Connect with us

Società

Milano: neonati prematuri vestiti da dolcissimi supereroi per il Carnevale ambrosiano

Pubblicato

-

Foto greenme.it

Come già era successo in un’ospedale del Missouri lo scorso anno, anche a Milano i bimbi nati prematuri sono stati vestiti da supereroi in occasione del Carnevale.

La notizia, ripresa quest’anno dal sito greenme.it, sta facendo rapidamente il giro d’Italia.

Nel reparto di terapia intensiva neonatale del Niguarda, a fare capolino dalle incubatrici ci sono microscopici e adorabili Capitan America, Wonder Woman, Batman ma anche dolcissime farfalle, api e coccinelle, a ricordare che si può festeggiare anche in condizioni difficili, perché non bisogna mai smettere di lottare. Proprio come i supereroi.

Pubblicità
Pubblicità

L’idea è dell’ex infermiera del reparto Elena Signorini, oggi insegnante e addetta social dell’associazione Amici della neonatologia dell’ospedale Niguarda.

Ed ecco allora che in occasione del Carnevale Ambrosiano l’impegno è stato quello di realizzare i piccoli costumi prendendo spunto proprio dall’iniziativa dell’ospedale St. Luke di Kansas City.

Grazie all’opera di Silvia Renon, i mini abiti cuciti a mano trasformano i neonati in veri eroi, ovvero in ciò che rappresenta di più il coraggio di questi piccoli guerrieri.

Un’iniziativa che viene replicata anche a Natale, quando per portare un po’ di allegria nel reparto vengono messi cappellini rossi sulle testoline e le culle vengono addobbate con nastrini.

I costumi vengono infine donati ai genitori come ricordo di un periodo difficile ma importante della loro vita e di quella dei loro bimbi.

 

Pubblicità
Pubblicità

Società

Volontarius partecipa a “Bolzanoinbici” con i Cacciatori di Briciole e Streetwork BZ

Pubblicato

-

Domenica 22 settembre è in programma la 25esima edizione della manifestazione “Bolzanoinbici”, organizzata dall’Assessorato all’ambiente, alla mobilità ed alle pari opportunità del Comune di Bolzano che regala per un giorno una città senz’auto.

All’edizione di quest’anno prenderà parte anche l’Associazione Volontarius che sarà presente in Piazza Lino Ziller, dalle ore 9.30 alle 16.30, con uno stand dei “Cacciatori di Briciole” ed il camper di “Streetwork BZ”.

Allo stand dei Cacciatori di Briciole sarà possibile avere informazioni sull’attività di questo gruppo di volontari che quotidianamente raccoglie i generi alimentari offerti da una novantina di negozi, bar e pasticcerie del capoluogo per distribuirli a persone senza fissa dimora ed in difficoltà.

Pubblicità
Pubblicità

Sarà anche un’occasione per vedere da vicino le loro “brici” superaccessoriate che consentono il trasporto dei generi alimentari direttamente dal fornitore alle persone bisognose. 

Presso il camper di Streetwork BZ, che funge da punto di incontro e ascolto per i giovani della città di Bolzano, sarà operativo un “check point” gestito dai ragazzi partecipanti al laboratorio di ciclofficina di Streetwork BZ. Saranno inoltre esposte le opere realizzate con materiali di riciclo dai giovani di “Streetwork BZ” ispirate al tema della bicicletta. 

Streetwork BZ è un progetto realizzato in collaborazione con l’associazione La Strada – Der Weg e Forum Prevenzione ed è sostenuto e finanziato dall’Azienda dei Servizi Sociali di Bolzano e dall’Ufficio Famiglia, Donna, Gioventù e Promozione Sociale del Comune di Bolzano.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Società

Giornata Euregio della mobilità, sabato 21 settembre si viaggia gratis

Pubblicato

-

Da Kufstein a Borghetto, sabato 21 settembre si viaggia gratis su treni e autobus in Tirolo, Alto Adige e Trentino. Si rinnova, dunque, l’appuntamento con la giornata Euregio della mobilità, nell’ambito della quale tutti i possessori di un abbonamento deltrasporto pubblico locale potranno viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici (ad eccezione dei treni a lunga percorrenza) ed esplorare il territorio delle 3 regioni in maniera comoda, sicura e senza i disagi del traffico.

