Connect with us

Alto Adige

Rifugi alpini: incontro Kompatscher e Schuler con gruppo dell’HGV

Pubblicato

-

Incontro online ieri  fra il presidente della Provincia Arno Kompatscher e l’assessore al turismo, Arnold Schuler, con il responsabile per i rifugi privati rappresentati nell’Associazione provinciale degli albergatori HGV, Stefan Perathoner, il presidente dell’associazione, Manfred Pinzger, e alcuni soci.

Attualmente in Alto Adige vi sono complessivamente 96 rifugi, dei quali 26 rifugi pubblici di proprietà della Provincia, 11 gestiti dall’AVS, 14 gestiti dal CAI, e 45 privati. Di questi ultimi, la maggior parte sono associati all’HGV.

Possibile l’erogazione dei contributi

Pubblicità
Pubblicità

contributi ordinari per la gestione dei rifugi privati potranno essere liquidati a breve perché la copertura finanziaria è garantita, in seguito all’avvenuta approvazione del bilancio di assestamento, hanno assicurato Kompatscher e Schuler, che hanno sottolineato come sia una sfida congiunta quella di preservare con sensibilità ed attenzione anche per il futuro queste strutture alpine, meta di molti appassionati della montagna e della natura.

Si cercherà, inoltre, una modalità snella, come chiesto dai rappresentanti dei gestori dei rifugi privati, per erogare contributi per manutenzioni straordinarie, ad esempio in caso di danni cospicui dovuti a eventi naturali che compromettono la facoltà di mantenere aperti i rifugi.

Dal momento che si tratta di aziende private, per questi contributi straordinari, deve essere chiarito il modo per predisporre una regolamentazione, anche a fronte della considerazione che i rifugi gestiti da privati svolgono anche una funzione importante per la collettività“, ha sottolineato il presidente Kompatscher. Il presidente dell’HGV Pinzger ha sottolineato il ruolo di rilievo dei rifugi per l’offerta turistica complessiva e quindi la necessità che anche i rifugi gestiti da privati siano maggiormente compresi nelle decisioni politiche.

Collaborazione nel controllo del Green Pass

Nell’ambito della videoconferenza sono stati toccati gli aspetti riferiti alle misure per la prevenzione del Covid-19 nei rifugi alpini. Come si è ricordato, nelle ultime due stagioni estive i gestori hanno dovuto affrontare una vera e propria sfida al fine di fornire agli ospiti un senso di sicurezza. Come ha riferito Stefan Perathoner, la stagione estiva 2021, partita con la presenza ancora di forti accumuli di neve in giugno e dopo un luglio piovoso, ha avuto un decorso positivo in agosto, trend che si spera prosegua con un autunno soleggiato. Qualche difficoltà è presente per quanto attiene la ricerca di personale e per il trasporto merci, ha riferito.

Per la stagione invernale 2021-22 per i rifugi pubblici e privati con tutta probabilità saranno mantenute le regole applicate nell’estate e quindi l’obbligo del Green Pass, ha fatto il presidente della Provincia Arno Kompatscher, che sottolineando l’importanza di controlli puntuali del Green Pass, ha rivolto un appello ai gestori dei rifugi privati a collaborare in tal senso.

Uso teleferiche anche per il trasporto di persone

Tra i temi affrontati nell’incontro virtuale anche la questione della responsabilità legata al trasporto di persone, sia collaboratori che infortunati incidenti in montagna, sulle teleferiche autorizzate per il trasporto di merci e materiali. “Al momento non esiste una regolamentazione, ma per la primavera 2022 dovrebbe entrare in vigore una normativa europea che creerà i presupposti giuridici per individuare soluzioni adeguate”, così il presidente Kompatscher.

Nel corso dell’incontro è emerso l’interesse da parte dei rappresentanti dei  rifugi privati che fanno parte dell’Associazione provinciale degli albergatori HGV, verso il progetto pilota di approvvigionamento alternativo di trasporto merci con droni che è in fase di test, e quindi la richiesta che venga esteso anche ai rifugi privati  in sede d’introduzione del servizio. L’interesse a partecipare vale anche per testare nuove forme di rifornimento di energia, ad esempio con l’idrogeno.

NEWSLETTER

Archivi

  • Negozi online, come aprirli e gestirli
    Ad oggi, il commercio online è diventato un’abitudine sempre più consolidata, portandolo ad essere un settore un forte espansione. Di conseguenza aprire un negozio online potrebbe essere una buona occasione imprenditoriale e di auto impiego.... The post Negozi online, come aprirli e gestirli appeared first on Benessere Economico.
  • Legge di Bilancio 2022, qualche anticipazione delle misure
    Da pochi giorni è stato approvato il documento programmatico di bilancio che definisce le linee di intervento che verranno inserite nella manovra finanziaria, incidendo sui principali indicatori macroeconomici e di finanza. Legge di Bilancio 2022,... The post Legge di Bilancio 2022, qualche anticipazione delle misure appeared first on Benessere Economico.
  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]

Categorie

di tendenza