Connect with us

Bressanone

Passione MTB: 15 giugno riapre il Brixen Bikepark

Pubblicato

-

Per tutti gli appassionati di mountin bike, il Brixen Bikepark riapre le sue porte sabato 15 giugno sulla Plose con quattro percorsi aperti a ogni livello di esperienza, da quelli più facili a quelli più impegnativi.

Facilmente e comodamente raggiungibile con la cabinovia Plose e anche con la seggiovia Palmschoß, che trasporta anche MTB, il Bikepark è attivo dalla metà di giugno del 2018 offrendo una varietà di percorsi adatti a tutti.

Così, i principianti possono fare i primi tentativi sui tracciati semplici e scorrevoli oppure gli esperti possono provare le loro capacità sui line più impegnativi. I dislivelli, l’air time e le sfide tecniche rendono la tua visita al bikepark un’esperienza adrenalinica con tanti brividi.

Pubblicità
Pubblicità

Jerry Line
Lunghezza: 4,2 km | Dislivello: 300 m | Pendenza media: 7 %

La Jerry Line è davvero facile. Il suo creatore Jerry non ha inserito tratti né troppo ripidi, né troppo impervi né troppo stretti: è quindi il tracciato ideale per neofiti e bambini. Tra l’inizio e la fine ci sono sol-tanto 300 metri di dislivello ma in compenso ben 4,2 km di divertimento adatto proprio a tutti.

Hammer Line
Lunghezza: 1,9 km | Dislivello: 165 m | Pendenza media: 8,5 %

Grazie ai suoi salti e alle curve la Hammer Line garantisce divertenti evoluzioni su un tracciato vario di 1,9 km di lunghezza con 165 metri di dislivello.

Scorrevole e divertente, questo tracciato è davvero una chicca. Il suo nome lo deve al proprietario del terreno che ha permesso ai geni di Gravity Logic di mettere mano al suo bosco.

Palm Pro Line
Lunghezza: 2,5 km | Dislivello: 265 m | Pendenza media: 11 %

Si sono davvero rimboccati le maniche Tom Pro & Co. per realizzare la Palm Pro Line: fatta a mano da cima a fondo, è un vero sogno per gli amanti dei trail impegnativi.

Con le sue strutture, i salti e i passaggi ripidi mette alla prova anche i biker più ferrati. I 2,5 km di lunghezza sono certamente note-voli per un tracciato realizzato a mano. La Palm Pro Line è uno dei più difficili del Bikepark di Bressanone.

Sky Line
Lunghezza: 6,6 km | Dislivello: 900 m | Pendenza media: 13 %

La Sky Line è il primo tracciato creato nel Brixen Bikepark ed è quindi il più vecchio ma anche il più lungo dell’intero park.

È estremamente veloce, impegnativa fisicamente in quanto molto lunga e richiede buone capacità di controllo e sicurezza di guida. Il percorso parte dalla stazione a monte Plose e si getta in picchiata a valle per quasi 1000 m di dislivello.

Ad accompagnare i rider in questa discesa mozzafiato c’è una vista spettacolare sulla città di Bressanone.

Oltre ai percorsi MTB, Bressanone Turismo in collaborazione con la scuola bike Plose Bike propone tour in bici alla scoperta della montagna di casa e dintorni. Anche qui ci sono differenti tipologie di tour offerti per lunghezza e difficoltà tarati in base ai diversi gradi di preparazione e capacità.

Ma le offerte di svago ci sono tutta la stagione: dalle visite guidate ai corsi di tecnica di guida e alle offerte speciali.

Ad esempio: il Kids Flowride Camp in agosto o il Women Trail Camp in giugno e settembre offrono un’offerta per tutta la famiglia.

Bressanone

Legami emotivi di bambini e adolescenti, convegno il 20 novembre

Pubblicato

-

Il sostegno precoce alle famiglie rappresenta uno dei pilastri della politica provinciale a favore della famiglia che trova la propria base giuridica nella legge nr. 8 del 2013.

Nello spirito di questa legge l’Agenzia per la famiglia sostiene e promuove misure di prevenzione in diversi settori e tra questi vi è anche la sensibilizzazione nei confronti di specifiche problematiche.

Il tema del legame emotivo non trova quasi mai eco nell’opinione pubblica, anche se svolge un ruolo fondamentale nell’ambito dei rapporti famigliari.

Pubblicità
Pubblicità

Il convegno organizzato dall’Agenzia per la famiglia e intitolato “Il legame fa la forza” vuole porre l’accento sul tema del legame emotivo per il benessere dei bambini e degli adolescenti.

L’evento si svolgerà mercoledì 20 novembre 2019 dalle ore 8.30 alle 13, nel Seminario maggiore in Piazza del Seminario 4, a Bressanone.

Oltre all’assessora alla famiglia, Waltraud Deeg, interverranno la decana della facoltà di psicologia e scienze dello sport dell’Università di Innsbruck, Anna Buchheim, il filosofo Sandro Tarter, e lo psicoterapeuta Andrea Mantovani.

Seguirà una tavola rotonda con alcuni esperti del settore.

Invito al convegno “Il legame fa la forza” organizzato dall’Agenzia per la famiglia

Continua a leggere

Bressanone

Best of Soliman’s Dream: a Bressanone, un’interpretazione magica di una storia vera

Pubblicato

-

Torna nella Hofburg dal 22 novembre 2019 per 44 giorni il più magico ed emozionante show multimediale in Italia.

L’elefante Soliman” resterà al Palazzo Vescovile di Bressanone, e racconterà della sua storia e delle sue più entusiasmanti avventure. L’elefante indiano era una figura senza voce nella trilogia. Nel nuovo best-of-show, egli stesso racconta del suo lungo viaggio, dei suoi sogni e del suo soggiorno a Bressanone.

La voce narrante dell’elefante è interpretata dall’attore brissinese Peter Schorn. Gli artisti della luce “Spectaculaires – Allumeurs d’Images” animeranno nuovamente le facciate della Hofburg con moderne tecniche di video mapping, creando così un’atmosfera unica e magica all’interno delle mura storiche. Best of Soliman’s Dream mostra il meglio della trilogia di Soliman.

Pubblicità
Pubblicità

L’elefante a cui è dedicato lo scintillante spettacolo di luci è stato uno degli ospiti più curiosi che abbia mai visitato Bressanone. L’animale esotico era un autentico regalo reale, che nel 1551, all’inizio del primo periodo moderno, veniva donato ad un uomo di spicco: L’elefante Soliman era un dono del re portoghese Giovanni III al nipote Massimiliano II d’Austria, che era stato governatore della Spagna dal 1548 al 1551.

Alla sua partenza suo zio gli regalò il pachiderma, che fece un lungo viaggio dalle colonie indiane del Portogallo all’Italia settentrionale passando per la Spagna. In una fredda giornata del dicembre 1551 l’elefante raggiunse finalmente Bressanone, dove Soliman soggiornò per diversi giorni.

Dopo aver attraversato il Brennero in inverno, l’elefante attraversò l’Inn fino a Vienna, dove si concluse il suo lungo viaggio.

Il viaggio dell’elefante Soliman e la sua leggendaria vita a Bressanone, in Tirolo e nell’Europa centrale hanno sempre ispirato l’immaginazione e lo spettacolo di luci prodotto per lui è senza dubbio il più spettacolare omaggio all’immortale “Soliman”.

Oltre 155.000 spettatori entusiasti hanno già assistito allo show. Poco più di venti minuti tra fantasia e tecnologia, curati dagli artisti della luce “Spectaculaires – Allumeurs d’Images”, con una sceneggiatura semplice e immediata e con effetti di luce che lasciano a bocca aperta adulti e bambini.

Per il lancio di Best of Soliman’s Dream si inizia con una Soliman Black Week: dal 22 al 28 novembre, il pubblico può vivere l’incredibile spettacolo al prezzo speciale di €7 per adulti (invece di €10).

Continua a leggere

Bressanone

Torna il mercatino di Natale di Bressanone. Quest’anno più “verde” che mai.

Pubblicato

-

Fra un mese ci siamo: apre il Mercatino di Natale di Bressanone in Alto Adige.

È considerato uno dei più bei mercatini di Natale delle Alpi.

Circondato dalla cattedrale di Bressanone, dalla chiesa di San Michele e dal municipio recentemente ristrutturato, non c’è posto migliore in cui potersi immergere nell’atmosfera natalizia che nella venerabile città vescovile.

Pubblicità
Pubblicità

Il mercatino di Natale di Bressanone brilla sotto una stella verde: non solo irradia un’atmosfera autentica, ma è anche certificato come “green event“.

Un riconoscimento dell’impegno a favore dell’ambiente e del rispetto della natura.

L’ASM Bressanone fornisce al mercato natalizio il 100% di elettricità di origine rinnovabile per rendere l’evento il più possibile rispettoso dell’ambiente.

Tutta l’illuminazione natalizia della città è stata convertita in LED a risparmio energetico.

Bressanone invita tutti a visitare il mercatino di Natale comodamente e in maniera ecosostenibile in autobus e in treno.

Ogni anno circa 35 stand presentano al mercatino di Natale della terza città più grande dell’Alto Adige, opere artigianali e prelibatezze natalizie.

Sculture in legno, ceramiche fatte a mano, erbe alpine, saponi al latte di pecora, ciabatte di feltro, decorazioni tipiche tirolesi per l’albero di Natale, candele decorate con amore, palle di vetro dipinte a mano, presepi e statuine e molte altre ottime idee per i regali sono offerti negli stand che si allineano intorno al grande albero di Natale in piazza Duomo a Bressanone.

E naturalmente anche il palato avrà di che godere tra vari gustosi dolci e prelibatezze della Valle Isarco.

La varietà della cucina altoatesina negli stand del Mercatino di Natale di Bressanone e nei numerosi ristoranti regala ad ogni piatto un’esperienza culinaria impareggiabile.

Gli stand gastronomici del mercatino di Natale viziano i loro ospiti con prelibatezze altoatesine come zuppa d’orzo, zuppa di gulasch, patate arrosto, salsicce, carne alla griglia, canederli e Tirtln.

I dolci sono particolarmente invitanti: Lebkuchen, Strauben, biscotti, Zelten, Stollen si apprezzano meglio accompagnati da una tazza di cioccolata calda, succo di mela o vin brulè.

Anche i rivenditori di gastronomia del mercatino di Natale puntano sulla sostenibilità.

Per questo motivo, quest’anno in piazza del Duomo non verrà utilizzata plastica usa e getta.

Vengono invece utilizzate alternative più rispettose dell’ambiente.

Diversi cori e gruppi musicali offrono momenti di contemplazione e tranquillità e per i romantici, si consiglia un’escursione in carrozza trainata da cavalli attraverso il centro storico.

9 presepi a grandezza naturale seminati nel centro storico, alla stazione ferroviaria e in piazza Duomo vi invitano a fare una piacevole passeggiata a Bressanone.

Chi volesse saperne di più sulla tradizione del presepio, dovrebbe fare una deviazione nel museo diocesano della Hofburg, il Palazzo Vescovile di Bressanone.

Durante l’intera stagione natalizia, vi sono esposti vari presepi.

Come è consuetudine a Natale, pensiamo a tutte quelle persone che non hanno così tanta fortuna nella vita.

Quest’anno, nell’ambito del mercatino di Natale, diverse associazioni organizzeranno eventi di beneficenza.

Ad esempio, vengono venduti dolci di mele fatti in casa, birra calda, pan di zenzero e prodotti fatti da persone con disabilità o sarà organizzata una lotteria natalizia.

Queste azioni servono a un buon fine e non ci fanno dimenticare il vero significato del Natale.

Il mercatino di Natale di Bressanone è una delizia anche per i visitatori più piccoli.

Tutti i sabati l’Angelo di Natale di Bressanone sorprende i bambini con piccoli presenti.

La popolare attività natalizia “fornai per un giorno” ha luogo e lo storico carosello a vapore fa comunque brillare gli occhi dei bambini, il mercoledì è la giornata dell’artigianato per bambini.

All’ombra del duomo e sotto le migliaia di lucine c’è molto da fare durante tutto il periodo natalizio.

In occasione della tradizionale apertura del calendario dell’Avvento, un pastore tirolese distribuirà i biglietti della lotteria ai bambini.

I premi si potranno ritirare presso la casetta del mercatino indicata sul biglietto.

Tutti i disegni che formeranno il calendario di quest’anno alle finestre dell’edificio in piazza duomo come anche i disegni che decorano le casette natalizie sono immagini dei bambini delle scuole elementari di Bressanone.

Il 5 dicembre, alla vigilia del giorno di San Nicola, le strade di Bressanone sono piene di rumori forti, ringhio e figure raccapriccianti.

Arrivano i Krampus!

San Nicola, invece, con quasi 30 angeli vestiti con abiti di epoche diverse, percorrerà per la prima volta le strade il 6 dicembre.

I bambini possono portare le proprie barchette fatte a mano e San Nicola, in qualità di patrono dei naviganti li premia con dei dolcetti.

Altre usanze e riti suggestivi danno un tocco di colore al periodo natalizio.

Da non perdere le devozioni contemplative nel Duomo.

Lasciatevi incantare dall’atmosfera natalizia della città vescovile e vivete il Natale con tutti i vostri sensi.

Inaugurazione:

giovedì 28 novembre 2019 alle ore 17
Orari d’apertura: 29.11.2019 – 6.12.2020
Lun-gio: ore 10 – 19
stand gastronomici fino alle ore 20:30 Ven-sab: ore 10 – 19:30
stand gastronomici fino alle ore 21 Dom e festivi : ore 9:30 – 19
stand gastronomici fino alle ore 20:30
Aperture straordinarie: 24.12 & 31.12. ore 10 – 16 25.12
chiuso 1.1 ore 12 – 19 6.1 ore 10 – 18

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza