Connect with us

Arte

Il luogo è lo spazio: il 20 settembre nuova mostra d’arte al Museum Ladin

Pubblicato

-

Dipinti e fotografie, ma anche performance e installazioni sul tema dello spazio – inteso sia come spazio geografico, politico e culturale, che come spazio architettonico, vissuto e teatro di esperienze.

Li propone la mostra d’arte “Le post é la lerch” (Il luogo è lo spazio), che espone al Museum Ladin Ciastel de Tor di San Martino in Badia opere di sei artiste e artisti vincitori del concorso Trienala Ladina e del Premio “Richard Agreiter” 2019. I sei provengono tutti dall’area culturale ladina, dalla Val di Fassa fino ai Grigioni, e sono stati selezionati da una giuria internazionale.

La nuova mostra sarà inaugurata venerdì 20 settembre 2019, alle ore 19, al Museum Ladin Ciastel de Tor, via Tor 65, San Martino in Badia.

Pubblicità
Pubblicità

Saranno presenti il presidente della Provincia Arno Kompatscher, il direttore del Museum Ladin Stefan Planker, il curatore Günther Moschig, e gli artisti: Annatina Dermont, Yvonne Gienal, Karin Schmuck, Michael Schrattenthaler (a lui il Premio Agreiter), Claus Soraperra e Tobias Tavella.

Arte

Mostra personale artista altoatesina Sigrid Plattner alla Casa Cultura di Laives

Pubblicato

-

Astrid, questo il titolo della personale dell’artista Sigrid Plattner, che aprirà l’anno nuovo a Laives (BZ).

Il vernissage, fissato per le 18 di venerdì 17 gennaio 2020, verrà presentato dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes alla Casa cultura di Laives, in via Pietralba 29.

L’agente di noti personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, del calibro di Vittorio Sgarbi, Margherita Hack e Francesco Alberoni, l’aveva infatti proposta al comitato di selezione per la mostra d’arte contemporanea internazionale Biennale Milano, tenutasi dal 10 al 14 ottobre 2019.

Pubblicità
Pubblicità

La decisione di presenziare all’inaugurazione di Astrid per presentarla a pubblico e critica ne è stata la diretta conseguenza.
In occasione dell’evento, Cesare Marchiori, al pianoforte, allieterà l’atmosfera e i visitatori con le sue note.

La mostra prende il nome dell’amata sorella gemella, madrina spirituale dell’esposizione.
Sigrid Plattner vanta una collezione di circa seicento quadri, tutti dipinti in acrilico su pannelli di compensato di varie misure.

Con questa personale a Laives presenta le sue emozioni attraverso i colori.
Nota ai più per la serie I fiorellini, simbolo contro la violenza di genere, l’artista è entrata di diritto nel mondo dell’arte per i suoi ritratti naif dagli sfondi intensi.

Come se volesse catturare l’anima e darle un colore, Sigrid va oltre le apparenze e cerca quel fuoco, quella gioia di vivere che incontra durante la fase creativa.

Salvo Nugnes ha scritto a proposito dei ritratti esposti a Biennale Milano e che ora fanno da manifesto alla personale: «Riprendendo la vivacità della Pop Art, Sigrid Plattner rende omaggio alla memoria della sorella con Astrid, raffigurandola come se si trattasse di un’icona dell’arte stessa. Protettore dell’ispirazione, il volto della giovane viene abbracciato da colori sgargianti nella loro essenza più pura. In questo, Sigrid Plattner afferma il suo profondo legame con l’arte, dichiarando di che natura sia: gioia nella sua più ingenua manifestazione, amore e gratitudine nei confronti della propria passione e di quanti la sostengano, ironia nel ripercorrere certi modelli imprescindibili, energia creativa in azione».

La mostra resterà aperta fino al 24 gennaio, da martedì a sabato dalle 17 alle 19. La domenica dalle 10 alle 12. L’accesso è libero.

Continua a leggere

Arte

Mostra personale artista altoatesina Sigrid Plattner alla Casa Cultura di Laives (BZ)

Pubblicato

-

Astrid, questo il titolo della personale dell’artista Sigrid Plattner, che aprirà l’anno nuovo a Bolzano.

Il vernissage, fissato per le 18 di venerdì 17 gennaio 2020, verrà presentato dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes alla Casa cultura di Laives, in via Pietralba 29.

L’agente di noti personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, del calibro di Vittorio Sgarbi, Margherita Hack e Francesco Alberoni, l’aveva infatti proposta al comitato di selezione per la mostra d’arte contemporanea internazionale Biennale Milano, tenutasi dal 10 al 14 ottobre 2019.

Pubblicità
Pubblicità

La decisione di presenziare all’inaugurazione di Astrid per presentarla a pubblico e critica ne è stata la diretta conseguenza.

In occasione dell’evento, Cesare Marchiori, al pianoforte, allieterà l’atmosfera e i visitatori con le sue note.

La mostra, fortemente voluta dalla pittrice, prende il nome dell’amata sorella gemella, madrina spirituale dell’esposizione. Sigrid Plattner, socia e componente del direttivo di Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari, sez. Bolzano), vanta una collezione di circa seicento quadri, tutti dipinti in acrilico su pannelli di compensato di varie misure.

Con questa personale a Laives presenta le sue emozioni attraverso i colori.

Nota ai più per la serie I fiorellini, simbolo contro la violenza di genere, l’artista è entrata di diritto nel mondo dell’arte per i suoi ritratti naif dagli sfondi intensi.

Come se volesse catturare l’anima e darle un colore, Sigrid va oltre le apparenze e cerca quel fuoco, quella gioia di vivere che incontra durante la fase creativa.

