Connect with us

Bolzano

Mobilità in città, il piano per l’emergenza rimane prioritario. CNA a confronto con sindaco e assessore

Pubblicato

-

L’Amministrazione comunale, tramite articoli di stampa e grazie a contatti diretti intercorsi oggi con il sindaco Renzo Caramaschi e con l’assessore alla Mobilità, Stefano Fattor, ha recepito il concetto di piano emergenza del traffico in città, sollecitato da CNA-SHV, necessario per i prossimi anni, fino alla realizzazione delle tanto attese opere infrastrutturali. Adesso, però, dobbiamo lavorare tutti nella stessa direzione, concordando le tempistiche, le soluzioni, anche quelle digitali, le fasi sperimentali. Legittima la volontà del sindaco di chiedere un approfondimento tecnico all’Università di Bolzano, ma affinché non diventi l’ennesimo studio nel cassetto è fondamentale coinvolgere, nel minor tempo possibile, tutti gli attori dell’emergenza traffico, in modo da essere pronti ad affrontare la prossima giornata di assalto alla città”. Lo afferma Claudio Corrarati, presidente di CNA-SHV, che stamane ha avuto modo di confrontarsi con il sindaco e con l’assessore alla Mobilità, sviluppando ulteriormente il dialogo sul problema del traffico, diventato ancor più pressante dopo le ultime giornate di maltempo e di massiccia presenza di turisti in città.

CNA-SHV – aggiunge Corrarati – si mette da subito a disposizione di Università e Comune per fornire dati e informazioni utili ad analisi, congiunte e sinergiche, dei flussi, delle provenienze, delle proposte sul tavolo, al fine di trovare soluzioni condivise. Non siamo certamente propensi a ritenere che la soluzione al traffico sia soltanto aprire i ponti e le strade parzialmente chiuse o destinate allo scorrimento preferenziale, ma crediamo che in quei 25-30 giorni l’anno in cui la città si paralizza per ore, complici quasi sempre il maltempo, il massiccio afflusso di turisti ed eventi molto attrattivi, si debba disporre di un piano d’emergenza codificato e testato che scatti nel minor tempo possibile e che duri, con i necessari aggiornamenti periodici, fino al 2026, anno indicato dall’Amministrazione comunale come deadline per diverse opere infrastrutturali di medio impatto”.

Corrarati chiarisce ulteriormente: “Il tema sul quale vogliamo concentrarci non è “via i turisti” o “priorità ai turisti”. Sappiamo bene che la città, quando piove… vende di più. I commercianti, i bar, i ristoratori, in particolare del centro, aumentano il giro d’affari e ciò alimenta tutta l’economia cittadina, perché favorisce occasioni di lavoro per i nostri artigiani e i fornitori di prodotti e servizi. Dobbiamo, però, condividere le scelte. Affidare nuovi incarichi ad esperti, in questo caso l’Università, per produrre dati, senza coinvolgere chi lavora tutti i sacrosanti giorni nel caos cittadino, significa depotenziare la validità dell’ennesimo studio. Ci sono alcune proposte in esame: la chiusura della città ai turisti nei giorni da bollino nero, dirottando le auto, i camper e i bus in appositi parcheggi; la sensibilizzazione all’utilizzo dei mezzi pubblici già nei centri limitrofi del comprensorio; l’installazione di sistemi smart per l’apertura di strade e ponti interdetti al traffico solo per i minuti necessari a decongestionare le zone paralizzate. Altre idee certamente verranno illustrate da esperti, tecnici e stakeholders. Mettiamole nero su bianco e testiamole. Noi siamo a disposizione, perché l’economia è una e non si suddivide in industria-artigianato da un lato, commercio e ristorazione dall’altro”.

Pubblicità
Pubblicità

Il tutto – sottolinea la CNA-SHV – in attesa di realizzare nel medio periodo il tunnel sotto la via Roma verso la galleria del Virgolo, l’arginalina di via Grandi, gli interventi in via Avogadro, via Pacinotti e via Siemens, il raddoppio di via Innsbruck e di via Einstein. E, nel lungo periodo, il tunnel di Monte Tondo e la variante alla Statale 12. Oltre all’auspicata riduzione del traffico grazie alle misure contenute nel nuovo PUMS. Tante tessere di un mosaico che, al momento, appare scomposto. Comporlo in breve tempo è nell’interesse di tutti”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]
  • Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona
    Da qualche giorno sono ripartiti gli ecobonus promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’acquisto di auto a ridotte emissioni. L’ecobonus, sotto forma di contributi viene reinserito non per sostenere il mercato delle auto, ma... The post Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona appeared first on Benessere […]
  • Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale
    La preoccupazione per il possibile default del colosso cinese Evergrande è sempre più tangibile, visto che l’azienda non è riuscita a pagare in tempo le cedole dei suoi investitori. Perchè Evergrande è importante La crisi... The post Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza