Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Moneta fiscale, Italexit: “Un aiuto importante per cittadini e imprese”

Pubblicato

-

In virtù dell’approvazione di un emendamento alla legge di bilancio del 2021, da parte della V commissione bilancio della Camera, è in arrivo la compensazione digitale per i crediti e i debiti commerciali risultanti dalla fatturazione elettronica.

Le imprese e i professionisti, attraverso il cd. sistema di interscambio connesso all’emissione delle fatture in questione, avranno la possibilità di beneficiare di una modalità di compensazione multilaterale di crediti e debiti, che produrrà gli stessi effetti civilistici dell’estinzione dell’obbligazione (art. 1252 c.c. – compensazione volontaria).

Tale sistema consentirà, pertanto, di utilizzare una moneta fiscale, senza emissione di nuova moneta circolante o virtuale, di limitare il fenomeno delle perdite su crediti e, al tempo stesso, i ritardi della giustizia che, sovente, provocano l’insorgenza di procedure fallimentari.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Si tratta, dunque, di una novità particolarmente importante, che si allaccia, per certi versi, al progetto di studio di Sylos Labini, sulla cosiddetta “moneta fiscale”: un titolo di Stato non di debito, una CERTIFICAZIONE DI COMPENSAZIONE FISCALE (CCF) che, assegnata senza contropartita per sostenere redditi bassi e ridurre il cuneo fiscale, darebbe, ad esempio, diritto ad ottenere uno sconto sulle tasse dopo due anni dall’emissione.

Ecco come funzionerebbe il sistema:

–           lo Stato emetterebbe i CCF gratuitamente ad una particolare categoria di soggetti (ad es. ai disoccupati);

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

–           i soggetti riceventi avrebbero le seguenti opzioni:

  1. a)         vendita in cambio di denaro contante necessario a sostenere le spese;
  2. b)         utilizzo diretto per il pagamento di beni e servizi;
  3. c)         mantenimento fino alla scadenza per lo sconto di imposte e tasse;

–           il denaro in circolazione alimenterebbe gli scambi economici e, di conseguenza, lo Stato, su ciascuna operazione commerciale, avrebbe la possibilità di prelevare in imposte e tasse ciò che gli è dovuto;

–           alla scadenza dei CCF, ovvero all’atto dell’incasso dello sconto sulle imposte e tasse, lo Stato avrebbe già la liquidità necessaria per scomputare da queste ultime l’importo complessivo dei CCF emessi, pur senza aver speso un centesimo finanziato a deficit;

–           lo Stato, infine, potrebbe impiegare la moneta raccolta per finanziare la spesa pubblica, reimmettendola nell’economia reale.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

In buona sostanza – spiega Franco Mosler del coordinamento Alto Adige economia e finanza di “Italexit con Paragone” – attraverso questi buoni fiscali si potrebbero pagare beni e servizi, investimenti, ecc.., evitando di chiedere soldi in prestito sui mercati. Essi migliorerebbero la competitività delle imprese, darebbero ossigeno alle famiglie, determinerebbero una velocità di circolazione più alta rispetto all’euro, poiché tutti tenderebbero a sbarazzarsene rapidamente e, quindi, a spenderli, e, infine, alla scadenza, si potrebbero usare – come detto – per pagare meno tasse al valore nominale dell’emissione.

Il moltiplicatore della spesa addizionale, resa fattibile dall’emissione e diffusione della moneta fiscale, sarebbe sufficientemente alto da assicurare un aumento del reddito e, pertanto, del gettito fiscale, tale da compensare le minori entrate che deriverebbero dall’utilizzo dei suddetti sconti fiscali. Tutto ciò mediante la creazione di infrastrutture di pagamento“.

 

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano2 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige3 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Alto Adige3 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Merano4 settimane fa

Auto esce di strada e si ribalta su un sentiero forestale: una persona all’ospedale in gravi condizioni

Alto Adige4 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Alto Adige4 settimane fa

Il Gruppo Volontarius cerca volontari per l’Emporio solidale di Piazza Mazzini a Bolzano ed a Merano

Alto Adige4 settimane fa

Coronavirus: 4 casi positivi da PCR e 45 test antigenici positivi, un decesso

Merano3 settimane fa

Merano, fuoriuscita di perossido di idrogeno nella lavanderia della Croce Rossa: allertati i Vigili del Fuoco

Archivi

Categorie

di tendenza