Connect with us

Italia ed estero

Decreto lavoro, opposizioni all’attacco anche sull’aumento degli stipendi

Pubblicato

-

Immagine di repertorio
Condividi questo articolo

È il taglio di tasse più importante degli ultimi decenni”: così viene definito da Giorgia Meloni il nuovo decreto Lavoro. Parole che a quanto pare, non convincono le opposizioni, che attaccano il testo del nuovo Governo anche sul taglio del cuneo fiscale.

A partire da Matteo Renzi: “Meloni mente” dice l’ex premier e dichiara che con i suoi 80 euro in busta paga avrebbe varato un taglio da 100 miliardi l’anno, anziché i 4 miliardi del nuovo decreto lavoro.

Si ricorda che con il nuovo decreto-legge, il Governo Meloni, ha intenzioni di passare a 7 punti di sgravi contributivi per i redditi fino a 25mila euro e di 6 punti per quelli fino a 35mila euro annui.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Un’altra misura che crea malcontenti tra le opposizioni è l’istituzione di un sussidio che andrà a sostituire il reddito di cittadinanza. A partire dal 2024, il Reddito di Cittadinanza sarà di fatto sostituito da un assegno di inclusione che verrà percepito dalle famiglie con ultrasessantenni, persone con disabilità o minori a carico.

L’assegno che non sarà inferiore a 480 euro potrà essere erogato solo per un massimo di 18 mesi consecutivi con la possibilità di rinnovo dopo un mese di interruzione. La misura viene quindi contestata soprattutto i sindacati: “Sono pochi e per qualche mese”. Sulla stessa linea anche Movimento Cinque Stelle e Partito Democratico: “Vergogna, aumentate la precarietà”.

E ancora Elly Schlein, questo decreto Lavoro “è una sentenza di condanna alla precarietà” dice Elly Schlein. Schlein, avrebbe detto che il lavoro precario ruba il futuro ai giovani e per contrastarlo chiede misure come un limite ai contratti a termine, salario minimo e abolizione degli stage gratuiti. Sulla stessa linea anche Giuseppe Conte che contesta l’abbandono del Reddito di Cittadinanza e afferma che “La povertà per questo governo è una colpa che non si può perdonare.”

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport2 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi2 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Alto Adige4 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Trentino2 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Eventi2 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Alto Adige2 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Società4 settimane fa

Quindici giovani talenti della ricerca scientifica: workshop interdisciplinare Laimburg-Berlino

Alto Adige4 settimane fa

Espulsi madre e figlio per violenze sessuali, riti magici, obbligo del velo e lesioni sulla giovane moglie e nuora

Consigliati3 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Bolzano3 settimane fa

Aggressione in discoteca: giovane percosso e contuso. Scattano gli accertamenti di pubblica sicurezza

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Laives2 settimane fa

Impianto sportivo Galizia a Laives, con la Provincia aperto il discorso per la riqualificazione totale

Archivi

Categorie

più letti