Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

La parola all avvocato

Casa all’asta, quando bisogna lasciarla per legge?

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità


Buongiorno Avvocato,

purtroppo mi è stata pignorata la casa dove vivo con la mia famiglia. Vorrei sapere se per legge devo lasciarla subito al momento dell’asta se qualcuno se la aggiudica.

Grazie,
C.B.

Buongiorno,

la legge nr. 12/2019 ha modificato l’art. 560 c.p.c. comma 8, il quale, attualmente, così recita: “fermo quanto previsto dal sesto comma, quando l’immobile pignorato è abitato dal debitore e dai suoi familiari, il giudice non può mai disporre il rilascio dell’immobile pignorato prima della pronuncia del decreto di trasferimento ai sensi dell’art. 586”.

In sostanza, quindi, mentre nell’assetto normativo previgente il debitore doveva ottenere l’autorizzazione da parte del Giudice dell’esecuzione per poter continuare a vivere nell’immobile pignorato costituente la propria casa di abitazione, è ora contemplata, invece, una sorta di autorizzazione “ex lege”.

Ciò implica che il debitore, salvo che ponga in essere le condotte di cui al 6 comma dell’art. 560 c.p.c. (es. se ostacola il diritto di visita di potenziali acquirenti, se l’immobile non viene adeguatamente tutelato e mantenuto in uno stato di buona conservazione per colpa o dolo del debitore o dei membri del suo nucleo familiare, se il debitore viola gli altri obblighi che la legge pone a suo carico, o se l’immobile non è abitato dal debitore stesso e dal suo nucleo familiare), avrà il diritto di continuare a vivere nel bene pignorato anche dopo l’aggiudicazione dello stesso in sede di vendita forzata e l’integrale versamento del prezzo da parte dell’aggiudicatario, potendo l’ordine di liberazione essere emesso solo dopo la pronuncia del decreto di trasferimento ex art. 586 c.p.c..

Lei potrà, pertanto, continuare ad abitare l’immobile anche dopo l’asta ed il versamento integrale del prezzo da parte dell’aggiudicatario, sino, appunto, all’emissione del decreto di trasferimento da parte del Tribunale.

Le consiglio di informarsi presso il custode-professionista delegato nominato dal Tribunale, al fine di ottenere una panoramica delle relative tempistiche.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano2 settimane fa

Fisioterapista aggredita a Bolzano con una coltellata alla gola

Italia ed estero2 settimane fa

Orrore per una tragedia familiare: uomo uccide moglie e due figli

Trentino4 settimane fa

Frana SS47 in Valsugana, riapertura in vista: si punta a marzo per il senso unico alternato

Alto Adige3 settimane fa

Corte d’appello di Venezia ammette definitivamente class action contro Banca Popolare dell’Alto Adige (Volksbank): le scadenze

Bolzano4 settimane fa

Arrestato a Bolzano latitante per reati familiari e droga dopo sei anni di fuga

Economia e Finanza4 settimane fa

L’AGCM interviene sul trasferimento di clienti da Intesa Sanpaolo a Isybank

Merano3 settimane fa

Straniero dà in escandescenza: guardia giurata aggredita a bottigliate finisce in ospedale

Politica4 settimane fa

La nuova giunta provinciale dell’Alto Adige è stata eletta dal consiglio provinciale

Laives4 settimane fa

A Laives i cittadini sono esasperati dalla situazione rifiuti

Società2 settimane fa

Edilizia abitativa agevolata: approvato il nuovo programma di interventi

Sport4 settimane fa

Sesto Pusteria in festa per il trionfo di Jannik Sinner nel suo primo Slam

Politica3 settimane fa

Philipp Achammer lascia la guida della Svp dopo dieci anni

Politica3 settimane fa

Arno Kompatscher esclude il doppio ruolo di presidente e segretario della Svp

Laives2 settimane fa

Incidente stradale a San Giacomo: ciclista 60enne ferito gravemente

Merano3 settimane fa

La tragedia al San Rossore: il fantino Dominik Pastuszka perde la vita dopo una caduta

Archivi

Categorie

più letti