Connect with us

Alto Adige

Ricerca, nasce il premio dedicato alle donne scienziate

Pubblicato

-

Per rafforzare la ricerca in Alto Adige e per promuovere e premiare il lavoro di ricerca scientifica, la Provincia ha istituito il “Premio di ricerca dell’Alto Adige per giovani scienziati e scienziate” e il “Premio scientifico dell’Alto Adige“.

I criteri per la concessione dei due premi sono stati approvati per la prima volta nel 2012 e successivamente rivisti nel 2015 e nel 2016. Il 31 marzo la Giunta, su proposta del presidente e assessore alla ricerca scientifica Arno Kompatscher, ha approvato una rimodulazione dei criteri per una più mirata assegnazione dei finanziamenti.

L’esperienza che abbiamo acquisito e i suggerimenti dei membri della giuria ci hanno spinto a riorganizzare l’orientamento dei premi e i relativi criteri” ha spiegato il presidente Kompatscher.

Pubblicità
Pubblicità

Da un lato vogliamo concentrarci sul ruolo delle donne nella scienza con un premio scientifico del tutto nuovo, dall’altro vogliamo ampliare il riconoscimento ai giovani ricercatori” ha detto il presidente.

Dal 2012 in poi la Provincia ha assegnato il “Premio di ricerca dell’Alto Adige per giovani scienziati e scienziate” a giovani ricercatori under 40 in tutti gli anni dispari.

L’ultimo premio per la ricerca è stato assegnato a Erwin Rauch nel 2019. Secondo il nuovo regolamento, questo premio si chiamerà in futuro “Junior Research Award” e avrà come dotazione un un premio in denaro di 10.000 euro.

Inoltre c’è la possibilità di assegnare fino a due menzioni speciali, ciascuna con un premio di 7.500 euro. Un’altra novità: al momento della candidatura non risulta più determinante, come avveniva finora, l’età anagrafica, ma piuttosto il tempo dedicato alla ricerca scientifica dopo il completamento degli studi di dottorato, che non può superare gli otto anni.

Ogni anno pari il “Premio scientifico dell’Alto Adige” è stato assegnato in riconoscimento delle eccezionali carriere scientifiche da ultimo nel 2018 a Paul Videsott. Questo premio continuerà ad essere riconosciuto ogni anno pari con il titolo di “Research Award Südtirol/Alto Adige“.

Le nuove linee guida approvate oggi istituiscono ex novo il “Women in Science Award” con una dotazione di 10.000 euro.

Sebbene le donne abbiano pari accesso agli studi, non sono così fortemente rappresentate nella ricerca, sia universitaria che non universitaria, come gli uomini. Il nostro premio intende quindi contribuire a rafforzare il ruolo delle donne come scienziate” ha sottolineato Kompatscher, che è anche titolare della delega alle pari opportunità.

Le domande per i premi scientifici possono essere presentate all’Ufficio provinciale Ricerca scientifica entro il 31 luglio di ogni anno, con premiazione in autunno nell’ambito di una cerimonia pubblica.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Il mega – yacht a forma di cigno: la straordinaria opera futurista dell’industria navale italiana
    La sintesi tra i confini della tecnologia e i massimi livelli di design applicati alla nautica è stata svelata e prende il nome decisamente caratteristico di “Avanguardia”, il nuovo yacht che nei prossimi mesi si farà sicuramente notare nei mari di tutto il mondo. Quest’opera avveniristica dell’industria navale salta agli occhi per la sua inconfondibile forma […]
  • Pacchetti “antistress “ in hotel di lusso: giornate alla ricerca del benessere
    Alternare il lavoro con il riposo, mettendo in pausa la routine quotidiana aggiunge una diversione alla vita e permette la splendida occasione di fare esperienze insolite, conoscere luoghi, persone e sopratutto non avere un’agenda giornaliera. In una società iperattiva è quindi indispensabile la ricerca dell’equilibrio perduto anche solo attraverso esclusivi pacchetti antistress in hotel di […]
  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]

Categorie

di tendenza