Salvo Nugnes ha scritto a proposito dei ritratti esposti a Biennale Milano e che ora fanno da manifesto alla personale: «Riprendendo la vivacità della Pop Art, Sigrid Plattner rende omaggio alla memoria della sorella con Astrid, raffigurandola come se si trattasse di un’icona dell’arte stessa. Protettore dell’ispirazione, il volto della giovane viene abbracciato da colori sgargianti nella loro essenza più pura. In questo, Sigrid Plattner afferma il suo profondo legame con l’arte, dichiarando di che natura sia: gioia nella sua più ingenua manifestazione, amore e gratitudine nei confronti della propria passione e di quanti la sostengano, ironia nel ripercorrere certi modelli imprescindibili, energia creativa in azione».

La mostra, realizzata con il sostegno dell’associazione culturale Lasecondaluna, resterà aperta fino al 24 gennaio, da martedì a sabato dalle 15 alle 19.

La domenica dalle 10 alle 12.

L’accesso è libero.

Continua a leggere

Arte

Egna: Artoteca Lab, in biblioteca con le artiste Lucia Nardelli e Paola Bradamante

Pubblicato

-

Il programma degli ARTOTECA LAB prosegue, il prossimo appuntamento è alla Biblioteca Endidae di Egna il 26 novembre alle ore 16.15 con il workshop di stampa per bambini e ragazzi dell’artista Lucia Nardelli (iscrizioni entro il 25.11 all’indirizzo biblioteca@comune.egna.bz.it o chiamando il numero 0471.820299).

Lucia Nardelli, socia dell’Associazione Artisti della Provincia Autonoma di Bolzano ed esperta artista grafica, accompagnerà i partecipanti nell’esecuzione di una stampa a mano, a più colori, che al termine del laboratorio potrà essere portata a casa!

Si imparerà come incidere una matrice, come inchiostrarla ed infine come riportare ciò che è stato inciso, su un foglio di carta.

Pubblicità
Pubblicità

Per questo laboratorio tutto il necessario verrà fornito da Artoteca, non è necessario portare nulla!

Seguirà poi alle 18:00 l‘aperitivo dell’Artoteca con l’artista Paola Bradamante: da alcuni anni si dedica con continuità alla pittura.

Studia con Roberto Galletti con cui approfondisce diverse tecniche pittoriche, applicandole soprattutto allo studio e alla copia di dipinti noti.

Parallelamente sviluppa un approfondimento personale dell’arte informale, lo stile in cui si riconosce.

Usa diverse tecniche, tra cui colori a tempera, colori acrilici e colori ad olio, molte volte trattati in modo particolare, insieme anche a materiali diversi.

L’Artoteca dell’Alto Adige nasce grazie alla collaborazione della Associazione degli artisti di Bolzano e la Cooperativa 19 e il sostegno dell’Ufficio Cultura italiana della Provincia Autonoma di Bozano.

Si tratta della prima biblioteca provinciale – e una delle rarissime in Italia – dedicata interamente al prestito di opere d’arte.

La particolarità di questa Artoteca, che la differenzia dagli altri progetti di questo genere, è quella di avere in patrimonio solo opere originali di artisti del territorio con l’obiettivo quindi di valorizzare gli artisti locali e il loro lavoro.

Al posto di immaginare una collezione concentrata all’interno di un edificio in cui il pubblico necessariamente va alla collezione, immaginiamo una collezione diffusa, sparsa per le città, che va al pubblico: una vera e propria biblioteca delle opere d’arte dove al posto di prendere in prestito dei libri, i cittadini possono prendere in prestito quadri, sculture e altro.

A partire dal 2017 l’Artoteca, grazie alla collaborazione con l’Ufficio Educazione permanente, biblioteche e audiovisivi della Provincia Autonoma di Bolzano, entra a far parte a tutti gli effetti dei servizi delle biblioteche Public Library aderenti e si possono prendere in prestito le opere direttamente in 5 biblioteche della provincia: Biblioteca Provinciale italiana Claudia Augusta, Biblioteca Don Bosco di Laives, Biblioteca Endidae di Egna, Biblioteca Italiana di Ora e Biblioteca Amadori di Bolzano.

Per conoscere meglio il progetto e i suoi artisti dal 21 novembre al 10 dicembre si terranno gli ARTOTECA LAB, 5 giornate di workshop, laboratori e presentazioni dedicate all’arte per tutte le età ad ingresso gratuito.

Un’opportunità per conoscere gli artisti del progetto Artoteca e poter sperimentare diverse tecniche artistiche direttamente nella propria biblioteca di riferimento.

Un modo nuovo per conoscere gli artisti e le artiste del territorio, scoprirne la tecnica e le caratteristiche, fare colazione o aperitivo con loro e gli altri utenti della biblioteca e magari portarsi a casa un’opera d’arte!

Terzo appuntamento alla Biblioteca di Ora, il 3 dicembre alle ore 14.00 con il workshop d’arte per bambini delle elementari con l’artista Ciro Saetti e alle ore 16.30 la merenda dell’Artoteca con l’artista Mirijam Heiler.

La quarta data in programma è il 7 dicembre a Bolzano alla Biblioteca Amadori, appuntamento alle ore 15.00 con il workshop d’illustrazione per bimbi e nonni con l’illustratrice Valentina Stecchi e alle 16.30 la merenda dell’Artoteca con l’artista Daniela Colle.

Ultimo incontro alla Biblioteca Claudia Augusta di Bolzano sarà il 10 dicembre alle ore 9.00 con il workshop di fotografia della fotografa Claudia Corrent e alle ore 10.30 la colazione dell’Artoteca con l’artista murale Egeon.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero e gratuito.
Per i workshop è necessaria l’iscrizione.

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza