Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Polemica Jj4, Maturi: “L’orso va salvato, certo, ma come?”

Pubblicato

-

L’equilibrio tra uomo e fauna selvatica è sempre delicato e quando si parla di grandi carnivori la questione si complica ulteriormente. In Trentino è stato reintrodotto l’orso con il programma europeo “Life ursus”, un’iniziativa che oltre ad arricchire la biodiversità ha portato ingenti fondi all’amministrazione dell’epoca.

Fondi che sarebbero serviti per pianificare e sostenere uno sviluppo sostenibile della reintroduzione del plantigrado, tenendo conto dell’evoluzione del territorio durante gli anni di assenza di questa specie. Così non è stato e oggi, cittadini e orsi stessi, pagano il conto di una mala gestione.

L’equilibrio tra fauna selvatica e umani è molto delicato, ed è bene capire quanti orsi riesce ad accogliere il Trentino affinché vi sia una convivenza sostenibile tra specie.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Gli etologi hanno individuato una quota di 60 orsi come soglia massima assorbibile dal territorio al fine di non scombussolare questo equilibrio, ma attualmente in Trentino sono presenti oltre 90 esemplari e sono destinati a crescere entro il prossimo anno.

Gli episodi di frizione tra l’uomo e gli orsi sono dunque destinati a crescere per cui, mai come ora, è necessario trovare soluzioni costruttive in prospettiva, per evitare di trovarsi in un costante “stato di emergenza orso”, a tutela dei cittadini, ma anche degli orsi stessi.

A mio avviso occorre intervenire su 2 piani principali – sottolinea Filippo Maturi, deputato della Lega e responsabile nazionale del Dipartimento per la tutela del benessere animale – . Prevedere innanzitutto un piano di ridistribuzione degli orsi in esubero, in modo da mantenere sempre un numero idoneo alla dimensione del territorio provinciale.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La ridistribuzione può avvenire in altre regioni d’Italia, ma anche all’estero tramite accordi internazionali. Ovviamente tali accordi vanno fatti con quei paesi dove è vietata la caccia all’orso. Il ministero dell’ambiente e il governo dovrebbero intervenire in tal senso.

C’è poi l’introduzione in Italia dello spray anti orsi: un presidio di sicurezza largamente utilizzato negli USA con risultati molto efficaci (oltre il 98% di casi) per la protezione delle persone quando incontrano un orso.

Si tratta di una sorta di spray al peperoncino, con una concentrazione maggiore e una gittata superiore, il quale non provoca danni permanenti agli animali, ma salva la vita delle persone. A oggi ne è vietata la vendita in Italia, occorre che il ministero dell’interno permetta l’utilizzo del presidio in quelle zone dove è possibile l’incontro con l’orso“.

Conclude Maturi: “Come si può facilmente vedere la palla è nel campo del Governo e le persone che possono attivarsi concretamente per salvare l’orso hanno un nome e cognome: Giuseppe Conte, Sergio Costa, Luciana Lamorgese.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

A oggi nessuno di loro ha mosso un dito per salvare l’orso, hanno abbandonato il Trentino ed il suo governatore Fugatti, il quale ha ereditato una situazione allo sbando dovuta alla mala gestione dell’amministrazione precedente.

Ho parlato con il Presidente Fugatti, il quale ha dato la disponibilità di non abbattere l’orsa Gaia, ma di catturarla e di portarla – a proprie spese – nel luogo per lei più sicuro, indicato dal ministro Costa. Salviamo gli orsi e l’equilibrio tra uomini e grandi carnivori, facciamolo nel concreto. La palla, come detto, rimane ora al governo“.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige19 ore fa

Next Generation EU e Fondo nazionale per la ricostruzione PNRR: sovvenzioni alle imprese femminili

Bolzano2 giorni fa

Presentato il nuovo collegamento pedociclabile Corso Libertà, Parco Petrarca, Prati del Talvera

Alto Adige2 giorni fa

Consiglio provinciale dei bambini: 5ª edizione con formula rinnovata, iscrizioni aperte

Bolzano2 giorni fa

Il nuovo Alto Adige Pass business, con vantaggi per le aziende e i loro collaboratori, presentato a Bolzano

Bolzano2 giorni fa

“ABC – Autostrada del Brennero in Città”: venerdì 27 maggio a Bolzano la premiazione delle classi vincitrici

Sport2 giorni fa

«Rudbeckia Amarillo Gold» brilla insieme all’FCS, testimonial della splendida pianta dell’Associazione Floricoltori altoatesini

Alto Adige3 giorni fa

Tavolo di coordinamento per la prevenzione della violenza di genere

Alto Adige3 giorni fa

Sono 23 gli uomini che hanno completato la loro formazione da vigile del fuoco professionista

Bolzano3 giorni fa

In 31 pronti a diventare segretario comunale: consegnati a Palazzo Widmann i diplomi

Alto Adige3 giorni fa

I Carabinieri di Silandro e dei NAS di Trento chiudono un supermercato a causa dei topi

Bressanone3 giorni fa

Centro di mobilità di Bressanone, sabato 28 maggio il taglio del nastro e la consegna del premio “Stazione dell’anno”

Alto Adige3 giorni fa

Borse di studio in medicina: 18 posti all’UMCH di Amburgo

Arte e Cultura3 giorni fa

Martedì 24 maggio alla biblioteca provinciale “Friedrich Teßmann”, autori altoatesini propongono una serie di letture dedicate al conflitto in Ucraina

Alto Adige3 giorni fa

Coronavirus: 9 casi positivi da PCR e 212 test antigenici positivi

Val Venosta3 giorni fa

Alloggi Ipes in val Venosta, italiani penalizzati, Urzì: «criteri di assegnazione da rivedere»

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport3 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Benessere e Salute3 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Merano3 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: tre i nuovi decessi, inoltre14 casi positivi da PCR e 536 test antigenici positivi

Italia ed estero4 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: controlli della Polizia di Stato nel capoluogo, un denunciato per detenzione di cocaina e due espulsioni

Vita & Famiglia3 settimane fa

DDL Zan. Coghe, Pro Vita Famiglia: emergenza omofobia è fake news

Bolzano7 giorni fa

Eroina e kit per lo spaccio: coppia arrestata a Don Bosco dalla Polizia

Società3 settimane fa

Anziani: Deeg ha incontrato il direttivo dell’Associazione pensionati

Archivi

Categorie

di tendenza