Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Da dove e come arrivano in Alto Adige i 4000 pendolari trentini

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Più di 4.600 lavoratori trentini ogni giorno fanno i pendolari per venire a lavorare in Alto Adige. I nuovi dati sul mercato del lavoro (n. 7/2021) mostrano che sono quattro le aree di pendolarismo particolarmente rivelanti in termini di pendolari interessati: l’area più grande è quella di Trento e dintorni, che si estende lungo la Valle dell’Adige fino a Merano, la più piccola invece riguarda la città di Rovereto e dintorni, che tocca anche la cittadina termale.

Da un lato, mostrare i movimenti dei pendolari fornisce interessanti spunti di riflessione sulla quantità di lavoro esistente in l’Alto Adige. Ma la presente analisi mostra anche come i dati amministrati posso essere utilizzati per offrire nuovi servizi alla cittadinanza” afferma Stefan Luther, direttore dell’Ufficio osservazione mercato del lavoro. L’indagine è stata condotta senza intervistare le persone interessate, ma ottenuta da informazioni che l’amministrazione del mercato del lavoro già disponeva per ragioni istituzionali.

La maggior parte dei pendolari – quasi 1200 – trentini risiede nei comuni lungo l’Adige tra Trento e Salorno e nell’alta Valsugana. Essi si spostano per andare al lavoro verso Bolzano, Merano e l’Oltradige/Basa Atesina. Le vie maggiormente percorse per raggiungere il luogo di lavoro sono situate lungo il corso dell’Adige. Ci sono, tuttavia, ancora 370 pendolari del Trentino che si spostano per andare a lavorare intorno a Rovereto.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La terza area mostra quasi 400 dipendenti che pendolano dalle Valli di Fiemme e Fassa verso Bolzano e l’Oltradige/Bassa Atesina. Il punto più importante per queste persone è rappresentato dal Passo di San Lugano, anche perché molte di loro risultano avere un’occupazione nella zona artigianale di San Lugano/Nuova Redagna.

La quarta zona di pendolarismo è la Val di Non e dintorni. Circa 840 dipendenti fanno i pendolari per raggiungere il loro posto di lavoro, che si trova principalmente a Merano, Bolzano e l’Oltradige/Bassa Atesina. Qui, il mezzo trasporto utilizzato dipende soprattutto dal luogo di residenza.

Per l’assessore al lavoro Philipp Achammer, l’analisi dei movimenti dei pendolari mostra quanto siano utili i dati dell’Ufficio del lavoro: “Si possono ottenere informazioni interessanti sugli sviluppi del mercato del lavoro altoatesino. Per me è importante, così che anche il cittadino possa avere informazioni aggiornate sul pendolarismo in Alto Adige che possono essere utilizzate anche per altri settori“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nelle prossime news sul mercato del lavoro verranno approfondite le differenze di genere nel pendolarismo tra l’Alto Adige e il Trentino (n. 8/2021).

Ulteriori informazioni possono essere trovate nel Labour Market Newshttps://www.provinz.bz.it/arbeit-wirtschaft/arbeit/statistik/arbeitsmarkt-news.asp?641_action=300&641_image_id=576220.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Vita & Famiglia4 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano3 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Italia ed estero3 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano4 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Alto Adige4 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano4 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Laives3 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria4 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano5 giorni fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Bolzano4 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Minacce di morte in una lettera anche ad Alessandro Urzì e Alessia Ambrosi

Merano4 settimane fa

L’ex magistrato Gherardo Colombo e il collettivo Guerrilla Spam protagonisti del secondo appuntamento di Generazioni 2022

Bolzano3 settimane fa

Buoni pasto COVID-19 indebitamente percepiti: i Carabinieri sanzionano più di 300 persone

Alto Adige4 settimane fa

Comunità energetiche, forma innovativa di cooperazione

Archivi

Categorie

di tendenza