Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bressanone

Rubano l’intero incasso di una giornata ai mercatini di Natale: arrestata una coppia di polacchi

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

I Carabinieri della Compagnia di Bressanone hanno tratto in arresto una coppia di polacchi, lui quarantacinquenne e lei trentaquattrenne, i quali, nella sera di domenica 26 novembre 2023, hanno rubato ad uno stand dei mercatini di Natale di Bressanone, l’intero incasso della giornata, una cifra in contanti di più di 2000 euro.

Per mettere mani sul denaro, i due si fingevano semplici turisti, intenti a godersi l’atmosfera natalizia e ad osservare le bancarelle. Quando arrivati alla bancarella presa di mira,  la donna ha iniziato a distrarre il titolare, fingendo di essere interessata e chiedendo informazioni sui vari articoli. Nel frattempo il suo compagno, sfruttando l’occasione creata ad arte, si è intrufolato all’interno della bancarella, dietro al bancone, dove, ha individuato e svuotato la cassa  di tutto il denaro contante in essa contenuto. Nonostante la maestria ed i movimenti veloci, l’attività dei ladri non è passata inosservata dal titolare, che si è immediatamente accorto di quanto accaduto, ma i due sono immediatamente dati alla fuga.

Nonostante lo smarrimento e la paura si è messo comunque alla ricerca della pattuglia di Carabinieri disposta appositamente per la vigilanza ai mercatini che, in quel momento, si trovava in un altro punto della Piazza Duomo di Bressanone. Una  volta raggiunti, i militari si sono subito messi alle ricerche grazie alla descrizione e alla direzione della fuga, allertando contemporaneamente più pattuglie che li hanno incastrati poco lontano, in Via Albuino.

I Carabinieri, perquisendo gli arrestati, hanno sequestrato l’ingente somma di denaro sottratta, della quale è già stata disposta la restituzione al legittimo proprietario.

Inoltre, dopo averla recuperata, è stata anche perquisita l’automobile in uso della coppia, all’interno della quale sono stati rinvenuti  svariati capi e accessori di abbigliamento ancora etichettati, di cui alcuni ancora con l’antitaccheggio, bottiglie di superalcolici ancora confezionate, coltelli e utensili utili allo scasso, per esempio un flex con lama sottile, strumento solitamente utilizzato per violare piccole casseforti o cassette di sicurezza.

Il sospetto, quindi, è che la coppia, prima di visitare Bressanone, abbia preso di mira anche altri mercatini (come Innsbruck), negozi o abitazioni.  Ovviamente su questo sono in corso ulteriori indagini e accertamenti per verificare questa circostanza.

Un importante risultato operativo, che testimonia la presenza e l’efficacia dell’Arma dei Carabinieri nella città di Bressanone“, dichiara il Comandante della Compagnia Carabinieri di Bressanone, Capitano Ottavio Tosoni., che aggiunge “Il periodo Natalizio, caratterizzato da un aumento degli eventi e dalla conseguente maggiore presenza di turisti sul territorio richiede a Noi Forze dell’ordine uno sforzo ulteriore, che noi Carabinieri stiamo fornendo in termini di presenza, con un numero maggiore di pattuglie negli orari pomeridiani e serale, ed in termini di concentrazione, con servizi dedicati alle singole esigenze, quali ad esempio,  la vigilanza ai Mercatini di Natale“. Questo sforzo, certamente testimoniato dall’evento riferito, è riconosciuto ed apprezzato anche da cittadinanza ed organizzatori. Il direttore di Bressanone Turismo, ha ringraziato l’Arma dei Carabinieri, e dichiarato inoltre che “la presenza dell’Arma dei Carabinieri, così come quella delle altre Forze di Polizia, è per noi importantissima e fondamentale e ci permette di organizzare e svolgere eventi importanti, come i Mercatini di Natale, in un contesto di grande supporto, attenzione alle nostre esigenze e sicurezza per esercenti ed ospiti”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

più letti