Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Food & Wine

Il 60% dei turisti stranieri acquista prodotti italiani anche dal proprio luogo di residenza

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Dai dati diffusi da Coldiretti, sembra proprio questa la tendenza che ha contraddistinto l’estate 2018.

La spesa per il vitto e per gli alimenti in genere, ha superato quella per l’alloggio ed è diventata la prima voce per i vacanzieri nazionali ed internazionali, con un valore di circa 17 miliardi per i prodotti da consumare a tavola.

Oltre un terzo dei turisti in vacanza in Italia ha consumato pasti nei ristoranti, pizzerie, agriturismi, feste, sagre e trattorie, sparse sul nostro territorio.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Anche l’acquisto di prodotti tipici ha il segno positivo, sono stati moltissimi coloro che hanno fatto acquisti di cibarie come souvenir, utilizzando spesso il volano attrattivo costituito da fiere e sagre locali, oltre alle visite a frantoi, malghe, cantine, agriturismi, ed aziende di trasformazione.

La notizia veramente importante è che gli acquisti di prodotti italiani non sono terminati con le vacanze, ma sono proseguiti anche dopo il rientro in madre patria, soprattutto da parte di francesi, tedeschi ed inglesi. Il 60% dei turisti internazionali, hanno cercato ed acquistato prodotti italiani anche nel loro luogo di residenza, portando ad un incremento del  3,3% delle esportazioni del settore agro-alimentare, con quasi dieci miliardi di fatturato nel solo primo trimestre del 2018.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La motivazione di viaggio in Italia conferma questa tendenza, con quasi uno straniero su quattro (23%) che riconosce nell’Italia il Paese della buona cucina, seguono l’interesse per i monumenti  e per la moda col 16% a pari merito, il 15% ricerca la pittura/scultura, il 7% il design e il 5% la musica ed il teatro secondo i dati di una ricerca Ipsos per Enit.

Il Made in Italy, nonostante i dazi Usa ed i timori per una Brexit dura, gode di un momento molto positivo, che andrebbe sfruttato ancor più a fondo, fornendo servizi sempre migliori, per ottenere una “satisfaction” molto alta da parte dei turisti, e per incrementare la “reputation” del nostro paese.

Nessuna campagna pubblicitaria può ottenere il successo di un convinto passaparola, e gli occhi languidi di chi racconta quanto era buono il cibo gustato in vacanza in Italia, sono il miglior claim che si possa veicolare.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Vita & Famiglia22 minuti fa

Gender. Sondaggio Pro Vita Famiglia: 80% italiani per libertà educativa. Prossimo Governo difenda famiglia e minori

Politica3 ore fa

26 settembre: tavola rotonda sul futuro della diversità linguistica

Alto Adige3 ore fa

Coronavirus: 5 casi positivi da PCR e 398 test antigenici positivi

Alto Adige3 ore fa

Segnalata «eDreams» all’Antitrust per gli abbonamenti Prime

Alto Adige3 ore fa

Invito del vescovo al voto: partecipazione per una democrazia viva

Alto Adige4 ore fa

Alluvione Marche, pilota di droni altoatesino chiamato per una missione di ricerca persone

Alto Adige5 ore fa

Cucina in fiamme a Caldaro, una persona soccorsa dai sanitari

Bolzano5 ore fa

Bolzano, traffico di droga: arrestato pregiudicato italiano di 62 anni

Arte e Cultura5 ore fa

Bolzano Città della Memoria 2022, «Trasporto 81: un viaggio, un ritorno 1944-1945»

Alto Adige5 ore fa

Polizia di Stato, dalla patente scaduta, alla guida in stato di ebrezza: le attività di contrasto alle condotte illecite nel fine settimana

Arte e Cultura5 ore fa

Religion Today Film Festival 2022: assegnato il «Premio Giovani Città di Bolzano»

Alto Adige6 ore fa

A22, tamponamento tra più veicoli: ferite quattro persone tra cui due donne di 36 e 27 anni

Sport21 ore fa

Accordo tra HCB Alto Adige Alperia e HCB Foxes Academy. L’U17 diventa “HC Bolzano Foxes”

Politica21 ore fa

Energia, ci attende un autunno drammatico. Dov’è la Giunta provinciale?

Arte e Cultura23 ore fa

Altri 1,5 milioni per le istituzioni culturali d’interesse provinciale

Archivi

Categorie

di tendenza