Connect with us

BIDONZOLO

Alfabeto Ecologico: N di Natale

Pubblicato

-

Le feste si avvicinano e neanche a farlo a posta il nostro alfabeto ecologico oggi arriva proprio alla lettera “N” come Natale!

Il Natale è una delle feste più belle e sentite, soprattutto in famiglia ma, fra regali, grandi pranzi e cenoni, non pensiamo mai a quante cose rimpiazziamo, scartiamo o avanziamo proprio in questo periodo.

Iniziamo con la scelta dell’albero.
Preferire un albero finto a uno vero non è sempre la soluzione migliore per l’ambiente.

Ci sono milioni di alberi finti acquistati ogni anno, ma quello che non si sa è la grande quantità d’inquinamento che producono.

Forse se l’albero in questione fosse un vero abete che arriva dal nostro Paese, la scelta sarebbe meno dolorosa.

Più è vicino il luogo di coltivazione o il bosco dal quale l’albero è stato prelevato, meno chilometri farà fino a casa nostra e quindi, proprio parlando di emissioni nocive, minore sarà il suo impatto sull’ambiente.

Ci sono foreste certificate, le PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes), che garantiscono una gestione sostenibile e responsabile degli alberi.

Se ci affidiamo alle loro indicazioni, l’albero non soffre, l’ambiente subisce un danno molto minore e noi, portiamo a casa il nostro alberello di Natale salvaguardando comunque il nostro bel pineta.

La scelta migliore per me, rimane comunque quella di riciclare materiali e realizzare un alberello, magari un po’creativo e fantasioso, ricco di spirito ed emozione adatti al Natale.

Pensiamo alle decorazioni.

Se siamo stati bravi e ordinati, riusciamo a riciclare per anni le stesse luci e decorazioni del passato.

Se però qualcosa non funziona oppure vogliamo dare un nuovo look al nostro albero, possiamo pensare ad una soluzione più ecologica.

Che ne dite di riciclare fogli o cartoncini per creare le nostre decorazioni?
Potremmo giocare con i nostri bambini di casa e trascorrere un Natale più green.

Sono bellissime anche le decorazioni in legno, in bambù oppure con le pigne e la frutta secca.

Per addobbare il resto della casa si possono appendere ghirlande fatte con foglie e rami, bacche o inventare qualche oggettino di carta o di legno.

Lasciamo perdere la neve sintetica per dare un’aria più invernale alle cose, meglio cospargere i rami con della farina o dello zucchero a velo.

O magari con dei brillantini!

Natale è anche tempo di fare regali!

Per incartarli basterà usare carta riciclata o da pacco, preferendo nastrini o spaghi che sono più facili da riutilizzare, invece di usare il nastro adesivo o le colle che fanno male!

Secondo me anche Babbo Natale è rispettoso dell’ambiente ed è più felice se festeggiamo il suo arrivo pensando ad aver cura delle cose che abbiamo.

Per noi, per le generazioni future, per il nostro bellissimo Pianeta.

Alla prossima, Bidonzolo.

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza