Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Operatori sanitari non vaccinati vengono sospesi, Team K: “Assistenza sanitaria rischia il collasso” 

Pubblicato

-

Il Team K lancia l’allarme: con le vaccinazioni obbligatorie per gli operatori sanitari e le relative, pendenti sospensioni dal lavoro per chi non si è adeguato, le case di cura e di riposo si vedono costrette a diminuire la disponibilità di posti letto. Anche negli ospedali, interi reparti sono sull’orlo del collasso.

“Questo sviluppo era prevedibile”, notano Maria Elisabeth Rieder e Franz Ploner. Alcuni dipendenti dell’Azienda sanitaria e delle case di riposo e di cura hanno ancora riserve a farsi vaccinare. Per una serie di ragioni, desiderano aspettare e capire meglio, come è emerso dalla lettera recentemente inviata all’opposizione in Consiglio provinciale sottoscritta da più di 500 professionisti che lavorano nella sanità. “Le case di cura e riposo stanno iniziando a prendere i primi provvedimenti. In alcuni casi non ci sono più nuove ammissioni, persino le riammissioni in struttura – per esempio dopo un ricovero ospedaliero – vengono rifiutate”, sostiene Maria Elisabeth Rieder. L’obbligo di vaccinazione imposto dallo Stato ha quindi una ricaduta diretta anche sui residenti delle strutture. “L’assistenza infermieristica e quindi la qualità del servizio erogato sono in pericolo se i collaboratori che non vogliono essere vaccinati vengono sospesi. Gli ospedali, che stanno tornando a funzionare normalmente, rischiano di dover diminuire l’offerta di posti letto e di essere costretti ad accorpare reparti, con tutti i conseguenti effetti negativi sulla cura dei pazienti”, avverte il dott. Franz Ploner.

Per il Team K è incomprensibile che la Giunta provinciale e i rappresentanti dell’Alto Adige che siedono in Parlamento non abbiano affrontato questi prevedibili problemi negli incontri con i ministeri responsabili a Roma. “Chiediamo ancora una volta ai parlamentari altoatesini di agire per evitare il collasso del nostro sistema sanitario e di assistenza”, concludono Rieder e Ploner a nome del Team K.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige2 giorni fa

Tragico incidente in moto sulla Mendola, tentano il sorpasso ma perdono il controllo del mezzo: muore giovane coppia di fidanzati

Alto Adige3 settimane fa

Caldo torrido previsto in Alto Adige: da venerdì allerta rossa

Arte e Cultura2 giorni fa

Ferragosto tra escursioni al Renon, musei e gastronomia: «Lasciatevi sorprendere da Bolzano»

Bolzano2 giorni fa

Bolzano: arrestato per spaccio di stupefacenti un commerciante straniero

Sport2 giorni fa

FC Südtirol: storico debutto sul campo del Brescia

Alto Adige4 settimane fa

Ancora un altro grande incendio boschivo in Alto Adige: oltre 150 vigili del fuoco impegnati nelle operazioni

Alto Adige4 settimane fa

Fiamme e siccità: nuovi roghi sulle strade del Guncina e a Naz Sciaves

Alto Adige2 giorni fa

Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Brennero arresta un cittadino marocchino irregolare

Alto Adige4 settimane fa

Alto Adige, il fuoco non da tregua: scatta l’allarme per due nuovi incendi

Politica3 settimane fa

Mattarella accetta le dimissioni, finisce l’era del Governo Draghi: esecutivo in carica solo per gli affari correnti

Ambiente Natura2 giorni fa

Rablà: continua il lavoro di eradicazione della pianta aliena

Alto Adige3 settimane fa

Fiamme sull’Alpe di Siusi, attivato anche un elicottero per le operazioni di spegnimento

Laives2 giorni fa

Lo sportello SEAB a Laives cambia sede

Val Pusteria3 settimane fa

Auto sbanda sulla strada della val Pusteria e finisce ribaltata: una persona all’ospedale

Italia ed estero3 settimane fa

Codici: nuova vittoria in Tribunale contro Costa, ammessa la class action per la crociera “Le perle del Caribe” sulla Pacifica

Archivi

Categorie

di tendenza