Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Nell’estate del 2022 quasi 7000 giovani, tra i 15 e i 19 anni, hanno svolto un tirocinio

Pubblicato

-

6903 giovani hanno svolto un tirocinio estivo in oltre 4.000 aziende altoatesine nell’estate del 2022. Si tratta di oltre 300 stagisti in più rispetto all’anno record precedente, il 2019. Se si considerano anche altre opportunità di lavoro, come i lavori estivi e i contratti di apprendistato, oltre il 47% di tutti i giovani di età compresa tra i 15 e i 19 anni ha svolto un’esperienza lavorativa.

Questi dati sono stati presentati dall’Osservatorio mercato del lavoro, del Servizio Mercato del lavoro Alto Adige, nell’ultimo notiziario Mercato del lavoro-News.

“Il numero di tirocinanti è aumentato in maniera particolare in due settori: nel turismo e nel commercio. È notevole che soprattutto le aziende più grandi abbiano offerto opportunità di tirocinio“, spiega Stefan Luther, direttore del Servizio Mercato del lavoro dell’Alto Adige.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nei settori dell’artigianato e dell’industria si è registrato un moderato calo, che nell’agricoltura, nella pubblica amministrazione e negli altri servizi si è rivelato maggiore.

Con quasi 5.000 persone, gli studenti delle scuole superiori (73%) costituiscono il gruppo più numeroso dei tirocinanti, seguiti dagli studenti delle scuole professionali (18%) e dagli studenti universitari (10%). Questi ultimi due gruppi mostrano una diminuzione rispetto al 2019.

Forte sviluppo nelle aree rurali, necessità di recupero nelle città

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il monitoraggio dell’Osservatorio mercato del lavoro mostra una tendenza stabile: la quota e il numero di giovani occupati in estate sono in aumento. Nell’estate del 2022, quasi la metà dei giovani di età compresa tra i 15 e i 19 anni ha maturato un’esperienza lavorativa, di cui il 20% con tirocini estivi.

Il direttore di Ripartizione, Luther, commenta tali cifre: “Nella maggior parte delle località rurali, come, ad esempio, la Bassa Val Pusteria, riscontriamo valori di picco pari al 60-80%. Nelle città, invece, spesso solo un giovane su quattro può vantare un’esperienza lavorativa. Questo potrebbe indicare una mancanza di informazioni e probabilmente anche di contatti tra le aziende e i giovani. Soprattutto in considerazione della carenza di manodopera e di lavoratori qualificati, è necessario intervenire con strumenti di politica del lavoro”.

Per raccogliere le esperienze dei tirocinanti e di altri gruppi di giovani lavoratori, l’Ufficio Osservazione mercato del lavoro effettuerà un’indagine nelle prossime settimane. I risultati serviranno a consigliare meglio i giovani e le aziende e saranno disponibili nella primavera del 2023.

Compiaciuto dell’elevato numero di tirocini e di giovani impiegati nel periodo estivo, l’assessore provinciale Philipp Achammer evidenzia i vantaggi rappresentati da questo tipo di esperienza per i giovani.

I tirocini danno ai giovani un orientamento. Da un lato sottolinea Achammer consentono loro di acquisire esperienza in una o più professioni. Tali esperienze si rivelano poi utili nel processo decisionale finalizzato alla scelta della professione più adatta. Dall’altro i tirocini possono essere utili per le future domande di assunzione o per favorire l’accesso al mondo del lavoro”.

Il Mercato del lavoro News n. 10/2022 sui tirocini e i lavori estivi per i giovani è disponibile sul sito web provinciale, alla sezione Lavoro ed economia, alla voce statistiche: https://www.provinz.bz.it/arbeit-wirtschaft/arbeit/statistik/arbeitsmarkt-news.asp?641_action=300&641_image_id=621603.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza