Connect with us

Italia ed estero

L’emergenza sanitaria detta il mercato del lavoro: in discussione blocco licenziamenti e cig

Pubblicato

-

L’effetto dell’emergenza legata alla pandemia da covid – 19 ha aperto alle incertezze sul futuro e al calo degli investimenti, affaticando l’economia nazionale, con un conseguente blocco del mercato dal lavoro. Diminuiscono infatti gli acquisti di beni e servizi, la produzione si riduce notevolmente e le aziende hanno difficoltà a mantenere i livelli di occupazione precedenti la pandemia.

Durante i primi 7 mesi di quest’anno l’Osservatorio INPS infatti, ha registrato 2 milioni e 900 mila assunzioni in meno, con un calo del 38% rispetto allo stesso periodo del 2019. Il calo ha riguardato tutte le categorie contrattuali, risultando però particolarmente accentuato per le assunzioni con contratti di lavoro a termine.

Nello stesso periodo le cessazioni sono state 2,8 milioni, una diminuzione del 23% rispetto al 2019, legata soprattutto al blocco dei licenziamenti imposto alle aziende dal Decreto Cura Italia prima, e riconfermata dal Decreto Rilancio, poi.

Pubblicità
Pubblicità

Ma è la delicata questione del blocco dei licenziamenti la miccia di un acceso scontro tra il Governo, che vorrebbe rimuovere la manovra a partire da gennaio e i sindacati che chiedono di prorogarla almeno fino al 21 marzo 2021, con i Ministri del Lavoro Catalfo e dell’Economia, Gualtieri che sembrano non cambiare idea.

Un’altra questione che colpisce le tasche del Governo, riguarda la cassa integrazione per covid. Le imprese che a metà novembre avranno esaurito le 18 settimane previste dal Decreto Agosto, chiedono una proroga di altre 6 per arrivare almeno fino a fine anno.

La misura del costo complessivo di 1 miliardo sarà introdotta con un decreto dedicato e allegato alla prossima Legge di Bilancio. A margine, il Premier Conte annuncia la possibilità di altre 12 settimane di cassa integrazione per il 2021, coperte da 5 miliardi della manovra, prevedendo però la gratuità per le imprese che hanno registrato perdite oltre una determinata soglia. Un mercato del lavoro ormai perennemente in bilico ed evidentemente dettato dall’emergenza da covid -19.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza