Connect with us

Politica

Riscoprire lo smart working, Team K: “Decentralizza i servizi, evita il pendolarismo e rafforza l’economia locale”

Pubblicato

-

A causa della pandemia, in un breve lasso di tempo molti dipendenti si sono ritrovati a lavorare da casa, tra questi in particolare, migliaia di dipendenti della pubblica amministrazione. Ciò  dimostra che moltissimi servizi possono essere eseguiti in maniera smart, cioè da casa e in modo decentralizzato.

Quando è il lavoro a venire dalle persone e non viceversa, il pendolarismo si riduce notevolmente. Con questa riduzione del traffico migliora conseguentemente la qualità della vita degli abitanti della città e dei dipendenti che non sono più esposti all quotidiano stress del pendolarismo”, spiega Maria Elisabeth Rieder del Team K. Il pendolarismo per molti dipendenti significa stress.

Gli acquisti e le commissioni spesso devono essere fatti in viaggio e non sempre possono essere fatti a livello locale. Per dare sollievo alle città, sarebbe anche auspicabile offrire più servizi in periferia. L’Istituto per l’edilizia abitativa, ad esempio, offre anche consulenza nei distretti, che potrebbe essere ampliata. Anche per la dichiarazione di appartenenza a gruppi linguistici si dovrebbe riconsiderare se davvero tutti debbano venire a Bolzano.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo i mesi di crisi e il necessario passaggio allo Smart Working, è giunto il momento di fare un bilancio e di verificare se e come lo Smart Working potrà avvenire in futuro. Il telelavoro, lo Smart Working o l’ufficio a domicilio richiedono disciplina e le giuste attrezzature.

“Sarebbe anche concepibile avere posti di lavoro condivisi in edifici pubblici vuoti o inutilizzati, che servono a più scopi contemporaneamente: decentralizzare i servizi, evitare il pendolarismo e rafforzare l’economia locale. Dopo tutto, la gente di solito fa acquisti dove lavora”, spiega Rieder.

In un sondaggio condotto dall’amministrazione provinciale, la stragrande maggioranza dei dipendenti ha valutato positivamente la loro esperienza in home office e in futuro vorrebbe continuare a lavorare in forma mista sia a lavoro che a casa.

Lo Smart Working non deve in nessun caso essere presentato come una panacea per la compatibilità tra famiglia e carriera”, avverte Rieder. Lo Smart Working non sostituisce l’assistenza all’infanzia. Lavorare da casa rende più facile, soprattutto per le donne, organizzare l’assistenza all’infanzia, ma non può certo sostituirla.

Ad esempio, se qualcuno vive in Valle Aurina e inizia a lavorare a Brunico alle 8 del mattino, non è possibile portare i bambini all’asilo, alla scuola materna o a scuola prima di quell’ora. Se invece qualcuno inizia l’orario di lavoro intelligente alle 8 del mattino a casa sua, questo non è un problema e si evita lo stress del pendolarismo.

Chiediamo pertanto l’implementazione di un contratto collettivo per lo Smart Working. Le condizioni di lavoro, gli orari di lavoro e gli aspetti relativi alla sicurezza sul lavoro devono essere definiti e negoziati. Così come il controllo qualità può essere effettuato dal Homeoffice”, conclude il Team K.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]
  • Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona
    Da qualche giorno sono ripartiti gli ecobonus promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’acquisto di auto a ridotte emissioni. L’ecobonus, sotto forma di contributi viene reinserito non per sostenere il mercato delle auto, ma... The post Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona appeared first on Benessere […]
  • Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale
    La preoccupazione per il possibile default del colosso cinese Evergrande è sempre più tangibile, visto che l’azienda non è riuscita a pagare in tempo le cedole dei suoi investitori. Perchè Evergrande è importante La crisi... The post Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale appeared first on Benessere Economico.
  • Bando Brevetti +: l’agevolazione fino a 140 mila euro per il sostegno e la valorizzazione dei brevetti
    A partire dal 28 settembre sarà possibile accedere al fondo pari a 23 milioni di euro per il nuovo bando a sostegno della valorizzazione economica dei brevetti. Brevetti + La dotazione messa a disposizione dal... The post Bando Brevetti +: l’agevolazione fino a 140 mila euro per il sostegno e la valorizzazione dei brevetti appeared […]
  • Gobeyond 2021, un contest per le startup innovative con premi fino a 40 mila euro e non solo: tutti i dettagli
    Incoraggiare lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali italiane è diventato importato tanto da spingere il Gruppo Sisal e CVC Capital Partners a creare l’iniziativa GoBeyond 2021 dedicata alle startup. GoBeyond2021 e gli obiettivi L’obiettivo del... The post Gobeyond 2021, un contest per le startup innovative con premi fino a 40 mila euro e non solo: […]
  • Dalla fast fashion alla slow fashion : il futuro della filiera della moda
    La filiera dell’abbigliamento e la qualità manifatturiera in Italia, trascina con sé una spirale virtuosa di ricadute ed immagini positive per l’intera economia del nostro Paese. La trasformazione delle filiera Negli ultimi anni il settore... The post Dalla fast fashion alla slow fashion : il futuro della filiera della moda appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza