Connect with us

Sport

Graz ancora amara per i Foxes: i 99ers vincono per 4 a 1

Pubblicato

-

Seconda sconfitta stagionale Merkur Eisstadion per l’HCB Alto Adige Alperia, che deve cedere il passo per 4 a 1 ai Graz99ers.

Prestazione poco convincente da parte dei biancorossi, che non riescono mai a imporre il proprio gioco e ci provano soltanto in ripartenza: austriaci che invece sfruttano le proprie occasioni, meritando così i tre punti.

Bolzano che mantiene comunque i quattro punti di vantaggio sul sesto posto, occupato dal Villach e dallo Znojmo, con i cechi che hanno agganciato proprio i carinziani con la vittoria nello scontro diretto. 

Pubblicità
Pubblicità

Coach Clayton Beddoes schiera sul ghiaccio lo stesso lineup del match contro Fehervar, rinunciando ancora agli infortunati Tauferer, Sylvestre e Flemming. 

Il Bolzano parte con il piglio giusto, sfiorando il goal prima con Catenacci, che non approfitta di un errore in uscita del Graz, poi sul proseguimento dell’azione con Spinozzi, che dalla blu trova Höneckl pronto.

Ancora Foxes pericolosi, con un tiro in girata di Insam che fa la barba al palo. Con il passare dei minuti però i 99ers alzano il ritmo, schiacciando i biancorossi che si devono appellare a un Irving sontuoso su Oleksuk e Zusevics. Al 10:15, dopo un lungo forcing, i padroni di casa passano in vantaggio: Karl Johansson recupera il puck, si accentra e scarica un polsino all’incrocio dei pali che vale l’1 a 0.

Il Bolzano continua a soffrire, ma al 16:21, a sorpresa, pesca il pareggio: incursione di Colton Hargrove, che prende la mira e dalla media distanza fa secco Höneckl.

Subito dopo Irving è costretto a fare ancora gli straordinari per salvare il risultato, mentre sul ribaltamento di fronte Giliati va a un passo dal vantaggio sull’assist di Arniel: l’italo-canadese subisce fallo, ma sul powerplay successivo i Foxes non incidono, nonostante una grossa occasione sulla stecca di Insam. 

Graz che non concretizza un powerplay in apertura di periodo centrale, ma al 24:19 centra comunque il 2 a 1: conclusione dalla distanza di Dodero, rebound concesso da Irving e Setzinger non ha problemi a ribattere in rete.

I 99ers fanno la partita e i Foxes provano a rispondere a fiammate: prima Hagrove cerca la doppietta, poi Daly fa partire una conclusione che crea il caos davanti alla porta stiriana, ma il disco non supera la linea.

I padroni di casa sfiorano il tris con Ograjensek, che non sfrutta un disco d’oro servitogli da Oleksuk, poi a 38 secondi dalla sirena concretizzano il 3 a 1: Bolzano che sbaglia nel proprio terzo offensivo e gli austriaci partono in contropiede, con Philipp Lindner che davanti a Irving non sbaglia. 

Nei primi minuti del terzo drittel il Graz, in powerplay, cala il poker: tiro dalla distanza di Garbowski, il disco resta davanti sulla linea e King deve soltanto spingerlo in rete.

L’ex-NHLer nel cambio successivo colpisce anche il palo, su un pasticcio in uscita da parte della retroguardia biancorossa. Il Bolzano prova a reagire, ma Arniel prima e Giliati poi si divorano il goal che avrebbe accorciato le distanze. 

Bernard e compagni torneranno sul ghiaccio domenica 8 dicembre, alle ore 16, per il big match del Palaonda contro i campioni in carica dell’EC KAC, che ha agganciato stasera il Salisburgo in vetta alla classifica battendo proprio i Red Bulls per 2 a 0: nell’occasione si terrà il Pfiff Toys Family Day, con ingressi a prezzo agevolate per le famiglie, con il pattinaggio pubblico con la squadra nel post partita e con tante sorprese organizzate da Pfiff Toys. 

