Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Protesta trattori, M5S: “Su questione lupo informazioni sbagliate e interessi della politica”

Pubblicato

-

Riguardo alla richiesta espressa ieri da alcuni manifestanti e dal presidente del Bauernbund durante la cosiddetta “protesta dei trattori“, con la quale si  dichiara di attendere risposte da Roma, il MoVimento 5 Stelle precisa che il Ministero dell’Ambiente ha presentato in aprile il Piano Lupo, una strategia di convivenza lupo-attività umane basata sull’innovazione.

Il Piano definisce gli obiettivi e traccia la via, ma stabilisce che spetta ai territori scegliere quali sono, tra quelle proposte, le azioni più efficaci per le proprie specificità, ascoltando tutte le parti in causa.

Il Ministro Costa ha inoltre dichiarato che l’impegno è l’ascolto costante dei territori e delle specificità e che il documento deve essere affiancato da azioni territoriali in sinergia con il piano nazionale, definite insieme a tutti i diretti interessati.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il consigliere Nicolini “Comprendiamo le preoccupazioni degli abitanti, dei pastori e degli agricoltori. Queste sono giustificate solo dal fatto che è stata fatta un’informazione sbagliata e che la politica locale cerca di cavalcare le paure della gente per alimenatere i giochi politici tra SVP, Bauernbund e altri gruppi di interesse.

In realtà il problema è rappresentato da 15 esemplari ed è risolvibile attraverso la collaborazione tra gli abitanti e la politica. Questi numeri sono perfettamente gestibili. I metodi ci sono e il Ministero appoggia incentivi e formazione“.

E sulla questione interviene anche il consigliere comunale Giacomoni: “Da circa un secolo non ci sono attacchi in Europa da parte delle migliaia di lupi presenti. Come detto in diverse occasioni, c’è qualche politico che andrebbe denunciato per procurato allarme“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Chiediamo che la giunta dimostri di voler risolvere il problema con i fatti, che istituisca subito un tavolo per coinvolgere i gruppi di interesse“, conclude Nicolini.

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza