Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ambiente Natura

Corso per la gestione degli alpeggi nel Parco Vedrette di Ries-Aurina

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Quest’anno si è tenuto per la nona volta il corso di formazione per addetti all’alpeggio nel bacino idrografico del Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina, con l’obiettivo di motivare i partecipanti ad aiutare in un alpeggio. Un problema spinoso nella gestione degli alpeggi, a detta dei proprietari, è spesso la mancanza di personale.

Per dare un contributo alla soluzione di questo problema e per offrire alle persone interessate l’opportunità di conoscere la vita in alpeggio in tutte le sue sfaccettature, l’Ufficio Natura e la Scuola professionale per l’agricoltura e l’economia domestica di Teodone hanno organizzato ancora una volta l’apprezzato corso. Nel parco naturale sono presenti più di 100 pascoli alpini di piccole e grandi dimensioni che caratterizzano l’area protetta, i cosiddetti paesaggi culturali, la cui conservazione rappresenta un importante interesse pubblico.

Il corso è un progetto di cooperazione tra Scuola professionale per l’agricoltura e l’economia domestica di Teodone, l’Ufficio Natura (Ripartizione Natura) e l’Ispettorato forestale di Brunico (Ripartizione Foreste). In un totale di nove giorni di formazione, il corso ha offerto una rappresentazione completa di un’estate alpina, dalla salita alla tradizionale discesa dalle malghe.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Dopo la giornata inaugurale presso la Casa del Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina a Campo Tures, le altre giornate di formazione si sono svolte in parte presso la Scuola professionale per l’agricoltura e l’economia domestica di Teodone e in parte su pascoli alpini all’interno dei parchi naturali Vedrette di Ries-Aurina e Fanes-Sennes-Braies.

I contenuti sono stati adattati al corso naturale dell’estate in alpeggio: usanze alpine nel Museo provinciale degli usi e dei costumi di Teodone, allevamento e salute degli animali, protezione delle mandrie, cura e conservazione del paesaggio coltivato come habitat di varie specie, cura dei pascoli, gestione dei pascoli, foraggio e piante velenose, lavorazione del latte e ristorazione per gli ospiti dell’alpe.

Alla fine del corso, viene discusso l'”Almabtrieb“, l’atto cerimoniale di ogni alpeggio, nel contesto di usi e costumi. Le curiosità sui parchi naturali in generale e sul Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina in particolare hanno attraversato il corso come un filo conduttore.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Venerdì 16 settembre, durante l’ultima giornata di formazione presso la malga Huber di Rio Molino, l’assessora provinciale allo Sviluppo del territorio, al Paesaggio e ai Beni culturali ha consegnato gli attestati ai 13 partecipanti al corso. Il corso verrà ripetuto l’anno prossimo.

L’obiettivo dell’Istituto è fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per lavorare in alpeggio attraverso insegnanti e docenti competenti”, dice Gertrud Nußbaumer, sostituta direttrice della Scuola professionale per l’agricoltura e l’economia domestica di Teodone. “Che si tratti della gestione del bestiame, della lavorazione del latte o della ristorazione per gli ospiti in alpeggio, il corso affronta contenuti attuali e importanti che possono essere messi in pratica direttamente dai diplomati”.

La conservazione della tradizionale pastorizia alpina, soprattutto nei parchi naturali, è una delle principali preoccupazioni della Provincia di Bolzano”, ha detto l’assessora allo Sviluppo del territorio, al Paesaggio e ai Beni culturali.

Questi paesaggi culturali creati dall’uomo sono unici dal punto di vista paesaggistico e, se coltivati in modo estensivo, ospitano anche una grande diversità di specie. Per non parlare del valore ricreativo degli alpeggi per gli abitanti del luogo e gli ospiti in vacanza. Tuttavia, dobbiamo assicurarci che il valore di questi paesaggi non venga diminuito o compromesso in modo permanente da una pressione eccessiva”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Val Pusteria4 settimane fa

Pannelli fotovoltaici da balcone per attutire il caro-bollette

Vita & Famiglia3 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano3 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

IPES, insostenibili per le famiglie gli importi delle spese condominiali richieste a partire da settembre

Italia ed estero3 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano3 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, crolla un albero secolare nel centro città: un ferito in ospedale – L’IMPRESSIONANTE VIDEO

Alto Adige3 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano3 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Food & Wine4 settimane fa

Il vino Gewürztraminer: cos’è e come abbinarlo

Alto Adige4 settimane fa

Proporzionale Trentino Alto Adige, sondaggio: PD primo partito, Fratelli d’Italia sorpassa la Lega

Laives2 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria3 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano3 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Archivi

Categorie

di tendenza