunta nella comunità comprensoriale. Questa scelta, maturata e consapevole del consigliere Gravina, non era compatibile con la coerenza di Fratelli d’Italia verso i suoi elettori e ha generato sconforto non solo nell’elettorato, ma anche nei candidati di lista suoi colleghi in campagna elettorale.

Con la sua ventina di voti, insufficienti per l’elezione in altre liste, l’ex poliziotto di Pineta ha usato il partito di destra come autobus per il consiglio comunale, tradendo la fiducia dei suoi colleghi, dirigenti e soprattutto elettori e se non si dimette, ruba ora un posto in consiglio ai patrioti di Fratelli d’Italia che hanno scelto di barrare quel simbolo soprattutto per la coerenza che dimostra in tutti i livelli in cui opera.

Se il consigliere Gravina vuole parlare di coerenza, – ha concluso Galateosi dimetta dal consiglio quanto prima, per rispettare la volontà dell’elettorato che gli ha permesso l’elezione, altrimenti parli piuttosto di poltrone e interessi personali. Se al contrario decidesse di perpetrare il tradimento, glielo ricorderemo noi per tutti i prossimi cinque anni”.

NEWSLETTER

Arte e Cultura2 ore fa

Novemila opere d’arte e svariati palazzi storici: ecco il patrimonio Inps

Laives2 ore fa

Estate più sicura grazie ai Carabinieri. A Laives l’incontro con il sindaco reggente Seppi

Bolzano3 ore fa

Violenta rissa dopo le lezioni. Denunciati 5 allievi di una scuola media di Bolzano e uno è finito all’ospedale

Bolzano3 ore fa

Ruba all’Eurospin e minaccia un dipendente: revocato il permesso di soggiorno

Sport4 ore fa

FC Südtirol Women: 10 e lode contro il Chieti

Sport15 ore fa

I biancorossi della primavera 2 vincono in rimonta a Brescia

Eventi16 ore fa

Dal Giro d’Italia al Südtirol Sellaronda HERO: i grandi eventi della Val Gardena in bicicletta

Alto Adige16 ore fa

Il vertice della Federazione Ambientalisti dal vescovo Ivo Muser

Alto Adige2 giorni fa

CNA Day celebra i mestieri e l’innovazione in piazza Matteotti

Alto Adige2 giorni fa

Donna olandese muore sull’a22, tra Egna e Bolzano Sud: nell’incidente altri tre feriti

Bolzano2 giorni fa

Straniero irregolare sorpreso a Bolzano, intervento dei Carabinieri in supporto agli uomini di “Strade Sicure”

Bolzano2 giorni fa

Chiusura temporanea per il bar “Mon Amour” a Bolzano, problemi di sicurezza e ordine pubblico

Bolzano2 giorni fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Sport3 giorni fa

Per l’FC Südtirol è un congedo senza punti con il Palermo

Laives3 giorni fa

Fogli di via, decreti espulsione, ordini di allontanamento, avvisi orali: controlli straordinari a Laives

Oltradige e Bassa Atesina6 giorni fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport7 giorni fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Sport4 settimane fa

Tre punti pesantissimi conquistati dal Südtirol allo stadio “Luigi Ferraris” di Genova.

Eventi6 giorni fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Val Pusteria4 settimane fa

Brunico, arrestato un 20enne per detenzione e spaccio di stupefacenti. Sequestrati 200 grammi di droga per 344 dosi di cocaina e 1363 dosi di hashish

Bolzano4 settimane fa

Documenti di soggiorno falsi, arriva il foglio di via per due marocchini

Bolzano4 settimane fa

Due nuove sentenze (ora sette in totale) contro Volksbank: “vendita ingannevole di azioni”

Merano4 settimane fa

Psoriasi, a Merano l’ambulatorio specializzato nella diagnosi e nella cura. Fra Trentino e Alto Adige ne soffrono oltre 32 mila persone

Trentino6 giorni fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Val Pusteria4 settimane fa

Carabinieri di Dobbiaco nelle scuole della Val Pusteria per la cultura della legalità

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

È tempo di sicurezza stradale per i “centauri” che transiteranno in Bassa Atesina e sui passi montani

Eventi6 giorni fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Alto Adige3 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Sport4 settimane fa

Il Tour of the Alps è partito da Egna per a 47esima edizione

Bolzano3 settimane fa

Al via la seconda class action contro Volksbank. Oltre 26.000 azionisti hanno partecipato all’aumento di capitale del 2015-2016 per oltre 95 milioni di euro

Archivi

Categorie

più letti