“La mobilità abbatte i confini – commenta il presidente dell’Euregio Arno Kompatscher – e iniziative concrete come questa contribuiscono a migliorare ulteriormente i collegamenti fra i tre territori rendendo l’Euregio qualcosa di “vivo” per le popolazioni residenti. Il mio invito è quello di utilizzare nella giornata di sabato i mezzi pubblici per recarsi ad Egna alla Festa dell’Euregio”.

L’assessore alla mobilità, Daniel Alfreider, aggiunge che “la Giornata della mobilità è un chiaro segnale di ciò che vogliamo raggiungere in tema di mobilità alpina sostenibile grazie all’ottima collaborazione instaurata con i colleghi di Tirolo e Trentino, Ingrid Felipe e Maurizio Fugatti”.

Pubblicità
Pubblicità

Viaggiare gratis su treni e bus

Avranno libero accesso a treni e bus urbani ed extraurbani i possessori di tutte le tipologie di AltoAdige Pass, dell’Euregio FamilyPass, nonchè degli abbonamenti annuali o semestrali al trasporto pubblico regionale.

Coinvolte nell’iniziativa le funivie di Renon, San Genesio, Colle, Verano, Meltina, Maranza e Sardagna, il trenino del Renon e la funicolare della Mendola, nonchè il servizio PostAuto Schweiz che collega Malles, in Alta Val Venosta, con Müstair, nel Cantone svizzero dei Grigioni.

Esclusi invece Frecciargento, Railjet, Eurocity, Intercity e la linea di autobus 440 San Candido-S. Stefano di Cadore. Sul territorio altoatesino gli abbonamenti dovranno essere regolarmente obliterati, ma la corsa verrà registrata a tariffa zero (si paga, invece, il trasporto bici e animali). In Tirolo e in Trentino l’AltoAdige Pass sarà valido come “tessera a vista”, ovvero non dovrà essere obliterato.

Mobilità sostenibile per la Festa Euregio di Egna

Uno dei luoghi da visitare per la giornata della mobilità è sicuramente Dis-Egna: Mercato delle idee, la Festa Euregio di Egna, che prevede spostamenti interni fra le diverse location improntati alla sostenibilità.

A disposizione dei visitatori, infatti, ci saranno bici elettriche e bus-navetta che, per tutto il giorno, faranno la spola fra la stazione ferroviaria e il centro di Egna. Shuttle-bus ogni 30 minuti anche per chi vuole raggiungere il Klösterle e la centrale idroelettrica di San Floriano, dove sono previste esibizioni e visite guidate.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Società

Plurilinguismo nelle materne, garantiti gli standard di qualità

Pubblicato

-

L’offerta di avvicinamento alla lingua tedesca e, recentemente, inglese, nella scuola dell’infanzia di lingua italiana è sempre stata molto apprezzata dai genitori, che ne hanno visti i benefici, e spesso anche dagli stessi insegnanti della scuola primaria.

Per mantenere anche per i prossimi due anni scolastici questa offerta, si è dovuto procedere, visto l’importo, ad una procedura aperta, gestita dall’Agenzia appalti della Provincia di Bolzano.

Questa procedura ha portato all’aggiudicazione di tutti e 4 i lotti in cui è stato suddiviso il territorio provinciale (Val Venosta, Merano e Burgraviato; Bolzano e Oltradige; Laives e Bassa Atesina e infine Vipiteno, Bressanone e Brunico) che, per il momento, è provvisoria, perché è necessario consentire l’assolvimento dei tempi tecnici richiesti dalla normativa.

Pubblicità
Pubblicità

A seguito dei timori espressi dalle famiglie, in merito ad un possibile cambiamento nella gestione dell’offerta, la Direzione provinciale per le scuole dell’infanzia italiane interviene per rassicurare che, “indipendentemente dall’agenzia che risulterà essere vincitrice del contratto, dovranno essere garantiti gli stessi standard di qualità del passato; inoltre, il servizio, che inizierà ai primi di novembre, garantirà lo stesso monte ore degli scorsi anni, sia per la lingua tedesca che per quella inglese”.

Infine, la Direzione provinciale fa presente che il bando prevede non solo il monitoraggio del servizio, da parte della stessa Direzione, ma anche l’attuazione di un progetto finalizzato a valutare il livello di ricaduta dell’offerta formativa linguistica sui bambini.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza