Connect with us

Merano

Merano, al via i lavori per le antiche mura cittadine

Pubblicato

-

Fra pochi giorni la ditta incaricata dal Comune di Merano inizierà i lavori per la valorizzazione del tratto delle antiche mura cittadine venuto alla luce nel 2017 durante i lavori di scavo effettuati accanto al castello Principesco.

Per valorizzare l’importanza storico-architettonica del Castello Principesco, nella primavera del 2017 l’amministrazione comunale aveva fatto risistemare il parco del maniero.

Durante i lavori era venuto alla luce un tratto delle antiche mura cittadine risalenti al XIII° secolo e la Giunta comunale, avendo deciso di conservare il ritrovamento, aveva incaricato una ditta specializzata di intervenire – sotto la stretta sorveglianza dell’Ufficio provinciale Beni archeologici – per renderlo completamente visibile.

Il progetto, elaborato dallo studio di architettura Höller & Klotzner, prevede che le mura cittadine vengano circoscritte da una cornice metallica che avrà la funzione sia di separare il sito dallo spazio antistante e dal parco e allo stesso tempo di esaltare i reperti murari.

In prossimità dell’accesso al municipio la cornice si abbasserà dal livello del terreno fino alla profondità dello scavo formando tre gradoni che potranno essere fruiti come sedute.

In direzione del parco la cornice metallica si aprirà invece in una gradinata che si inserirà gradualmente e in modo armonioso nel tappeto erboso del parco. I lavori verranno eseguiti dalla ditta Bettega Ennio Srl di Imèr (Trento).

La spesa prevista è di 260.000 euro.

Cittadini e imprenditori interessati a cofinanziare questo progetto attraverso una donazione ottengono un credito di imposta pari al 65% dell’importo donato. Ulteriori dettagli riguardo a questa iniziativa sono disponibili all’indiritto https://artbonus.gov.it.

La storia

La città di Merano ebbe la sua origine in epoca medievale come centro di mercato voluto dai conti di Tirolo.

Fu presto dotata di mura e di porte d’accesso. La parziale decadenza economica della città nel corso del Cinquecento, dovuta alla perdita d’importanza sul piano politico e militare, impedirono l’ampliamento e l’adeguamento delle mura alle mutate esigenze di difesa della nuova epoca.

Più volte manomesse nel corso dei secoli successivi, larga parte delle mura fu definitivamente abbattuta nel corso dell’Ottocento, nell’ambito di lavori di adeguamento edilizio o stradale. Se ne conservano i resti interrati in diverse zone della città, solitamente sotto vie e arterie di comunicazione.

Merano

Rapina nella notte a Merano: arrestati in flagranza due 20enni algerini

Pubblicato

-

Nella notte tra sabato e domenica i carabinieri di Merano hanno arrestato in flagranza due 20enni algerini per rapina.

Intorno alle 4 e mezza del mattino di domenica i balordi avrebbero aggredito altri due giovani davanti a un distributore automatico di sigarette spruzzando dello spray al peperoncino: mentre uno spruzzava, l’altro, approfittando del momento di smarrimento della vittima, ha strappato una collana d’oro. Quindi sono scappati.

Immediata la chiamata al 112 e altrettanto immediato l’intervento sul posto dei militari dell’Arma che hanno avuto indicazioni dalla malcapitata e dal testimone.

Le pattuglie hanno quindi cominciato la caccia all’uomo che peraltro è durata poco poiché, ancora in giro nel centro della città (forse alla ricerca di altri guai?), i due sospettati sono stati rintracciati.

Uno con cittadinanza italiana e l’altro invece clandestino, sono stati bloccati e accompagnati in caserma. Dalla perquisizione personale è saltata fuori la bomboletta spray.

I due sono quindi stati arrestati per rapina aggravata in concorso e accompagnati al carcere di Bolzano. La vittima, visitata presso il pronto soccorso dell’ospedale Tappeiner, guarirà in pochi giorni.

 

Continua a leggere

Merano

Pedina e aggredisce la ex nella notte in centro a Merano: arrestato 22enne

Pubblicato

-

La scorsa notte i carabinieri di Merano, hanno arrestato un giovane di 22 anni, dopo che aveva aggredito la sua ex-fidanzata in centro a Merano.

Il giovane, dopo averne seguiti i movimenti per tutta la serata trascorsa in alcuni locali della città, ha affrontato la vittima faccia a faccia, e, in un impeto di gelosia, le ha strappato il cellulare di mano per verificare le sue frequentazioni, aggredendola sia verbalmente che fisicamente.

Il fatto, nonostante la tarda ora, è stato notato da alcuni passanti che hanno allertato i Carabinieri, immediatamente intervenuti sul posto.

La pattuglia di Merano ha subito fermato il 22enne che in una tasca della giacca aveva nascosto il cellulare della ex.

E’ strato quindi portato in caserma. Negli uffici di via Petrarca si poi scoperto come l’aggressore fosse già stato destinatario di un ammonimento per comportamenti persecutori nei confronti della ragazza, sin dal marzo del 2019.

Data la gravità del gesto e la probabile pericolosità, il giovane è stato arrestato per atti persecutori e per furto del cellulare.

E’ stato quindi momentaneamente destinato agli arresti domiciliari.

Continua a leggere

Merano

Aggressione titolare bar Darling a Merano: arrestato 19enne

Pubblicato

-

Gli agenti del commissariato di Merano hanno arrestato oggi (18 ottobre) un 19enne italiano residente a Merano ritenuto il responsabile dell’aggressione avvenuta domenica sera in centro ai danni del gestore del bar Darling.

L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica e condotta dai due Uffici della Questura, ha consentito di individuare il giovane che ha cagionato lesioni gravissime al 60enne.

Nel corso dell’indagine sono stati anche denunciati due amici dell’arrestato, entrambi maggiorenni, presenti al momento dell’aggressione e la cui posizione è attualmente al vaglio dell’autorità giudiziaria.

L’uomo è stato picchiato domenica sera dopo aver chiuso il suo locale, mentre si stava dirigendo verso l’auto parcheggiata in seguito a un diverbio nato per futili motivi.

Sotto, il bar Darling a Merano

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza