Connect with us

Bolzano

Geolocalizzatore salvavita per le donne minacciate: lo chiede la petizione di AANC/ FdI

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Un dispositivo salvavita con geolocalizzatore nascosto in oggetti della quotidianità per tutte le donne che hanno fatto denuncia di violenza, in modo che con una semplice pressione del dito possano chiamare le Forze dell’Ordine senza essere scoperte dall’aggressore.

È questa la richiesta della petizione rivolta alla Provincia lanciata da quattro donne, Rosanna Oliveri(L’ Alto Adige nel Cuore), Barbara Pegoraro (L’ Alto Adige nel Cuore), Cristina Barchetti (Fratelli d’Italia) e Evi Matala (Riformisti e Conservatori) provenienti da partiti diversi ma unite nella volontà di stare al fianco delle altre donne e di fornire loro un aiuto concreto nelle difficoltà.

Vogliamo lanciare un’iniziativa che aiuti veramente le donne in difficoltà – afferma Rosanna Oliveri -, non semplici parole o flash mob. Noi chiediamo che la donna non venga lasciata sola nella sua lotta contro il suo aggressore, che ci sia un modo rapido per attivare i soccorsi. In questi casi, quando la donna si trova di fronte il suo persecutore, spesso non ha il tempo di usare il telefono”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

La sicurezza della donna minacciata da un uomo violento dovrebbe essere legiferata attraverso una limitazione della libertà dell’uomo – aggiunge Cristina Barchetti -, Invece la limitazione è solo nella libertà della donna costretta ad essere protetta, nascosta, invisibile e terrorizzata insieme ai propri figli sradicati da casa, internati in luoghi nascosti mentre l’uomo colpevole circola libero”.

Sottolinea la necessità di inasprimento delle pene per l’aggressore Barbara Pegoraro: “È difficile per una donna trovare il coraggio tra mille paure, di denunciare. Inasprimento e soprattutto certezza della pena, affinché fatti come quello dell’altro giorno a Bolzano e di mille molti altri sparsi su territorio nazionale, non accadano più, chiediamo a gran voce, che le donne vittime di violenza che hanno trovato il coraggio di denunciare, per una maggiore tutela della propria vita e di quella dei figli, siano dotate di un dispositivo salvavita/soccorso con geo-localizzatore. La donna vittima di violenza non può e non deve essere lasciata sola. Zero attenuanti, nessuna Scusa!”.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Italia ed estero5 ore fa

Londra celebra il compleanno di Re Carlo III e Kate riappare in pubblico

Benessere e Salute8 ore fa

Bolzano ospita convegno sul carcinoma del retto: nuove strategie terapeutiche al centro

Alto Adige9 ore fa

Ex rifugiato politico espulso per terrorismo: Il Questore di Bolzano interviene

Val Venosta10 ore fa

Rapido intervento dei Vigili del Fuoco a Prato allo Stelvio: domato incendio nel biotopo Prader Sand

Alto Adige10 ore fa

Riunione Euregio: Brennero, transizione energetica e Protezione Civile al centro dei lavori

Alto Adige1 giorno fa

Riaperto Passo Rombo: la strada panoramica torna accessibile dopo l’inverno, chiuso ancora lo Stelvio

Alto Adige1 giorno fa

53 studenti fra Trentino e Alto Adige sono in partenza per un anno di studio in Europa

Sport1 giorno fa

Federico Valente resta alla guida dell’FC Südtirol

Sport1 giorno fa

Gianluca Vallini al secondo anno a Bolzano

Bolzano1 giorno fa

Violenza sessuale in strada per due giovanissime sorelline. Arrestato un nigeriano

Val Pusteria2 giorni fa

Il ricordo degli atti eroici degli alpini del sesto durante la battaglia sul monte Ortigara

Bolzano2 giorni fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Alto Adige2 giorni fa

La regione ha scelto il mobility manager: verso un futuro di mobilità sostenibile

Alto Adige2 giorni fa

CNA e Delai, intesa per avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro

Bolzano2 giorni fa

Lavori congiunti di rinnovo e potenziamento infrastrutture in via Fago: lotto III tratto 3

Alto Adige3 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Arte e Cultura4 settimane fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Alto Adige4 settimane fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Alto Adige2 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Sport3 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Bolzano4 settimane fa

Ruba in un centro giovanile e aggredisce l’educatore. Arrestata giovane trentina

Offerte lavoro4 settimane fa

Giustizia: concorso per diciannove posti a tempo indeterminato

Val Pusteria3 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Bolzano Provincia3 settimane fa

Intensificazione dei controlli di velocità sulla MeBo: c’è chi viaggia a 192 km/h

Italia ed estero4 settimane fa

Chico Forti è rientrato in Italia dopo 24 anni

meteo4 settimane fa

Maltempo, la protezione civile emette l’allerta ordinaria (gialla)

Alto Adige3 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Trentino4 settimane fa

Lavarone: dopo l’incendio si aspetta il nuovo Drago Vaia

Alto Adige3 settimane fa

Operazione “crepuscolo”: sgominata associazione a delinquere operativa su 4 piazze di spaccio a Bolzano

Bolzano3 settimane fa

I giovani imprenditori hanno bisogno di spazi, CNA e Comune uniscono le idee

Archivi

Categorie

più letti