Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Team K: serve un registro delle badanti, mozione in Consiglio provinciale

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Come fare con una persona anziana e magari malata, se la famiglia non è in grado di occuparsi dei propri cari in prima persona e se le case di riposo hanno lunghe liste di attesa? Per molti la risposta è la badante, una persona che accompagna l’anziano nel suo ambiente familiare.

Maria Elisabeth Rieder del Team K sa bene però che per molte famiglie questa scelta è l’inizio di una difficile battaglia: “Questa settimana presenteremo una mozione in Consiglio provinciale proprio per fare chiarezza sul settore degli assistenti domiciliari, che svolgono una professione importantissima per la qualità della vita degli anziani e delle loro famiglie“.

La mozione del Team K prevede l’introduzione di un elenco professionale obbligatorio per gli assistenti domiciliari (le badanti). In collaborazione con i servizi di assistenza domiciliare, i servizi infermieristici a domicilio e le agenzie private, si dovranno definire i requisiti minimi per poter essere iscritti all’albo.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per gli operatori di assistenza domiciliare iscritti all’albo professionale dovranno essere offerti corsi di formazione per garantire un adeguato standard di qualità dei servizi, comprensivi di corsi per abbattere le barriere linguistiche tra assistiti e operatori.

È inoltre necessario un punto di riferimento nei distretti socio-sanitari per sostenere i caregiver familiari e gli operatori di assistenza domiciliare. Finora la Provincia ha dato poco aiuto in questo senso. Sulla homepage del Dipartimento Affari sociali si può trovare solo un elenco di dieci agenzie e cooperative sociali attive nei vari comprensori, il che è troppo poco”, sostiene la consigliera del Team K.

Attualmente esistono poche norme di legge nel settore dell’assistenza privata e mancano standard di qualità generali. Gli operatori privati possono essere reperiti attraverso contatti privati, l’agenzia di collocamento o tramite agenzie e cooperative sociali specializzate in questo settore. L’assunzione avviene tramite un contratto per i lavoratori domestici e gli assistenti alle famiglie, che prevede una classificazione differenziata degli operatori in base alle loro qualifiche.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Deve essere nell’interesse della Provincia sapere chi e a quali condizioni viene svolto il lavoro in queste professioni. Informazioni necessarie anche a garantire una stretta collaborazione tra infermieri del distretto, personale del servizio di assistenza domiciliare e gli operatori dell’assistenza domiciliare.

L’obiettivo finale è fornire una buona assistenza a chi ne necessita e per raggiungere questo obiettivo, devono essere garantiti standard minimi per il lavoro infermieristico e assistenziale fornito.

Oggi i caregiver familiari devono fidarsi del fatto che gli operatori siano formati e sappiano cosa stanno facendo. Ma appunto la soluzione non può essere quella di lasciare l’intero settore delle ‘badanti’ al settore privato, è necessaria una stretta collaborazione tra i servizi pubblici e i fornitori privati”, ha concluso Maria Elisabeth Rieder.

NEWSLETTER

Alto Adige4 ore fa

Carabinieri intervengono su un treno regionale Bolzano-Merano per un passeggero senza biglietto

Alto Adige4 ore fa

Carabinieri di Vipiteno sventano un tentativo di suicidio

Alto Adige9 ore fa

Contro il “fake Italy” alimentare: secondo giorno di presidio al Brennero

Alto Adige9 ore fa

Carabinieri sciatori migliorano la sicurezza sulle piste del Passo Oclini

Bolzano9 ore fa

Polizia arresta ladro di biciclette che minaccia persona disabile e danneggia auto: espulso

Consigliati9 ore fa

Un evento da non perdere per celebrare il legame tra il Trentino Alto Adige e la meravigliosa isola di Lussino

Merano21 ore fa

Turista perde la vita dopo una caduta nel sentiero delle rocce di Velloi

Val Pusteria1 giorno fa

Carabinieri di Brunico in azione contro droga e guida in stato di ebbrezza

Trentino1 giorno fa

Arrestato finto carabiniere dopo truffa da 30.000 euro a donna anziana

Alto Adige1 giorno fa

L’orso M75 si è svegliato sulle Alpi Sarentine, sue tracce nel comune di Barbiano

Trentino1 giorno fa

Sciopero nel settore privato in Trentino, quattro ore di mobilitazione l’11 aprile

Alto Adige1 giorno fa

Coldiretti rilancia la battaglia per la trasparenza dell’origine dei prodotti alimentari

Bolzano1 giorno fa

Cittadino ghanese ferma il rapinatore di una donna anziana e lo consegna alla polizia

Alto Adige1 giorno fa

La stagione dei Carabinieri sciatori di Bolzano si chiude con un bilancio di 700 interventi

Società1 giorno fa

Come trovare i più recenti Daily Spin e Bonus Wheel

Archivi

Categorie

più letti