Connect with us

Arte e Cultura

Leonardo 500: l’innovazione geniale

Pubblicato

-

Il 10 dicembre alla LUB l’ultimo incontro tematico di “Leonardo500 – L’innovazione geniale

Quando arte e creatività dialogano con scienza e tecnologia: Maria Grazia Mattei e Mattia Carretti raccontano le trame e le tendenze di una storia in divenire.

Si concludono il 10 dicembre le conferenze collaterali di LEONARDO500 – L’innovazione geniale che parlano di ricerca e innovazione oggi, nello spirito originale e straordinario di Leonardo.

Pubblicità
Pubblicità

Nell’incontro “Arte, Scienza, Tecnologia e Società: trame e tendenze”, in programma martedì alle ore 18.00 nell’aula D1.02, al primo piano della Libera Università di Bolzano, in piazza Università 1, la creatività entra in dialogo con scienza e tecnologia, esplora modalità di comunicazione e interazione tra umani e macchine e s’interroga sull’impatto sociale dei cambiamenti in corso.

La Digital Trasformation letta con gli occhi degli artisti è una storia ancora da scrivere.

Interviene e modera Maria Grazia Mattei, giornalista e critica d’arte, apprezzata curatrice per mostre ed esposizioni nazionali dedicate al digitale come linguaggio espressivo e specchio della contemporaneità, fra le quali le due antologiche dedicate a Pixar al PAC di Milano (2011) e al Palazzo delle Esposizioni di Roma (2018), la collettiva Oltre il Villaggio Globale (1995) presso La Triennale di Milano; Interattività: Studio Azzurro (1998) alla Rocca Paolina di Perugia e la rassegna Opera Totale che si è tenuta a cadenza annuale dal 1996 al 2002 al Teatro Toniolo di Mestre.

Maria Grazia Mattei è l’ideatrice del programma di disseminazione dell’innovazione Meet the Media Guru e fondatrice di MEET, primo centro internazionale per la Cultura Digitale in Italia, la cui sede sarà inaugurata a Milano nel 2020, ma che è già operativo.

Mattei dialogherà con Mattia Carretti, media artist e co-fondatore di “*FUSE“, pluripremiato studio creativo italiano che opera nell’ambito delle arti digitali e del design.

Fondato nel 2007 a Modena, “Fuse” esplora le possibilità espressive date dall’uso creativo delle tecnologie digitali attraverso installazioni, esperienze immersive e live performance.

La conferenza sarà accompagnata da una proiezione video montata ad hoc dallo staff MEET per la conferenza e che presenterà sia estratti storici che operazioni contemporanee.

L’ingresso è libero.

Ricordiamo che fino all’11 dicembre sarà possibile visitare la mostra LEONARDO500 – L’innovazione geniale negli spazi dell’Università di Bolzano in piazza Università 1 a Bolzano (lun-sab ore 10.00-19.00, ingresso libero – visite guidate mar ore 13, gio dalle 20 alle 22 o su prenotazione: impronta.del.digitale@gmail.com), organizzata dall’Ufficio Cultura della Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige, dalla Società Dante Alighieri Comitato di Bolzano, da Anthelios Comunicazione Milano, con il patrocinio da parte del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo MiBACT e del Comitato nazionale per le celebrazioni leonardesche a cinquecento anni dalla morte.

APPROFONDIMENTI

I contenuti dell’evento “Arte, Scienza, Tecnologia e Società: trame e tendenze”

La Cultura Digitale è ontologicamente predisposta ad una attitudine connettiva, com’è evidente dalle collaborazioni e relative sperimentazioni risalenti agli Anni Sessanta fra i cosiddetti pionieri, autori ed artisti d’avanguardia – musicisti, scultori, videoartisti – con scienziati e ricercatori “curiosi”.

Per molti anni, gli strumenti espressivi del digitale sono stati utilizzati per divulgare ricerche avanzate che, per il loro grado di complessità ed astrazione, restavano quasi sempre ignoti all’opinione pubblica.

Oggi non è più così.

La democratizzazione degli strumenti digitali, pensiamo alle potenzialità creative multimediali di un “semplice” smartphone, ha contribuito alla nascita di figure ibride non ascrivibili all’identikit dell’artista “tradizionale”.

Sono professionisti con competenze trasversali di grafica, design e linguaggi audiovisivi in genere, che scelgono di esprimersi con il digitale.

Potremmo definirli digital creator perché generano atmosfere e visioni nuove, e le indirizzano verso il mercato dell’industria creativa e non verso il mercato dell’arte classico.

Ad alimentare la loro ricerca è spesso l’interazione con saperi diversi e molto distanti come ad esempio biologia, neuroscienze o psicologia cognitiva mentre l’estetica che li caratterizza è frutto della fusione fra mondi fisici e virtuali, una tendenza così avanzata che il critico Lev Manovich ha definito “AI Aestetics”[1] .

Provocando, possiamo dire che se l’estetica è sintetica o digitale, l’obiettivo dei loro lavori è spesso analogico.

Il motore che guida questi creativi è il desiderio (e l’ambizione) di generare consapevolezza e cambiamento in chi entri in contatto con il loro lavoro. Nei casi più felici c’è chi si spinge a definirla “Awareness Art: attraverso un’esperienza di interazione fra tecnologia e persone, infatti, i fruitori si aprono ad un mindset nuovo grazie ad un processo emotivo, prima che razionale.

Per farlo usa installazioni immersive, stampa 3D, sensori e data visualization che raccontano sempre più spesso il cambiamento climatico, l’inquinamento, i fenomeni migratori. In una parola, le grandi crisi della contemporaneità.

Tutt’altro che “fredde”, queste esperienze digitali generano empatia e coinvolgimento soggettivo ad un livello più o meno profondo.

Dopo anni di distacco quando non di disimpegno, oggi creativi ed artisti spingono per un rinnovato ruolo sociale dell’arte nella costruzione della sfera pubblica.

Per farlo usano i social network come leva di disseminazione e viralizzazione, una strada impensabile fino a qualche anno fa quando critici, galleristi e media tradizionali erano l’unica strada per diventare rilevanti.

È così che progetti, installazioni ed esperienze creative non istituzionali o “alternative” assumono peso e ribalta internazionale in quanto conosciute, apprezzate e condivise dal pubblico, su scala globale.

MEET e l’innovazione

La missione di MEET è contribuire a colmare il divario digitale attraverso una disseminazione permanente, critica e abilitante del pensiero digitale.

Le attività del MEET ruotano attorno a temi chiavi quali co-creazione e nuovi linguaggi artistici, internazionalità, valorizzazione dei talenti e approccio esperienziale.

La sua azione è rivolta a generare consapevolezza e motivazione nelle persone affinché esse stesse diventino promotori del pensiero digitale.

La cultura da sempre traccia ed evolve le storie e le sensibilità di riferimento della collettività rimodellandone le forme quando trasformazioni tecniche e sociali introducono nuove possibilità di azione ed espressione.

E’ in questi momenti e condizioni che operano i tanti Leonardo della storia.

L’era digitale è un fenomeno che affonda le sue radici nel secolo scorso nei laboratori di scienziati e artisti che sperimentavano forme nuove di comunicazione e interazione tra umani e macchine, ma negli ultimi decenni ha vissuto una potente accelerazione grazie alla condivisione di potenti sistemi di calcolo e l’inclusione diffusa di funzioni creative.

Il rapporto tra Arte, Scienza, Tecnologia e Società sarà quindi la trama su cui si costruisce la conferenza che avrà come obiettivo tracciare e mostrare alcune tendenze che emergono da queste riflessioni e sperimentazioni transdisciplinari.

“*FUSE”

Sin dalle origini la ricerca di “*FUSE” ha avuto come obiettivo primario la creazione di installazioni e performance multimediali capaci di coinvolgere il pubblico, amplificando l’impatto emotivo della narrazione.

Nel corso degli anni la ricerca di *fuse si è evoluta, tendendo verso un approccio che valorizza la sperimentazione pura, l’intento è quello di realizzare opere in grado di spostare i confini fra diverse discipline artistiche e cercare nuove connessioni tra luce, spazio, suono e movimento.

*fuse ha al suo attivo diversi riconoscimenti internazionali fra i quali numerosi Digital Design Award e Celeste Prize. Attualmente il progetto Multiverse di *fuse è stato selezionato per la mostra AS-Helix: Art and Science Integration in the Age of Artificial Intelligence allestita al National Museum of China di Pechino.

[1] Lev Manovich, AI Aestatics, Strelka Press, 2018

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]
  • Domus Aventino: a Roma un museo archeologico all’interno del nuovo condominio, da novembre aperto a tutti
    L’Italia come sempre è una meravigliosa sorpresa. Durante dei lavori per la riconversione di alcuni uffici della Bnl in appartamenti di lusso nel centro di Roma, sono affiorati dei mosaici e una sontuosa residenza romana. La bellezza della scoperta ha spinto l’idea di valorizzazione del ritrovamento che convivesse sinergicamente con il complesso residenziale. Si parla […]
  • Spostarsi con un taxi volante: dal 2023 inizia il progetto Volocopter 2X
    Negli ultimi anni l’idea di mobilità cittadina sta cambiando ed evolvendo in nuovi modelli di business affacciandosi ed avvicinandosi sul mercato automobilistico. Per ovviare al problema del fiume di automobili e veicoli senza fine, tipici di un traffico congestionato, la compagnia tedesca Volocopter in parntership con la Japan airlines ha annunciato la possibilità di sfruttare […]
  • Il potenziale terapeutico della natura: i benefici del cannabidiolo e dei trattamenti alternativi
    Molte persone di fronte agli effetti collaterali e più aggressivi legati all’assunzione di farmaci tradizionali, si sono indirizzate verso una medicina alternativa e più naturale. La ricerca di nuove terapie che vedano il corpo coinvolto in trattamenti più dolci e meno aggressivi, ha portato in molti a rivolgersi sempre di più verso queste pratiche per […]

Categorie

di tendenza