Graz99ers – HCB Alto Adige Alperia 4 – 1 [1-1; 2-0; 1-0]

Reti: 10:15 Karl Johansson (1-0); 16:21 Colton Hargrove (1-1); 24:19 Oliver Setzinger (2-1); 39:22 Philipp Lindner (3-1); 43:17 Dwight King PP1 (4-1)

Arbitri: Ofner, Sternat / Nagy, Soos
Spettatori: 1.819

Sport

Berretti, sconfitta in casa contro l’Albinoleffe. Un pareggio e una sconfitta per U17 e U15

Pubblicato

-

Nel weekend, sabato 18 e domenica 19 gennaio le formazioni Berretti, Allievi Under 17 e Giovanissimi Under 15 nazionali dell’FC Südtirol sono scese in campo per i rispettivi impegni.

La massima formazione giovanile ha ospitato l’Albinoleffe, subendo una sconfitta, pur disputando una buona gara, mentre le altre due compagini nazionali sono state impegnate sul campo del Carpi. In terra emiliana. Gli Allievi hanno pareggiato per 2-2, mentre i Giovanissimi hanno perso per 3-1. 

BERRETTI

Pubblicità
Pubblicità

Il campionato si è rimesso in moto, dopo poco più di un mese di sosta, con la 12esima giornata. I biancorossi di Giampaolo Morabito hanno affrontato in casa l’Albinoleffe, perdendo 0-2. La sfida, sul campo dell’FCS Center, è stata equilibrata e decisa da episodi a favore dei bergamaschi, tra i primi del girone e mediamente di un anno più “anziani” dei biancorossi.

Ospiti in vantaggio al 10’ con Fondi. Il raddoppio al 67’, quando il direttore di gara ha punito un intervento sulla palla di un biancorosso con il calcio di rigore che Berbenni ha trasformato, chiudendo di fatto una gara caratterizzata anche da un episodio da chiarire, ovvero le sostituzioni ospiti, avvenute in quattro soste.

FC SÜDTIROL – ALBINOLEFFE 0-2 (0-1)

FC SÜDTIROL: Grbic, Ronci (46’ Gambato), Colucci, Gabrieli, Sade, Jamai (78’ Simonetta), Calabrese, Truzzi (63’ Ghiotti), Bertuolo, Grezzani, Giocondo. (Pircher, Brunialti, Cernetti, Catino, Saad, Adi). All. Giampaolo Morabito.

ALBINOLEFFE: Carlini, Maffi (66’ Micheli), Bonazzi, Rodolfi, Bertocchi, Ghezzi, Regantini (80’ Cattaneo), Piccoli, Fondi (56’ Njie), Poma (63’ Baggetta), Berbenni. (Paganessi, Viganò, Giunta, Zoma, Muzio, Toure). All. Biava

ARBITRO: Tonini di Bolzano (Picca di Merano e Macri di Bolzano)

GOL: 10’ Fondi (A); 67’ rig. Berbenni (A).

UNDER 17 

L’under 17 di mister Paolo Goisis, dopo 3 vittorie consecutive, pareggia per 2-2 in casa del Carpi. Apre le marcature Forchigioni, pareggia a dieci dalla fine del fine primo tempo Sartori. Nella ripresa passano avanti i biancorossi con Margoni ma il Carpi pareggia con Sassi per il definitivo 2-2. 

CARPI – FC SÜDTIROL 2-2 (1-1)

CARPI: Ferretti, Malavasi, Mazzali, Deratti, Castorri, Dall’Asta, De Siati (90’ Rrushi), Macario, Mengoli (46’Albertini), Forchigione (90’ Libonati), Sassi (75’ Arcopinto). (De Prisco, Vitiello, Grassi, Grazia)

All. Alessandro Bertoni

FC SÜDTIROL: Pircher, Bacher, Sinn (84’ Bazzanella), Heinz, Sonnenburger, Bussi, Sartori, Cominelli (63’ Salaris), Violino (63’ Lohoff), Margoni (75’ Vasilico), Vinciguerra. (Marano, Hannachi)

All. Paolo Goisis

ARBITRO: Mozzillo Pasquale di Reggio Emilia 

GOL: 14’ Forchigioni (CAR), 35’ Sartori (FCS), 55’ Margoni (FCS), 59’ Sassi (CAR)

UNDER 15 

La squadra di mister Davide Reffatto perde per 3-1 in casa del Carpi. I padroni di casa passano in vantaggio con Parraccino, i biancorossi pareggiano su rigore con Rottensteiner ma gli emiliani tornano avanti, sempre dagli 11 metri, con Caligiuri a due minuti dalla fine del primo tempo. Nel finale di match il neo entrato Sollini sigla il definitivo 3-1.  

CARPI – FC SÜDTIROL 3-1 (2-1)

CARPI: Castellani, Amedei (64’ Caruso), Corradini, Carnevali, Jaouadi, Valentini, Sternieri (64’ Colistra), Caputo (64’ Bellinati), Parracino (49’Frazzoni), Caligiuri (70’ Marinelli), Ferrari (49’ Sollini) (Mantovan, Diazzi, Borsari)

All. Gian Loris Rossi

FC SÜDTIROL: Harrasser, Jakomet (66’ Theiner), Tschigg (49’ Giacomin Slemmer), Buccella, Rottensteiner, Prosch (49’Obexer), Loncini, Bruni (58’ Arman), Messner (58’ Reale), Uez (66’ Deporta), Straudi (36’ Guarnaccia) (Dregan, Villgrater)

All. Paolo Goisis

ARBITRO: Albrizio Amedeo di Bologna

GOL: 13’ Parracino (CAR), 30’ Rottensteiner (FCS), 33’ Caligiuri (CAR), 73’ Sollini (CAR)

Continua a leggere

Sport

Biathlon, Wierer torna sul podio: “La mia? Una passione tutta italiana”

Pubblicato

-

Dorothea Wierer riesce a conquistare il terzo posto per la 7.5 Km sprint della Coppa del Mondo di Biathlon di Ruhpolding, in Germania.

L’atleta altoatesina è riuscita a non commettere alcun errore al poligono, e come lei stessa ha ammesso “… è stato importante, sapevo che per fare il podio non avrei dovuto sbagliare“.

Vittoriosa della gara è stata invece  la 29enne norvegese Tiril Eckhoff, che è riuscita a concludere la gara quasi perfetta. Seconda invece la svedese Hanna Oeberg, arrivata con un distacco di 29”7. Wierer invece ha raggiunto il traguardo con un distacco di 36”8.

Pubblicità
Pubblicità

In questo momento Eckhoff è l’avversaria più pericolosa, ha commentato “però la storia del biathlon insegna che chi rincorre ha spesso la possibilità di recuperare. Adesso c’è il bisogno che si rimanga tutti concentrati, la norvegese è fortissima e si merita tutti i risultati che sta ottenendo”.

La mia gara sta andando bene, anche perché ho in questo periodo mi sta tornando un po’ di mal di schiena, ci sto lavorando con degli esercizi specifici”.

Insomma, l’atleta altoatesina riesce a riconquistare il podio a quasi un mese di distanza dal suo secondo posto ad Annecy del 22 dicembre.

Wierer ha sempre sottolineato il suo forte legame con l’Italia, recentemente in una intervista aveva detto:“La erre moscia è l’unica cosa forse non italiana. La mia passione è tutta italiana, sin dal cuore tricolore che ho messo sul fucile. Non vorrei essere mai rigida come una tedesca. Molti pensano che noi altoatesini non ci sentiamo italiani. Macché. E poi io adesso vivo a Predazzo, mi sono trasferita nel paese di mio marito.”

Continua a leggere

Sport

Südtirol, poker al Druso nella prima del nuovo anno

Pubblicato

-

L’FC Südtirol inizia il nuovo anno in casa conquistando i tre punti. Nella terza giornata del girone di ritorno del campionato di serie C girone B (22esimo turno) e nella prima gara interna del 2020, i biancorossi di Stefano Vecchi ospitano il Rimini, nel primo di due incontri casalinghi consecutivi ravvicinati e si impongono con un perentorio 4-1.

Dopo 7’ la prima rete: Tait avanza per vie centrali e, poco prima del limite dell’area ospite, imbecca sulla destra Mazzocchi, pronto a calibrare un perfetto rasoterra che si insacca sul palo più lontano per il vantaggio dei padroni di casa. Uno-due dei biancorossi di casa.

Al 10’ cross dalla sinistra di Fabbri, la palla, deviata, arriva sul destro di Simone Mazzocchi che insacca da un paio di metri e firma il decimo centro personale. Al 25’ accorciano i romagnoli: batti e ribatti in area Südtirol, la palla arriva sui piedi di Letizia in diagonale da distanza ravvicinata fa partire una conclusione dal basso in alto che finisce in rete.

Pubblicità
Pubblicità

Il tris dopo 18” dall’inizio della ripresa: è Marco Beccaro a raccogliere il cross di Tait e ad infilare di piatto alle spalle di Sala. Prima rete in biancorosso per il neo acquisto, in campo per la prima volta dall’inizio. Poker al 27’: Silvestro atterra in area Daniele Casiraghi: calcio di rigore. Dal dischetto batte lo stesso Casiraghi, destro potente e centrale, portiere spiazzato: 4-1.

Mercoledì 22 gennaio, al “Druso”, è in programma il recupero della prima giornata di ritorno (20esima) con la Vis Pesaro (calcio d’inizio alle ore 16.00).

MATCH PREVIEW

Ancora indisponibili in casa biancorossa capitan Fink e Crocchianti, entrambi vicino ormai al completo recupero. All’ultimo momento l’indisponibilità di Romero, che non va in panchina in quanto indisposto. Nel Rimini turno di squalifica per il neo acquisto Remedi.

Mister Vecchi presenta il 4-3-1-2 con tra i pali Taliento; in difesa Fabbri, Polak,Vinetot, Ierardi; Tait, Beccaro, Gatto, con Casiraghi dietro le punti Mazzocchi e  Petrella.

Giovanni Colella presenta il Rimini con il suo 3-4-2-1: Sala; Ambrosini, De Vito, Paramatti; Silvestro, Montanari, Agnello, Finizio; Letizia, Palma; Mendicino.

FC SÜDTIROL – RIMINI 4-1 (2-1)

FC SÜDTIROL (4-3-1-2): Taliento; Fabbri, Polak,Vinetot, Ierardi; Tait, Beccaro (32’ st Berardocco), Gatto (39’ st Gigli); Casiraghi (39’ st Trovade); Mazzocchi (39’ st Toci), Petrella (20’ st Rover).
A disposizione: Cucchietti, Grbic, Gabrieli, Turchetta, Davi, Alari.
Allenatore: Stefano Vecchi

RIMINI (3-4-2-1): Sala; Ambrosini (16’ st Ventola), De Vito, Paramatti; Silvestro, Montanari, Agnello (40’ pt Cigliano), Finizio (6’ st Messina); Letizia (6’ st Gerardi), Palma; Mendicino (16’ st Arlotti).
A disposizione: Santopadre, Picascia, Mancini, Pari, Lionetti.
Allenatore: Giovanni Colella

ARBITRO: Eugenio Scarpa di Collegno (Gabriele Bertelli di Busto Arsizio e Mattia Segat di Pordenone)

RETI: 7’pt 1:0 Mazzocchi (FCS), 10’ pt 2:0 Mazzocchi (FCS); 25’ pt 2:1 Letizia (R): 1’ st Beccaro (FCS), 27’ st rig. Casiraghi (FCS).

NOTE: cielo sereno, pomeriggio freddo, campo in discrete condizioni.
Ammoniti: 37’ pt Tait (FCS), 38’ pt Agnello (R), 43’ pt Ambrosini (R), 44’ pt Gatto (FCS); 9’ st Messina (R), 26’ Silvestro (R), 29’ Paramatti (R).
Angoli: 4-1 (2-0). Recupero: 1’ + 3’

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza