Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Parrucchieri ed estetisti abusivi a Bolzano, campagna social dei saloni: “A rischio la salute della gente”

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

“Se paghi poco, un motivo c’è”. “Non sto più nella pelle. Stop abusivismo”. “Vittima di un abusivo”. “Abusivo? No, grazie”.

Sono i quattro messaggi forti, apposti su immagini di donne rovinate dall’opera di estetiste abusive, parrucchieri irregolari o altri operatori di bellezza e benessere che lavorano senza rispettare alcuna regola.

Federestestica e Federacconciatori a Bolzano lanciano a partire da oggi una campagna social che punta sul tam tam, sugli “I like” e sulle condivisioni non solo tra colleghi, ma anche da parte dei clienti, per sensibilizzare la popolazione sui rischi che corre chi, soprattutto per risparmiare, si affida ad operatori abusivi.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Quattro “puntate” in altrettanti post, uno a settimana, con testi elaborati dai direttivi di Federestetica e Federacconciatori per illustrare nei dettagli i rischi di malattie e infezioni, di danni alla pelle o ai capelli che si potrebbero subire a causa di operatori che non seguono gli standard di igiene e sicurezza, non sono formati, non sono aggiornati, non pagano tasse e, privi di assicurazione, non possono risarcire i clienti per danni provocati.

Le due categorie – spiega Antonella Bellante, funzionaria dell’Unione Benessere e Sanità – su questo tema sono attive intensamente già dal 2016, quando venne lanciata una petizione ed una campagna di sensibilizzazione della cittadinanza.

Nel 2017 e nel 2018 sono stati effettuati incontri con gli enti pubblici e le forze dell’ordine per individuare sistemi con cui arginare l’abusivismo dilagante in entrambi i settori:  abbiamo dovuto prendere atto che sono pochi gli strumenti a disposizione, sia a livello normativo sia con eventuali controlli, per impedire e sanzionare le prestazioni effettuate in casa propria”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La crisi economica – spiega Lisa Bonaldi, portavoce di Federestetica – ha accentuato il fenomeno dell’abusivismo, che danneggia particolarmente le imprese di estetica, centri di bellezza, saloni di acconciatura e, in generale, del comparto benessere, sempre più provate da piaga sociale. Non è accettabile, oltre che pericoloso, che persone senza titoli e qualifiche offrano servizi legati al benessere della persona, senza il rispetto di alcuna norma, con rischi gravi per la salute.

Per contrastare la concorrenza sleale nei confronti delle imprese regolari,  abbiamo avviato indagini conoscitive, campagne rivolte ad informare sui rischi, firmato protocolli con enti e forze dell’ordine, abbiamo denunciato attività abusive. Eppure l’abusivismo è in costante crescita e siamo preoccupati per il futuro delle nostre imprese e per la salute delle persone.

Riteniamo importante dare garanzie soprattutto ai consumatori, chiamati ad essere parte attiva nel contrasto al fenomeno dell’abusivismo, consapevoli di ciò che rischiano se si affidano a operatori che non rispettano le regole”.

Anche Federacconciatori – dice il portavoce Sandro Stefanatichiede un intervento urgente per ristabilire la legalità. Ribadiamo la necessità di garantire operatori qualificati, il rispetto delle norme di igiene e sicurezza, l’aggiornamento continuo sull’utilizzo delle apparecchiature, l’uso di prodotti cosmetici a norma.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

L’abusivismo altera il mercato e impedisce la concorrenza leale, quindi comporta anche un danno economico. “Gli abusivi giocano con la tua pelle e i tuoi capelli, meglio scegliere mani sicure”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Vita & Famiglia4 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano3 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Italia ed estero3 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano4 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Alto Adige4 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano4 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Laives3 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria4 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano5 giorni fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Bolzano4 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Minacce di morte in una lettera anche ad Alessandro Urzì e Alessia Ambrosi

Merano4 settimane fa

L’ex magistrato Gherardo Colombo e il collettivo Guerrilla Spam protagonisti del secondo appuntamento di Generazioni 2022

Bolzano3 settimane fa

Buoni pasto COVID-19 indebitamente percepiti: i Carabinieri sanzionano più di 300 persone

Alto Adige4 settimane fa

Comunità energetiche, forma innovativa di cooperazione

Archivi

Categorie

di tendenza