Connect with us

Politica

Test nasali, Italexit: “Si riveda l’ordinanza per renderli volontari, si chiamino gli assistenti sanitari”

Pubblicato

-

Le indicazioni fornite dal foglio illustrativo del test nasale Panbio Covid-19 Ag Rapid Test Device? Inutili! La Costituzione italiana? Cos’è? Questo probabilmente il contenuto dei discorsi fatti dai reggitori dell’amministrazione dell'”Isola felice” prima di decidere d’introdurre il test fai da te anti covid nelle scuole elementari altoatesine. Test ‘volontario’, che se però non viene effettuato provoca l’allontanamento degli scolari dalle aule e il proseguimento delle lezioni con la didattica a distanza.

Il foglietto illustrativo dice chiaramente che: ‘Queste istruzioni devono essere rigorosamente seguite da un’assistenza sanitaria professionale per ottenere risultati accurati. Tutti gli utenti devono leggere le istruzioni prima di eseguire un test’, e ancora che: ‘Panbio™ dispositivo di test rapido COVID-19 Ag è solo per uso professionale'”.

L’osservazione è del coordinatore provinciale per l’Alto Adige di “Italexit con Paragone“, Eriprando della Torre di Valsassina.

Pubblicità
Pubblicità

“Ma quello che si evince anche dai tutorial pubblicati sul canale YouTube dell’Azienda sanitaria, è che tutta l’operazione dovrà essere gestita dai maestri – continua – . Maestri che dovrebbero far «inclinare la testa del paziente indietro di 70 gradi e ruotando delicatamente il tampone, inserire il tampone per poco meno di un pollice (circa 2 cm) nella narice», come c’è scritto chiaramente nel foglio informativo. I maestri dovranno quindi assumersi la responsabilità di tutta questa procedura, nonostante sia scritto che tutte queste indicazioni ‘devono essere rigorosamente seguite da un’assistenza sanitaria professionale’?

Inoltre, nel bugiardino leggiamo anche che: ‘Il prodotto può essere utilizzato in qualsiasi ambiente di laboratorio e non di laboratorio che soddisfa i requisiti specificati nelle Istruzioni per l’uso e nella regolamentazione locale». Le aule scolastiche soddisfano tali requisiti?

E ancora: «I risultati negativi non escludono l’infezione da Sars Cov-2 e non possono essere utilizzati come unica base per il trattamento o altre decisioni di gestione. I risultati negativi devono essere combinati con osservazioni, la storia del paziente e le informazioni epidemiologiche». Sarà fatto o ci si dovrà accontentare di risultati che lo stesso foglio delle istruzioni definisce come non esaustivi e incompleti?

Link per consultare il foglio informativo completo: 120007883-v1-Panbio-COVID-19-Ag-Nasal-AsymptomaticSe.pdf (abbott.com)

Questo per quanto riguarda gli aspetti sanitari. Poi ci sono da considerare le violazioni dei diritti costituzionali, a partire dalla discriminazione tra i bambini che faranno il test e quelli che non lo faranno, quando l’art. 3 della Carta costituzionale afferma chiaramente l’uguaglianza dei cittadini.

Per non parlare del divieto d’imporre trattamenti sanitari se non per disposizione di legge, mentre l’obbligo di fatto di questo test è stato imposto da un mero atto amministrativo del Presidente della giunta provinciale. Per di più, essendo un progetto sperimentale, così come affermato nella stessa ordinanza di Kompatscher del 19 marzo, l’obbligo viola palesemente il “Codice di Norimberga” che prevede il consenso informato, e quindi nessun obbligo o discriminazione per chi rifiuta quando si tratta di sperimentazioni cliniche.

Il coordinamento provinciale per l’Alto Adige di “Italexit con Paragone – No Europa per l’Italia” chiede al presidente della Giunta provinciale di rispondere alle domande su esposte e di modificare l’ultima ordinanza, in modo che la somministrazione del test in questione sia assolutamente volontaria, rispetti le indicazioni contenute nel foglio illustrativo e non sia in contrasto con i dettami costituzionali. In mancanza di ciò ci rivolgeremmo direttamente all’autorità giudiziaria per veder salvaguardati i diritti dei nostri figli“.

 

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico, fino a 1000 euro per interventi ed efficientamento idrico della casa
    Tra i bonus introdotti nella legge di bilancio e ancora da attivare, trova spazio il Bonus Idrico, altrimenti noto come Bonus rubinetti o bonus bagno che punterebbe a favorire il risparmio di risorse idriche. Fino... The post Bonus idrico, fino a 1000 euro per interventi ed efficientamento idrico della casa appeared first on Benessere Economico.
  • Finanziamenti imprese in difficoltà, dal 20 settembre il via alla presentazione delle domande: come funziona
    Da qualche giorno, il Ministero dello Sviluppo economico, ha pubblicato il decreto contenente le modalità ed i termini per accedere al Fondo da 400 milioni destinato alle grandi imprese in momentanea difficoltà. Fondo imprese in... The post Finanziamenti imprese in difficoltà, dal 20 settembre il via alla presentazione delle domande: come funziona appeared first on […]
  • Smart working, i bonus fino a 1000 euro per lavorare da casa
    Con l’arrivo del covid lo smart working dopo con prepotenza nella vita di molti lavoratori ed aziende è diventato tanto importante da realizzare un bonus di 1.00 euro per chi lavora da casa. Proroga bonus... The post Smart working, i bonus fino a 1000 euro per lavorare da casa appeared first on Benessere Economico.
  • Data driven company, cos’è e i benefici di una gestione aziendale basata solo sui dati
    Da un’azienda digitale, a una tradizionale fino ad un’attività manifatturiera: ormai ogni tipologia di business affonda le proprie radici su dati che mettono in relazione diversi processi aziendali. Il valore dei dati all’interno di un... The post Data driven company, cos’è e i benefici di una gestione aziendale basata solo sui dati appeared first on […]

Categorie

di tendenza