Connect with us

Politica

Team K: “Decine di milioni di euro per ulteriori test nasali, ma per chi?”

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

22,8 milioni di euro per altri 6 milioni di test. La risposta a un’interrogazione sul tema del consigliere provinciale Franz Ploner lascia perplessi i rappresentanti del Team Koellensperger. L’introduzione del Coronapass con il rapido avanzare della campagna vaccinale e la fine dell’anno scolastico faranno precipitare la richiesta di questi test. Non è sensato investire cifre tanto enormi per nuovi acquisti a fronte dei forzati tagli in altri settori strategici, a partire dalla scuola, sostiene lo stesso Ploner.

Le cifre sono importanti e il Team K le ha sollecitate con un’interrogazione ad hoc: tra marzo e aprile l’Azienda sanitaria – dopo una gara di appalto – ha fatto partire un ordine di test per 21,85 milioni di euro, pari a 6 milioni di test, per soddisfare la richiesta tra maggio e ottobre; in maggio è partito un ulteriore ordine per 22,8 milioni di euro, per acquistare ulteriori 6 milioni di test entro novembre. Ma è il confronto con il 2020 a suscitare perplessità: nell’intero 2020 sono stati acquistati test PCR, antigene e anticorpi per un valore di 12 milioni di euro.

“La scorsa settimana avevamo già espresso la nostra contrarietà in merito alla decisione della Giunta provinciale di sostenere i costi dei test per i turisti e degli stagionali agricoli. Dalle risposte ottenute alle nostre interrogazioni e scorrendo le recenti delibere di Giunta, emerge che l’esecutivo non ha cambiato direzione, deliberando l’acquisto di ulteriori test nasali” commenta il dott. Franz Ploner.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il sistema di test nasali rapidi ha svolto un ruolo prezioso, ma gli acquisti dell’Azienda sanitaria vanno pianificati con oculatezza per evitare sprechi. “Sarebbe più opportuno destinare queste risorse alle attività economiche o al settore scolastico, che per primo ha subito i tagli legati alla spending review. Per gli stessi hotel poi i test non saranno più così importanti” conclude il dottor Franz Ploner.

NEWSLETTER

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport2 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi2 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Eventi2 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Trentino2 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Alto Adige4 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Alto Adige2 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Consigliati3 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

La prima tappa di “Borgo diVino in tour 2024” fa sosta a Egna con un ricco programma

Bolzano3 settimane fa

Aggressione in discoteca: giovane percosso e contuso. Scattano gli accertamenti di pubblica sicurezza

Società4 settimane fa

Quindici giovani talenti della ricerca scientifica: workshop interdisciplinare Laimburg-Berlino

Laives2 settimane fa

Impianto sportivo Galizia a Laives, con la Provincia aperto il discorso per la riqualificazione totale

Archivi

Categorie

più letti