Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Merano

Femminicidio Merano, Cassazione conferma la condanna di 30 anni a Beutel

Pubblicato

-

Il ricorso presentato dagli avvocati difensori di Johannes Beutel, l’austriaco che nel 2018  uccise con 43 coltellate la moglie Alexandra nella loro casa di Merano (qui articolo), è stato respinto dalla Cassazione.

Quindi, Beutel è stato definitivamente condannato in primo e in secondo grado alla pena di 30 di reclusione, il massimo consentito attraverso il rito abbreviato per il reato di omicidio volontario aggravato.

In principio, la difesa aveva contestato l’aggravante della crudeltà, auspicando in una condanna più lieve, ma è stato respinto. Non solo, oltre alla pena di 30 anni, Beutel dovrà pagare l’intero ammontare delle spese processuali.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

 

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza