Connect with us

Alto Adige

Nascere al tempo del Covid: quali precauzioni in Alto Adige dall’inizio dell’emergenza

Pubblicato

-

Il momento della nascita di un figlio rimane uno dei più belli, emozionanti e delicati della vita, anche nel bel mezzo di una pandemia. In tempi come questi è particolarmente importante proteggere la salute delle madri e dei bambini, ma anche permettere ai padri e ai membri della famiglia di avere contatti con mamma e neonato. Ieri (21 aprile) è stato spiegato quali precauzioni sono state prese all’inizio dell’emergenza e quali sono ancora in corso.

In questo ultimo anno di pandemia si è parlato molto delle attività dei reparti di Malattie Infettive o di Terapia Intensiva, ma in questa occasione vorremmo soffermarci sull’impatto che la pandemia ha avuto sulle attività dei reparti di Ostetricia e di Neonatologia e sull’enorme lavoro che è stato fatto per garantire alle gestanti, alle giovani famiglie e ai neonati il massimo della sicurezza in questa contingenza difficile”, ha affermato Martin Steinkasserer, Primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale di Bolzano, durante l’incontro.

La gravidanza e il parto sono momenti delicati e importanti in cui la gestante prima, e la neomamma dopo, ha bisogno del sostegno del partner e di una persona di fiducia. L’infezione da Sars-Cov-2 in gravidanza ha molto spesso un decorso benigno, ma in alcuni casi, soprattutto se in presenza di patologie concomitanti come obesità, ipertensione o diabete, potrebbero insorgere delle complicanze. Quindi è fondamentale riuscire a proteggere la salute delle pazienti più fragili evitando con la massima cura un possibile contagio. Per farlo è stato necessario introdurre dei protocolli multidisciplinari, gestire gli spazi ed il personale creando delle aree Covid per la degenza ed il parto, nonché separare i percorsi Covid da quelli Covid-free con la predisposizione di ambulatori dedicato esclusivamente a pazienti positive.

Pubblicità
Pubblicità

Enorme attenzione continua naturalmente ad essere prestata ai piccoli e alle piccole pazienti del nido ed ancora di più a quelli ricoverati nel reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale di Bolzano, come ha confermato Alex Staffler, Primario di questo reparto: “Tutto il nostro team ha partecipato a dei training specifici per poter gestire al meglio gli interventi di rianimazione neonatale nonostante i dispositivi di protezione individuale che, notoriamente, riducono la visuale, i movimenti e la comunicazione. Inoltre, in pochissimo tempo, durante la prima ondata siamo riusciti a delineare un protocollo multidisciplinare tra i reparti di Ostetricia, Neonatologia, Anestesia, Pronto Soccorso ed il Laboratorio. Tale protocollo è stato successivamente aggiornato man mano che erano disponibili nuove evidenze scientifiche”.

Non è stato facile”, ha spiegato Micaela Veneziano, medico specialista in ginecologia e ostetricia, “nella prima fase della pandemia non si conoscevano le conseguenze del Covid sulle gestanti e sui neonati, non erano disponibili linee guida o protocolli, niente test rapidi. Durante il primo lockdown l’unica soluzione era stata blindare il reparto. Ora per fortuna la situazione è migliorata: le gestanti asintomatiche vengono testate mediante tampone PCR e, in caso di negatività, la presenza del partner/persona di fiducia è garantita durante la fase attiva del travaglio, al parto e nelle due ore successive. Questo vale anche per parti con taglio cesareo.” Micaela Veneziano ha infine proseguito con un’ulteriore buona notizia: “Per quanto riguarda le pazienti positive, quando la situazione clinica lo permette, al momento si cercano di favorire il contatto pelle a pelle con il neonato alla nascita, il rooming-in e l’allattamento al seno”.

Dal 26 aprile sarà anche nuovamente permesso l’ingresso del partner o persona di fiducia in reparto previa esecuzione di tampone Covid antigenico rapido negativo nelle 48 ore precedenti. Il partner o la persona di fiducia dovrà indossare una mascherina FFP-2 nuova e firmare il questionario aziendale sul Covid, oltre a sottoporsi alla misurazione della temperatura. Per evitare assembramenti, sarà necessaria una pianificazione degli ingressi con prenotazione dell’orario di visita. Per il partner o persona di fiducia sarà anche possibile accedere all’ambulatorio durante l’esecuzione delle quattro ecografie principali del percorso nascita.

NEWSLETTER

Archivi

  • Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi
    Il Ministero dello Sviluppo economico ha aperto le porte ad un bando più che mai attuale, rivolto a tutte le aziende che manifestano il proprio interesse a partecipare alla costruzione di un “IPCEI” nella catena... The post Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi appeared first on Benessere […]
  • Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita
    L’obiettivo di un’economia spaziale fondata anche sul turismo si sta avvicinando così velocemente, tanto da far annunciare la prima data per l’apertura dei viaggi turistici spaziali. Primo volo turistico La compagnia missilistica Blue Origin appartenente... The post Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita appeared first on Benessere Economico.
  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare
    La svolta crescente dell’online parla anche di risparmio e sostenibilità ecco perché le bollette cartacee sono ormai superate. L’arrivo del digitale ha convertito molti utenti ad entrare nel circuito delle bollette online, pagabili su rete... The post Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare appeared first on Benessere Economico.
  • Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco
    L’Agenzia delle Entrate rinforza l’organico e assume due mila “ agenti segreti” per potenziare la lotta all’evasione. Con i fondi del Recovery Fund arriveranno anche nuove assunzioni mirate proprio a rinforzare il campo della lotta... The post Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza