Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Merano

Merano: chiuse Tappeinerweg, zona ricreativa Lazago e Passeggiate. Rösch chiede l’Esercito

Pubblicato

-

L’attività motoria all’aperto, per ora, è ancora consentita dalla legge, a patto che non venga svolta in gruppo e che si rispettino le distanze di sicurezza, ma il governo cittadino di Merano rivolge un appello alla popolazione affinché rinunci alle attività outdoor.

Queste restrizioni nella vita sociale sono assolutamente indispensabili per contenere la diffusione del virus. Ci troviamo in una situazione molto seria e a noi finora sconosciuta. Dobbiamo osservare tutti le prescrizioni e ridurre al massimo i contatti interpersonali, se vogliamo gestire al meglio questa crisi epidemiologica. Chi non rispetta le regola mette in grave pericolo se stesso e gli altri“, ha ribadito il sindaco Paul Rösch.

Per evitare che si formino assembramenti o che più persone transitino lungo sentieri stretti, questa mattina abbiamo deciso di chiudere fino a revoca – oltre ai parchi pubblici e alle aree verdi pubbliche – anche la passeggiata Tappeiner, la zona ricreativa di Lazago, la Passeggiata della Gilf, la Passeggiata d’inverno dalla passerella Tappeiner al Ponte Romano e la Passeggiata d’estate (lasciando tuttavia transitabili i collegamenti fra Maia Alta e il centro ovvero il Ponte Romano e la passerella Tappeiner“, ha spiegato Rösch.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

I controlli devono essere intensificati

Poiché le risorse dalla Polizia locale non sono sufficienti a vigilare sull’osservanza delle misure antivirus, il sindaco Paul Rösch ha chiesto aiuto allo Stato.

Tutte le agenti e tutti gli agenti di via Portici sono attualmente in servizio esterno ma il territorio comunale si estende su una superficie complessiva di 26 chilometri quadrati.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il primo cittadino si è pertanto rivolto alle autorità statali per sollecitare un aumento dell’organico della Polizia di Stato in servizio presso il commissariato meranese. Inoltre ha chiesto l‘ausilio dei militari dell’esercito italiano, che “potrebbero svolgere servizi di sorveglianza in strada, per ricordare ad esempio alle persone l’obbligo di osservare la distanza di sicurezza“.

Aiutare le persone anziane durante l’epidemia: i seniores – in questa epidemia da Covid-19 – sono le persone più a rischio.

Chi ha fra i propri famigliari o fra i propri vicini di casa persone anziane oppure conosce persone anziane malate, può aiutarle in modo molto semplice, ad esempio fornendo loro le informazioni sul servizio di spesa gratuito offerto dal Comune oppure semplicemente dando loro l’elenco dei numeri utili pubblicati sul sito del Comune.

È anche fondamentale ricordare loro di non esporsi inutilmente al rischio di contagio uscendo all’aperto. Ciò non vuol dire isolarli, bisogna metterli al corrente che esistono diverse forme di aiuto e di sostegno pensate proprio per loro“, ha fatto osservare il sindaco.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano3 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport3 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Musica4 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Benessere e Salute3 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Merano3 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: tre i nuovi decessi, inoltre14 casi positivi da PCR e 536 test antigenici positivi

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: controlli della Polizia di Stato nel capoluogo, un denunciato per detenzione di cocaina e due espulsioni

Bolzano1 settimana fa

Eroina e kit per lo spaccio: coppia arrestata a Don Bosco dalla Polizia

Italia ed estero4 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Vita & Famiglia3 settimane fa

DDL Zan. Coghe, Pro Vita Famiglia: emergenza omofobia è fake news

Società4 settimane fa

Anziani: Deeg ha incontrato il direttivo dell’Associazione pensionati

Archivi

Categorie

di tendenza