Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Restrizioni a fisarmonica, protesta anche il Pd. Repetto: “Chiarite se siamo in zona rossa o no”

Pubblicato

-

La via autonoma provinciale subisce un’altra battuta di arresto e dopo l’Italia, anche l’Europa tinge di rosso scuro la nostra Provincia Autonoma. I danni sono nell’immediato, e si rischia di compromettere anche il prossimo futuro macchiando l’Alto Adige Südtirol con una sorta di ‘marchio di insicurezza‘ nei paesi europei. Pure Sebastian Kurz, premier austriaco, ha infatti citato il Sudtirolo come esempio da non seguire“.

Dopo i malumori sorti all’interno di una parte della Svp, con le critiche del consigliere provinciale Helmut Tauber all’indirizzo della Giunta, ora è il turno del Partito Democratico nella persona di Sandro Repetto il quale, non da meno, conferma il proprio disappunto per una decisione contraddittoria rispetto ai precedenti allentamenti che hanno permesso alla maggior parte degli esercizi commerciali del settore ristorazione e gastronomia di rimanere aperti (si legga anche Covid, l’Alto Adige dice no alla ‘zona rossa’).

È ormai evidente che il metodo a fisarmonica messo in atto dalla giunta non può andare avanti– afferma il consigliere provinciale del Pd – . Oggi apprendiamo come da domenica esercizi commerciali come bar e ristoranti dovranno nuovamente chiudere. Ma allora è proprio la situazione sanitaria ad essere molto più preoccupante di quello che ci viene riportato?

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

L’assessore alla sanità provinciale dovrebbe chiarire la situazione epidemiologica di estrema gravità alla quale la giunta deve fare fronte – evidentemente – con nuove chiusure e un ritorno di fatto alla zona rossa. Oltre alla confusione che si viene creando tra i cittadini e ai danni economici che si provocano ad esercenti e commercianti, infatti emerge come i dati segnalati dal governo Italiano prima e dall’Europa poi ci abbiamo costretto a chiudere laddove forse non sarebbe mai stato il caso di aprire!“.

Come Pd abbiamo più volte messo in guardia da comportamenti eccessivamente ‘aperturisti’ e ora se ne pagano purtroppo le conseguenze, aumentando il danno. Le chiusure a singhiozzo sono deleterie, anche perchè molti ristoratori e baristi hanno fatto la spesa, le scorte, che ora potrebbero dover essere buttate via. A questo punto sarebbe stato meglio rimanere chiusi un po’ più a lungo, ma con la possibilità di programmare gli acquisti e non sottostare a cambiamenti repentini.

Crediamo che la situazione vada chiarita al più presto e oltre a misure di restrizione auspichiamo che la provincia sia in grado di mettere in atto ristori locali perchè è sul piano locale che c’è stata confusione, una nefasta politica a fisarmonica’ e una certa strategia irresponsabile“, conclude.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Italia ed estero9 ore fa

Codici: da opportunità a incubo, la pericolosa parabola del Superbonus 110%. Attivato un servizio per assistere i cittadini in difficoltà con i lavori

Bressanone20 ore fa

“Alpen flair” a Naz Sciaves: stuprata una minorenne

Alto Adige1 giorno fa

Statale del Brennero: al via i lavori di ampliamento a Colma

Ambiente Natura1 giorno fa

San Candido: allo studio una protezione innovativa dalle inondazioni

Salute1 giorno fa

GARLIVE®, un concentrato di salute dalle olive del lago di Garda

Economia e Finanza2 giorni fa

Pensplan: oltre 280 mila posizioni presso i fondi pensione istituiti in Regione

Sport2 giorni fa

FC Südtirol, i primi appuntamenti della nuova stagione

Benessere e Salute2 giorni fa

Ondate di calore estivo: consigli per gli anziani, ma non solo

Salute2 giorni fa

Uno psicologo di base gratuito e di facile accesso

Alto Adige2 giorni fa

Oggi a Palazzo Widmann la prima riunione del progetto di ricerca avviato da Eurac Research

Alto Adige2 giorni fa

Arge Alp: Schuler alla campagna di piantumazione degli alberi

Valle Isarco2 giorni fa

Ritrovato il corpo senza vita dell’escursionista disperso a Racines: precipitato a Malga Calice a 1.500 m slm

Alto Adige2 giorni fa

Coronavirus: 25 casi positivi da PCR e 391 test antigenici positivi

Arte e Cultura2 giorni fa

Dai quadri una concreta solidarietà: con il Lions Club Bolzano Laurin e Artpilot21 la mostra collettiva a sfondo benefico

Arte e Cultura2 giorni fa

La Maschera di Bolzano: dal 2 al 14 luglio nelle piazze della città arriva «Northell»

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano2 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige2 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Bolzano4 settimane fa

Drammatico incidente in A22, muore 36 enne residente a Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Alto Adige4 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Merano3 settimane fa

Auto esce di strada e si ribalta su un sentiero forestale: una persona all’ospedale in gravi condizioni

Alto Adige4 settimane fa

Il Gruppo Volontarius cerca volontari per l’Emporio solidale di Piazza Mazzini a Bolzano ed a Merano

Alto Adige4 settimane fa

Coronavirus: 4 casi positivi da PCR e 45 test antigenici positivi, un decesso

Archivi

Categorie

di tendenza