Connect with us

Musica

Sold out per il concerto “Eagles History” organizzato dal Centro Tutela dei Diritti del Malato sabato 25 febbraio

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Meglio non poteva andare! Così può essere sintetizzato il successo dell’evento organizzato dal Centro di Tutela dei Diritti del Malato all’interno degli eventi celebrativi della giornata mondiale del Malato.

Sabato 25 febbraio il teatro san Giacomo BZ era occupato in ogni suo singolo posto e l’atmosfera che aleggiava era bellissima. L’evento ha utilizzato il canale della cultura per essere portatore di un messaggio sociale importante che riguarda i malati ed i loro famigliari.

Il Centro di Tutela dei Diritti del Malato si occupa di tutelare i diritti degli ammalati e dei loro famigliari, e l’evento, attraverso anche la bella collaborazione con la Pastorale della Salute della Diocesi Bolzano-Bressanone, è riuscito a trasmettere ai presenti l’importanza delle solidarietà e della vicinanza a chi è meno fortunato ed è ammalato.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Questo è riuscito grazie alla testimonianza profonda  Renate Torggler, operatrice spirituale dell’Ospedale di Bolzano, che ha brevemente ricordato il lavoro svolto nelle corsie dell’ospedale.

Il Presidente Arno Kompatscher, Assessore alla Salute, non riuscendo a presenziare ha mandato una lettera che è stata letta all’inizio della serata.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Stefano Mascheroni, responsabile dell’associazione, ha successivamente ringraziato i sostenitori:

Radio NBC-Rete Regione, Bautechnik, Bureau Vallee Rovereto, PSconsulting, Printeam, Kilometro1, Paolo Savio ph, Strapaes, Diocesi di Bolzano-Bressanone Città di Bolzano, Comune di Laives e naturalmente gli straordinari  Ostello California – Eagles tribute.

Un caro ringraziamento ed un saluto collettivo è andato alle associazioni con le quali il CTDMAA ha collaborato per l’organizzazione.

La giornata mondiale del Malato è stata istituita da Papa Giovanni Paolo II nel 1992 in memoria della Beata Vergine Maria di Lourdes.

La condizione di malato non è più riferibile al singolo individuo colpito dal male ma allarga la propria riferibilità ad un vissuto che diviene famiglia, cerchia di amici e comunità. Il concetto di “malattia” che si contrappone a quello di “salute”, definito come uno stato di completo benessere psichico, sociale e fisico dell’uomo, decreta allora l’inevitabile bisogno di dare senso alla nuova condizione che rende diverso l’essere umano rispetto al normale, al funzionante”.

L’esperienza della malattia fa sentire vulnerabili e al contempo bisognosi dell’altro. Quando si è malati, paura, incertezza e terrore diventano compagni di una quotidianità ormai controproducente, “ci troviamo in una situazione di impotenza, perché la nostra salute non dipende dalle nostre capacità o dal nostro affannarci”.

Si perde la capacità di difendersi, di proiettare le proprie forze e su se stessi. L’altro diviene unica speranza e nell’altro, oltre la fiducia, si proietta tutta l’angoscia e la paura.

NEWSLETTER

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport2 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi2 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Eventi2 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Alto Adige4 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Trentino2 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Consigliati3 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Bolzano4 settimane fa

Tentano la rapina e scatta una rissa. Espulsi tre cittadini marocchini

Alto Adige4 settimane fa

Espulsi madre e figlio per violenze sessuali, riti magici, obbligo del velo e lesioni sulla giovane moglie e nuora

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Bolzano3 settimane fa

Aggressione in discoteca: giovane percosso e contuso. Scattano gli accertamenti di pubblica sicurezza

Alto Adige2 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Società4 settimane fa

Quindici giovani talenti della ricerca scientifica: workshop interdisciplinare Laimburg-Berlino

Archivi

Categorie

più letti