Connect with us

Alto Adige

Ristori Covid al 100%, Urzì attacca: “1 milione e mezzo per Fc Suedtirol e HCB mentre l’economia agonizza”

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Ristori Covid al 100%. C’è una categoria in Alto Adige che ha potuto contarci, da parte della Provincia. Tutti sganciati sull’unghia. Un milione e mezzo di euro tondi tondi, per sole due realtà. Due ditte artigiane? Due aziende commerciali, due ristoranti costretti a chiudere da mesi? No, l’Fc Suedtirol (perché così si chiama, senza Alto Adige) e l’Hockey Club Bolzano“.

Sono queste le parole usate dal consigliere regionale e provinciale di Fratelli d’Italia, Alessandro Urzì.

Con tutto il bene che vogliamo alle nostre portacolori (sempre che ne si sia tifosi) sono un milione e mezzo di euro che invece di alimentare equamente il pacchetto degli aiuti Covid per una economia agonizzante sono finiti sul tavolo (o meglio dire in cassa) delle due squadre professionistiche ‘per pagare i compensi e i costi delle attività duramente provate dall’emergenza Covid’, si legge nella delibera 556 del 2020 della giunta provinciale all’unanimità, senza alcun voto contrario, ovviamente.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

E’ del 2020 ma sta esercitando ora i suoi effetti: un milione e mezzo (metà per una) come ristoro per le mancate entrate in termini di assenza di pubblico sugli spalti e mancanza di sponsorizzazioni. Un milione  e mezzo che non costituisce l’unica entrata pubblica considerando che Rainews ha fatto i conti in tasca alle due società arrivando a calcolare complessivamente due milioni e mezzo o poco meno in sostegni economici di cui uno e mezzo, come detto, come ristori Covid.

Un dato che fa tremare il polso nelle vene con tutto l’amore che possiamo avere per lo sport. La misura del 100% del ristoro è prevista solo per le squadre professioniste, non si illudano artigiani, commercianti, liberi professionisti…“.

I beneficiari di cui all’articolo 2, comma 1, lettera d), possono presentare domanda di agevolazione aggiuntiva, a condizione che per la stagione 2019/2020 possano dimostrare una perdita economica. L’agevolazione aggiuntiva ammonta al 100 per cento di tale perdita economica, data dalla differenza tra le mancate entrate e le spese non sostenute nella stagione 2019/2020. Vanno presentati tutti i documenti utili a dimostrare la perdita economica.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Siamo certi che anche molte altre categorie avrebbero presentato volentieri i loro bilanci potendo contare su un ristoro del 100%. Si diceva del sostegno allo sport – conclude il consigliere – . No, sostegno ai professionisti dello sport. Circa un terzo del totale delle agevolazioni per la pandemia previste dalla Provincia per tutto il mondo dello sport sarebbe andato, secondo Rainews, nelle casse di sole due società.

Alle associazioni sportive dilettantistiche era stata concessa una agevolazione aggiuntiva pari al 10% di quanto preventivato come entrate da sponsor, iscrizioni e manifestazioni in sede di domanda per il contributo ordinario 2020. 10% che fa impallidire rispetto il 100% delle due squadre professioniste.

E stiamo parlando solo del 2020, adesso arriverà l’infornata del 2021. Nel silenzio generale della giunta, tutta la giunta, mentre fuori dal palazzo l’economia reale si scanna per un pezzo di pane. Indignazione è dire poco…”.

NEWSLETTER

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport2 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi2 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Trentino2 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Eventi2 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Alto Adige4 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Bolzano3 settimane fa

Aggressione in discoteca: giovane percosso e contuso. Scattano gli accertamenti di pubblica sicurezza

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Alto Adige2 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Società4 settimane fa

Quindici giovani talenti della ricerca scientifica: workshop interdisciplinare Laimburg-Berlino

Alto Adige4 settimane fa

Espulsi madre e figlio per violenze sessuali, riti magici, obbligo del velo e lesioni sulla giovane moglie e nuora

Consigliati3 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

La prima tappa di “Borgo diVino in tour 2024” fa sosta a Egna con un ricco programma

Archivi

Categorie

più letti