Connect with us

Politica

Regione: organizzato il rientro degli studenti altoatesini e trentini dall’estero

Pubblicato

-

Sono 57 gli studenti del Trentino Alto Adige che attualmente si trovano in altri Paesi europei con una borsa di studio della Regione, per lo più in Inghilterra ed in Irlanda. In questi giorni gli uffici regionali, tra le notevoli difficoltà legate alle chiusure delle frontiere ed alle limitazioni della circolazione anche all’interno dell’Unione Europea, si sono attivati per assicurare un rapido rientro degli studenti.

Va sottolineato che non tutte le famiglie dei giovani (minorenni) hanno aderito all’iniziativa di rientro e quindi nei prossimi giorni è previsto il ritorno in regione di 30 studenti.

Nel dettaglio 7 giovani rientreranno domani, giovedì 26 marzo, con un volo da Dublino a Roma ed altri 23 studenti partiranno dal Londra per Roma sabato 28 marzo.

Pubblicità
Pubblicità

In entrambi i casi è previsto il trasferimento dalla capitale in regione grazie ad un pullman in grado di garantire le norme di sicurezza previste dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte.

A questo proposito l’assessore regionale competente, Giorgio Leonardi intende rassicurare i genitori degli studenti in merito all’impegno della Regione per il rimpatrio dei loro figli e, nel contempo, esprime il proprio ringraziamento agli uffici regionali, guidati dal segretario generale che “in questi giorni hanno lavorato alacremente nell’organizzazione e gestione del rientro degli studenti del IV anno in totale sicurezza. Vorrei inoltre ringraziare anche il Commissariato del Governo e la Questura per le pronte risposte inviate in merito ai dubbi interpretativi legati al susseguirsi dei diversi DPCM emanati in questi giorni”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza